Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Nuove opportunità ed eventi a Fiera Bolzano, Thomas Mur: “Sinergie per le aziende”

mercoledì, 16 settembre 2020

Bolzano – La pandemia legata al Covid-19 ha messo a dura prova il mondo degli eventi, costringendo Fiera Bolzano a reinventarsi e riorganizzarsi. “Ma proprio perché si tratta di un settore resiliente e creativo, le soluzioni per rialzarsi e ricominciare più forti di prima non sono di certo mancate. Così come la voglia di continuare a mettersi in gioco, in primis attraverso la collaborazione reciproca”, commentano a Ente Fiera Bolzano.

Fiera Bolzano 1Oltre 25.000 m2 di spazi con più professionisti del mondo degli eventi significa nuove opportunità di crescita. Questa è la formula che sintetizza gli intenti di Fiera Bolzano e dell’Associazione dei prestatori di servizi per eventi, un folto gruppo di professionisti legati a hds- unione commercio turismo servizi Alto Adige – che hanno deciso di unire le forze per superare a passo deciso le sfide imposte dalla “nuova normalità” (nella foto dietro da sinistra Andres Faitelli (AJB-sound & light), Marco Buraschi (STS Security), Oskar Stricker (By Oskar-Light); davanti da sinistra Thomas Mur (Direttore Fiera Bolzano), Katrin Trafoier (Tendsystem & Presidente prestatori di servizi per eventi e organizzatori di eventi), Dieter Frickel (Director of Operations Hotel Four Points by Sheraton Bolzano)).

D’altra parte la voglia delle persone di incontrarsi dal vivo, seppur in ambienti protetti e sicuri, cresce giorno dopo giorno: è quindi fondamentale ripartire, anche e soprattutto con l’intento di supportare e offrire soluzioni ad aziende, associazioni e istituzioni.

Le manifestazioni infatti sono spesso un valido strumento di marketing, nonché un’occasione di incontro e di comunicazione; affinché siano di successo necessitano però di un alto livello di organizzazione e di conoscenze trasversali.

I prestatori di servizi per eventi, grazie alla loro esperienza decennale, si adoperano proprio per raggiungere questo obiettivo, affiancando il committente dalla fase della pianificazione, alla realizzazione e fino al post evento: catering, impianti audio, illuminazione, allestimenti, servizi di sicurezza sono solo alcuni dei servizi offerti.

Fiera Bolzano, da parte sua, ha a disposizione spazi enormi e di vario tipo per soddisfare le esigenze più disparate: dalle sale convegni, passando per l’accogliente Südtirol Lounge, fino ad arrivare ai padiglioni – divisi in quattro settori – che mettono a disposizione una superficie di 25.000 m². Infine il MEC Meeting & Event Center Südtirol-Alto Adige, integrato nel quartiere fieristico, che consente di organizzare incontri di diversa natura e ordine di grandezza.

“Dal punto di vista logistico e degli spazi siamo in grado di offrire soluzioni diversificate e adatte a ogni occasione, il tutto in un ambito di massima sicurezza, grazie ad un protocollo definito e potenziato in seguito alla pandemia di Covid-19. Unendo le forze con i prestatori di servizi per eventi vogliamo dare vita a nuove sinergie e opportunità per le aziende”, afferma Thomas Mur, direttore di Fiera Bolzano.

Per organizzatori terzi le possibilità sono dunque moltissime e gli appuntamenti già in calendario per i prossimi mesi ne sono la prova: dall’1 al 3 ottobre i padiglioni della fiera ospiteranno i campionati nazionali Worldskills Italy 2020 e il 3 e il 4 ottobre sarà il turno dell’ottava edizione della Fiera Sposi. Nel corso dell’autunno la Fiera farà da supporto logistico ad una casa di produzione cinematografica e ospiterà gli aspiranti avvocati della Provincia, per l’annuale prova scritta ai fini dell’abilitazione alla professione.

Katrin Trafoier, presidente prestatori di servizi per eventi e organizzatori di eventi: “In termini di parità di trattamento, è importante che anche gli eventi possano ripartire, fiere naturalmente incluse. Tutta la vita sociale è in pieno svolgimento ed è per questo che dobbiamo mostrare coraggio anche in tali occasioni, naturalmente nel massimo rispetto di tutte le disposizioni di sicurezza. Possiamo infatti affermare che non ci sono location sicure quanto la fiera, grazie alla presenza di termoscanner, accessi controllati, sistemi di controllo, security e via dicendo. Questo vale anche per tutti gli eventi in programma nei prossimi mesi, che adotteranno tutte le misure necessarie per garantire al pubblico la massima sicurezza”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136