Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Pergine: parkour fatale, inchiesta sul decesso di un giovane

sabato, 4 luglio 2020

Pergine – Aperta un’indagine per fare chiarezza sul decesso di un ventenne di Pergine (Trento) che ha perso la vita facendo parkour sul tetto del treno. Una tragedia che ha dell’assurdo. Il giovane. romeno, 20 anni, residente nella cittadina della Valsugana è stato trovato morto sul tetto di una carrozza del treno della Valsugana. Il ventenne è stato trovato morto sul tetto del vagone di un treno della linea della Valsugana Trento-Primolano. Secondo una prima ricostruzione dell’incidente, su cui indagano i carabinieri di Borgo Valsugana (Trento) e la Polfer di Castelfranco Veneto (Vicenza), il giovane sarebbe morto per un trauma cranico riportato facendo parkour, la disciplina estrema che consiste nel tentare di superare ostacoli con salti in velocità. L’autopsia farà chiarezza sulle cause del decesso.Tribunale aula - Gdv



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136