QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

L’escursione consigliata: da Campo Carlo Magno al rifugio Graffer

martedì, 20 agosto 2013

Madonna di Campiglio – L’escursione del giorno è nel gruppo delle Dolomiti di Brenta. Unico gruppo dolomitico ad ovest dell’Adige, le Dolomiti di Brenta sono da più di un secolo meta di alpinisti ed escursionisti da tutto il mondo ed offrono una straordinaria varietà di ascensioni, percorsi attrezzati e sentieri, oltre a decine di rifugi e bivacchi in quota. Il gruppo si estende per circa 40 chilometri.

Ha come confini naturali a nord la Valle di Sole, ad est la Valle di Non, il lago di Molveno e la Paganella, a sud le valli Giudicarie, e ad ovest la val Rendena. L’intero gruppo del Brenta è compreso nel territorio del Parco Naturale Adamello-Brenta. Le Dolomiti di Brenta si connotano per i suggestivi torrioni di roccia, che all’alba e al tramonto si tingono del caratteristico colore rosa, e per l’imponenza degli scenari naturali. Tra le cime più famose, il Crozzon di Brenta, cima Tosa, cima Brenta, Campanil Basso e i 3 Castelletti di Vallesinella.

Nella parte settentrionale del Gruppo di Brenta, sotto il Passo del Grostè, sul versante di Campiglio si trova il rifugio Graffer. L’itinerario: da Campo Carlo Magno con stradina fra gli abeti, 2ore; con la funivia del Grostè salendo fino alla stazione superiore, 20 minuti; con la funivia da Madonna di Campiglio allo Spinale e da qui per sentiero attraverso la conca del Lago Spinale e Rifugio-Graffer-2_slideshowpoi al rifugio, 1 ora e 30 minuti.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136