QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Cimbergo: addio a nonna Lina, la donna più longeva di Valle Camonica e Bresciano

domenica, 14 dicembre 2014

Cimbergo – Addio nonna Lina. La Valle Camonica piange Lina De Marie (nella foto) di Cimbergo (Brescia) la donna più anziana del Bresciano che lo scorso 2 marzo aveva  festeggiato i 110 anni. Un traguardo che aveva visto giungere nella sua abitazione il sindaco, il parroco, quindi parenti, nipoti e pronipoti tra cui Donatella Martinazzoli, consigliere regionale della Lega Nord.

A Cimbergo la signora De Marie era conosciuta come “Lina de Marie Cimbergola maestra”, avendo svolto 45 anni di servizio come insegnante nelle elementari della valle, ottenendo la medaglia d’oro  per la sua attività lavorativa e benemerita dalle massime autorità scolastiche.

La formazione scolastica di Lina De Marie avvenne presso il collegio delle Suore Dorotee, in cui restò dal 1917 fino al 1925, anno in cui ottenne il primo incarico di insegnante, per la precisione alle Novelle di Sellero. La sua lunga carriera proseguì a Grano di Vezza D’Oglio, poi a Odecla di Malanno e infine a Cividate dove insegnò per 33 anni, cioè fino al termine della sua attività professionale.

Nella notte si è spenta nonna Lina e oggi c’è il cordoglio di tutta Cimbergo e della Valle Camonica. “Non dimenticheremo la grande dignità della vita semplice e silenziosa della maestra Lina”, è il messaggio che giunge alla famiglia da parte ci coloro che l’hanno conosciuta.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136