Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Trento: interrogazione del gruppo PATT in Provincia sul piano scuola

venerdì, 10 luglio 2020

Trento – Interrogazione del gruppo consiliare PATT con prima firma del capogruppo Ugo Rossi sul piano scuola.

E’ PRONTA LA DELIBERA DI APPROVAZIONE DEL PIANO PER LA RIPRESA DELLA SCUOLA?
“In data 10 giugno 2020 il Consiglio provinciale ha approvato all’unanimità la mozione 69 “Definizione di un piano per l’effettuazione delle attività scolastiche, della formazione professionale e dei servizi per l’infanzia”. Il testo approvato impegna la Giunta a:

1. a definire e approvare entro la data che la Giunta intende indicare con propria deliberazione, il piano per l’effettuazione delle attività scolastiche di ogni ordine e grado, della formazione professionale e dei servizi per l’infanzia nell’anno 2020-21. Il piano dovrà contenere gli aspetti essenziali per la ripresa in sicurezza dell’attività didattica del prossimo anno scolastico, declinandola sui distinti ordini e gradi educativi e di istruzione-formazione. Ciò assicurando i necessari profili di autonomia organizzativa e didattica delle singole identità di scuola, in armonico equilibrio con il territorio di riferimento e con la comunità sociale a cui viene prestato servizio.

Il piano dovrà:
a) precisare i requisiti per l’accesso agli immobili destinati alle attività scolastiche;
b) definire i requisiti per sostenere economicamente l’acquisto di device per gli studenti trentini;
c) definire una speciale programmazione per la formazione on line del personale scolastico;
d) definire le modalità di erogazione dei servizi educativi agli studenti con bisogni educativi speciali al fine di garantire assistenza, supporto e inclusione nell’apprendimento e nella partecipazione, rispettando i requisiti di sicurezza ;

2. a prevedere nella prossima manovra di assestamento del bilancio idoneo finanziamento a copertura delle spese previste per l’attuazione del piano di cui al punto 1;

3. a riferire al Consiglio provinciale circa lo stato di avanzamento dell’attuazione del piano.

Nelle giornate del 27, 28, 29 e 30 luglio 2020 è prevista la discussione e approvazione del Ddl n.60 “Assestamento del bilancio di previsione della Provincia autonoma di Trento per gli esercizi finanziari 2020-2022″. Nel Ddl vengono stanziate risorse per il settore scolastico che sembrano fare riferimento al punto 2 della mozione sopra citata.

Sarebbe paradossale, ma anche non consono rispetto all’impegno contenuto nella mozione citata che la delibera di approvazione del piano per la ripresa delle attività scolastiche sia adottata in data successiva all’approvazione dell’assestamento.

Nel frattempo è stata depositata un petizione popolare (con oltre 6000 firme) dal titolo “Petizione a favore di una scuola “reale”" già illustrata in Commissione consiliare il giorno 8 luglio 2020.

Per tutto quanto sopra esposto,

si interroga il Presidente della Provincia per conoscere:

1. se la delibera, di cui alla mozione n. 69 di approvazione del piano è pronta e quando verrà adottata e comunicata al consiglio provinciale;

2. se prima dell’adozione della predetta delibera la giunta intenda ricevere ed ascoltare i rappresentanti delle persone firmatarie ( circa 6000 firme) della “Petizione a favore di una scuola “reale”" già illustrata nella Commissione consiliare dell’8 luglio 2020.

Ossana - Demagri - Rossi - DallapiccolaA norma di regolamento si chiede risposta scritta“, i consiglieri Ugo Rossi, Michele Dallapiccola, Paola Demagri e Lorenzo Ossanna

 



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136