Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Richiede finanziamento online, truffata 41enne di Sondrio: denunciati in tre tra Trento, Pisa e Pescara

mercoledì, 8 luglio 2020

Sondrio – Richiede finanziamento online, truffata 41enne di Sondrio. Dopo essersi recata in banca per chiedere un prestito, che non le veniva concesso, una donna, V.H., di origine ucraina, residente a Sondrio, aveva notato su un noto social network, l’annuncio di una società che offriva prestazioni di finanziamento senza chiedere particolari garanzie.

poliziaLa vittima dopo aver mostrato interesse per l’inserzione ed aver lasciato un proprio recapito, veniva contatta per discutere ed eventualmente finalizzare il contratto di prestito pattuito, per un importo di 5mila euro. Dopo uno scambio di email, affinché la richiesta di prestito venisse erogata, le veniva comunicato di effettuare una serie di bonifici di differenti importi, dapprima a mezzo circuito “western union” e successivamente a mezzo ricariche “poste pay”, con la rassicurazione che le varie cifre versate (per complessivi 1721 euro), le sarebbero state restituite in un secondo momento. A seguito della denuncia-querela effettuata dalla parte offesa, personale della squadra mobile, ricostruiva le movimentazioni del denaro versato, denunciando all’Autorità Giudiziaria per il reato di truffa, in concorso tra loro, tre cittadini italiani: R.D. di 55 anni, residente a Pescara, F.L. di 48 anni residente a Pisa e S.S. di 51 anni residente a Trento, tutti con precedenti di polizia per truffa.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136