Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Sant’Antonio di Mavignola ha festeggiato il patrono

sabato, 18 gennaio 2020

Sant’Antonio di Mavignola – Una festa secondo la tradizione, con la benedizione degli animali, le celebrazioni in chiesa e lo spettacolo nelle ore serali. Sant’Antonio di Mavignola, frazione di Pinzolo (Trento) ha festeggiato il patrono, con una serie di eventi che hanno coinvolto l’intera comunità e l’Alta Val Rendena. Tra gli appuntamenti il vaso della fortuna, la Santa Messa aliletata dal coro parrocchiale e la processione del pomeriggio, quindi la fattoria didattica, la presentazione Acta Montium, il libro sulle malghe delle Giudicarie di Michele Bella, la cena con la tradizionale trippa e infine spettacolo pirotecnico e live band.

I festeggiamento del patrono di Sant’Antonio di Mavignola sono un rito che si perde nella notte dei tempi e la benedizione degli animali è sempre molto sentita, visto che in Val Rendena vanta tradizioni e peculiarità millenarie. Alla cerimonia, accanto al parroco erano presenti il sindaco Michele Cereghini, gli amministratori e le autorità militari, e gli allevatori. La processione, con la statua del Santo portata a braccia, scortata dal gruppo alpini e dai vigili del fuoco, con la presenza della banda comunale di Pinzolo si è snodata per le vie del paese fino alla chiesetta di Sant’Antonio. Per chiudere una serata speciale con lo spettacolo Piromusicale “Note d’Incanto” in località Brenz e l’evento Los Locos Armando’s Party con la Rock Cover Band.

Durante la sagra è stato offerto a tutti i presenti vin brulé e nei ristoranti sono state degustate le specialità enogastronomiche trentine e la tradizionale “Trippa di Sant’Antonio”.

Una giornata speciale per Sant’Antonio di Mavignola che ha visto anche nel 2020 una grande festa patronale, grazie all’impegno da parte della Pro loco G.S. Mavignola con i suoi  volontari e la collaborazione dell’Amministrazione comunale di Pinzolo, dei vigili del fuoco volontari e del coro parrocchiale.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136