Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
w

Ad
Ad
 
Ad


Obbligo mascherine all’aperto, scontro Provincia-Comune di Trento. Ianeselli: “Mettiamole sempre”

giovedì, 3 dicembre 2020

Trento – “Una mascherina può davvero fare la differenza. Gli esperti ce l’hanno detto e ripetuto: mettiamola sempre, in tutte le occasioni, per impedire al virus di circolare. In fondo, tra tutte le limitazioni di questi mesi, quella di indossare la mascherina non è stata certo la più pesante, tanto che ormai ci abbiamo fatto l’abitudine.

Ianeselli sindaco TrentoCon il tasso di contagi ancora alto, il numero di ricoverati in terapia intensiva in crescita e il grido d’allarme lanciato solo ieri dagli infermieri ormai allo stremo, proteggere noi stessi e gli altri è un dovere che costa poco ma ha un ritorno altissimo.

Quando usciamo di casa, mettiamo la mascherina. Sempre. Facciamolo per chi combatte contro il virus negli ospedali. Per gli anziani e per i soggetti vulnerabili. Per tenere sotto controllo i numeri della pandemia e consentire così alle attività economiche di restare aperte.

Se siamo più responsabili, siamo più forti. #scaccoalvirus“. Con questo post sui propri profili social, il sindaco di Trento, Franco Ianeselli, risponde indirettamente all’ordinanza di ieri della Provincia con la quale, tra le altre misure di alleggerimento, viene tolto l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto se non si hanno persone nelle vicinanze.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136