Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Il Soccorso alpino recupera escursionisti a Vilminore e sciatrice a Colere

domenica, 19 gennaio 2020

Vilminore – Soccorsi escursionisti feriti in provincia di Bergamo. I tecnici della VI Delegazione Orobica hanno effettuato con diverse squadre interventi nelle zone montane: presso Malga Alta di Barbarossa, nel territorio di Vilminore (Bergamo), un intervento per una caduta, una donna ha riportato una distorsione a un ginocchio; sul posto una squadra e l’elicottero di Sondrio, che ha trasportato l’infortunata a Bergamo in ospedale.

soccorso alpinoAltro soccorso per un incidente simile – una signora con una distorsione a un ginocchio – nella zona del rifugio Albani. Quindi un intervento di recupero di una donna caduta mentre stava sciando a Colere; sul posto l’elisoccorso di Bergamo.

Il centro operativo di Clusone prevede la presenza continua delle squadre, soprattutto nelle giornate e nei periodi in cui a livello statistico il numero di interventi può essere maggiore, in modo da garantire l’immediata attivazione dei tecnici. Persino negli interventi che sono considerati ordinari e senza particolari conseguenze per le persone coinvolte, il tempismo è un fattore essenziale per fare in modo che la situazione sia sotto controllo e non evolva in qualcosa di più complesso. Quando capita un incidente in montagna o ci si trova in reale difficoltà, la procedura corretta è quella di chiamare il 112: la Centrale provvederà a valutare e a inviare sul posto tutte le unità necessarie per risolvere la situazione.

Allertatamento in serata per la VI Delegazione Orobica: in seguito alla segnalazione di una possibile richiesta di aiuto, avvertita da parte di alcuni testimoni nella zona di Aviatico, sono in corso le verifiche per accertare la situazione. Le squadre stanno perlustrando l’area, sul posto anche l’elisoccorso da Como. Per il momento non risultano comunicazioni di mancato rientro e i primi accertamenti non hanno dato esito. Le operazioni si concluderanno non appena tutta la zona sarà bonificata, in modo da escludere qualsiasi ipotesi di presenza di persone in difficoltà.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136