Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Aggredisce i carabinieri, arrestato a Bolzano

martedì, 11 agosto 2020

Bolzano - I militari della Stazione Carabinieri di Meltina e quelli della Sezione radiomobile della Compagnia di Bolzano hanno arrestato un uomo accusandolo dei reati di oltraggio, resistenza e violenza a un pubblico ufficiale.

carabinieri largeDue carabinieri della Stazione di Meltina erano impiegati in un servizio di ordine pubblico nel centro cittadino al fine di prevenire comportamenti inurbani, illegalità in genere, abuso di sostanze e, infine, violazione delle norme anti-covid.

Verso le 22 in vicolo delle erbe i due militari hanno notato due soggetti intenti a litigare. sono quindi intervenuti per evitare che la situazione degradasse ulteriormente. in effetti i due si sono riappacificati. Uno di essi però quando i carabinieri gli hanno chiesto un documento d’identità è andato su tutte le furie e ha iniziato a ingiuriarli e minacciarli.

Quando poi, scoperto che aveva delle pendenze alla banca dati delle forze di polizia, gli hanno chiesto di seguirlo in caserma, l’uomo – un quarantunenne albanese già in passato indagato e detenuto per reati di indubbia gravità – ha iniziato a correre per sottrarsi al controllo.

I due militari dopo pochi metri lo hanno raggiunto e bloccato procedendo quindi, per evitare i pugni che lo scalmanato menava a destra e a manca, a mettergli le manette. Il sospetto ha anche sputato ai due carabinieri, privo peraltro di mascherina o altra protezione naso-bocca.

Anche due amici dell’albanese sono intervenuti per cercare di fermare i carabinieri e impedire loro di procedere a norma di legge. I carabinieri quindi, aggrediti da più fronti hanno chiesto l’intervento di rinforzi. Nel frattempo anche degli onesti giovani che si trovavano lì hanno chiesto aiuto al 112. In supporto sono arrivati due carabinieri e due poliziotti.

Nel frattempo però gli operanti erano riusciti a bloccare a terra lo scalmanato ma – purtroppo i suoi compari, sentito l’arrivo dei rinforzi, erano vigliaccamente fuggiti.

Il quarantunenne albanese è stato quindi portato in caserma, sottoposto a rilievi foto-dattiloscopici e dichiarato in stato di arresto. Informato il pubblico ministero, è stato accompagnato in carcere.

lunedì mattina è comparso per la convalida della misura precautelare innanzi al giudice del tribunale di Bolzano. L’arresto è stato convalidato e l’imputato ha chiesto un rito alternativo.

Nel frattempo i carabinieri, grazie anche a due virtuosi giovani che hanno testimoniato ai fatti e a un video amatoriale reperito oggi, stanno cercando di cristallizzare le prove anche a carico dei due vigliacchi che hanno aggredito i carabinieri mentre erano intenti a contenere l’arrestato.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136