Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Trento, il ruolo del servizio civile nelle politiche giovanili

domenica, 31 maggio 2020

Trento - Il Servizio civile si conferma centrale nelle politiche giovanili. Per questo, nell’ambito della rimodulazione del bilancio a seguito dell’emergenza coronavirus, e per individuare azioni a supporto del tessuto economico e sociale in vista della fase 2, è stata operata una minima riduzione di risorse, in analogia a quanto si è fatto nei confronti di tutte le politiche provinciali. Lo spiega l’Agenzia provinciale per la famiglia, la natalità e le politiche Giovanili di Trento

Il Servizio civile, sottolinea ancora l’Agenzia, esprime una forte valenza educativa verso una cittadinanza attiva e responsabile, consente al giovane di avvicinarsi al mondo del lavoro e offre uno spazio di impegno a favore delle utenze deboli. L’esperienza del Servizio civile è ormai a tutti gli effetti una vera e propria politica di transizione all’età adulta, che aiuta i giovani a crescere mettendosi alla prova in campo sociale e acquisendo competenze lavorative.

Dall’inizio della legislatura la Giunta provinciale di Trento ha mantenuto gli stanziamenti finanziari per il Servizio civile. Nel corso del 2020 ha aumentato l’indennità erogata ai giovani partecipanti del 17%. Sono inoltre in fase di acquisizione ulteriori risorse, anche attraverso il programma “Garanzia Giovani”, a finanziamento europeo, tramite le quali potranno essere avviati al servizio civile altri giovani. Da inizio legislatura sono stati inoltre approvati le Linee guida di legislatura, il documento di programmazione strategica di settore, e i nuovi Criteri di gestione, il documento gestionale indispensabile per l’organizzazione del Servizio civile. I due atti, conclude la nota dell’Agenzia, hanno recepito molte proposte provenienti dalle organizzazioni che gestiscono i progetti di Servizio civile e dagli stessi giovani partecipanti.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136