Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Riaperta l’ex statale 42 sul torrente Figna a Ceto

martedì, 21 gennaio 2020

Ceto – Riaperta l’ex statale 42 sul torrente Figna a Ceto (Brescia). Il sindaco Marina Lanzetti, dopo il completamento e il collaudo delle opere realizzate, con la sicurezza del transito veicolare garantita, ha firmato l’ordinanza di riapertura della SpB42, chiusa dal 29 ottobre 2018, quando la tempesta “Vaia(nella foto), oltre ad abbattere intere zone boschive, aveva provocato l’esondazione del corso d’acqua del torrente, ostruendo l’alveo sottostante.Maltempo Valle Camonica

L’ex statale 42 venne chiusa e i veicoli deviati su via Tarsia e Donatori del Sangue. In questi mesi, dopo i lavori di somma urgenza, sono state effettuate le opere di ripristino della viabilità sulla ex SPB42, con la sistemazione dell’alveo del torrente e del ponte, mentre a breve sarà ultimato il marciapiede.

Marina_lanzetti Ceto

Nell’ordinanza il sindaco di Ceto, Marina Lanzetti (nella foto a lato) oltre alla riapertura della SpB42 però con transito dei veicoli a velocità ridotta, ha annunciato che saranno a breve ultimati i lavori di posa della segnaletica e dei parapetti e successivamente potranno transitare anche pedoni e ciclisti.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136