Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Nago, camion perde carico: intervento dei vigili del fuoco e strada chiusa, traffico in tilt

mercoledì, 11 settembre 2019

Autoarticolato perde carico mentre stava percorrendo in salita la SS 240 dir (Maza) all’altezza dell’ingresso del centro abitato di Nago: immediata poco prima delle 15 la chiamata per i vigili del fuoco di Riva del Garda.

Immediata la partenza per incidenti stradali composta da furgone pinza idraulica, polisoccorso pesante, oltre all’autocarro con braccio meccanico per un totale di 10 vigili. Giunti sul posto si è constatato che la perdita del carico riguardava delle bobine di carta prodotte da una delle cartiere dell’Alto Garda, si ha provveduto quindi a stabilizzare il semirimorchio e contestualmente è stata allertata l’autogru del Corpo Permanente di Trento, poiché il peso da sollevare per mettere in sicurezza il carico era notevole.

Necessaria la chiusura della Statale 240 dir coinvolta nel sinistro, ma per motivi di sicurezza è stata chiusa al traffico anche la sottostante SS 240 (Nago nuova), poiché parte del carico instabile potrebbe cadere proprio sulla porzione di strada sottostante qualche metro. Immaginabili i disagi al traffico, con l’impossibilità di raggiungere la Vallagarina dall’Alto Garda e viceversa, per tutta la durata dell’operazioni di rimozione e messa in sicurezza del carico.

ALTRI INTERVENTI DEI VIGILI DEL FUOCO

La giornata odierna si è caratterizzata per un forte impegno interventistico portato a termine dal corpo di Riva del Garda in sinergia con altre componenti del soccorso. La giornata è iniziata col recupero di un gatto rimasto incastrato, e nel vuoto, alla ringhiera di un balcone. Per liberarlo si è dovuti ricorrere all’uso delle pinze idrauliche. E’ stata poi la volta del supporto per l’atterraggio dell’elisoccorso in zona. Alle 15 circa c’è stato il blocco pressocchè totale della circolazione da e per l’Alto Garda a causa di un camion col carico in bilico. Intervento, che ha avuto ripercussioni sulla viabilità (sia principale che secondaria) anche a chilometri di distanza dall’evento, risoltosi attorno alle 18.30. Nemmeno il tempo di rientrare in caserma e, quasi in contemporanea, sono giunte due distinte richieste di soccorso: una proveniente da una anziana (quasi centenaria) caduta in casa e non più capace di risollevarsi, in questo caso è stato necessario entra in casa passando da una finestra aperta; ed un’altra per un incidente, sulla viabilità secondaria, che ha coinvolto uno scooter ed una autovettura. La riapertura del traffico da e per l’Alto Garda ha portato anche alla richiesta di pulizia sede stradale alla curva “dei rospi” al lago di Loppio a seguito della collisione tra due vetture. Durante la giornata c’è stata anche l’uscita per il recupero di una cane che girovagava sulla strada gardesana occidentale.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136