Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Tragedia di Bagnolo Mella, resta ai domiciliari il pirata della strada

giovedì, 9 luglio 2020

Brescia – Resta ai domiciliari il 43enne che domenica sera a Bagnolo Mella (Brescia) ha travolto e ucciso una bambina di 9 anni, che stava attraversando la strada sulle strisce pedonali al fianco della madre. L’autista si è presentato spontaneamente in Procura a Brescia, ma gli agenti della Polizia Stradale della sezione di Brescia erano sulle sue tracce, avendo individuato l’auto grazie al sistema di videosorveglianza del paese. Nell’interrogatorio in Procura il pirata della strada aveva detto: “Non mi sono accorto di nulla”.

tribunale BresciaOggi il 43enne ha ribadito al Gip del tribunale di Brescia di non aver visto la bambina. Il Gip non ha convalidato l’arresto ma ha tenuto ai domiciliari il 43enne, accusato di omicidio stradale con fuga.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136