Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Ponte di Legno, il tema ambientale ha chiuso “Una montagna di cultura…”

sabato, 22 agosto 2020

Ponte di Legno – In Alta Valle Camonica il tema ambientale e del risparmio energetico ha dominato la serata di chiusura della rassegna “Una montagna di cultura…la cultura in montagna”, organizzata fra il 31 luglio e il 20 agosto dall’Associazione Pontedilegno-MirellaCultura con la collaborazione di Pro Loco e Biblioteca Civica. “Green New Deal” il titolo dell’appuntamento che ha avuto come protagonisti i vertici di CasaClima: il direttore Ulrich Santa, la responsabile delle certificazioni Ilaria Maria Brauer e il presidente di CasaClima Network Lombardia Alessandro Giuliani.

greenL’Agenzia CasaClima è un ente strumentale della Provincia Autonoma di Bolzano. È stata fondata per eseguire la certificazione energetica obbligatoria degli edifici in Alto Adige ma ha poi esteso la sua attività a livello nazionale. E’, dunque, un ente pioniere nell’efficienza energetica e nella certificazione ambientale oltre che, da più di dieci anni, una autorevole scuola per tecnici.

L’ingegnere Santa, nel suo intervento, ha ricordato i 18 anni di attività di CasaClima, i suoi obiettivi di fondo (abitare in un clima migliore), lo sviluppo attuale attraverso iniziative rivolte al comuni (già una cinquantina hanno aderito) e alle aziende. L’architetto Brauer ha spiegato i vari protocolli e gli iter che possono portare alla certificazione finale, con un percorso tecnico che parte da un check  iniziale alla portata di tutti anche sotto il profilo della spesa. L’ing.Giuliani, da parte sua, ha svolto una relazione approfondita e dettagliata addentrandosi negli aspetti squisitamente tecnici per concludere con i riflessi su un argomento di grande attualità, il bonus 110%. La serata si è chiusa con una serie di domande da parte del pubblico, sodisfatte dai relatori.

“Green New Deal” ha chiuso una rassegna che, oltre alla poesia e ai concerti di musica classica, due capisaldi della programmazione, ha proposto incontri in tema sportivo, religioso, letterario e storico. “Un programma che la gente ha mostrato di gradire. Considerato il particolare momento e questa strana stagione dominata dal Covid, siamo molto soddisfatti”, ha commentato il presidente di MirellaCultura, Andrea Bulferetti.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136