QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Maresciallo dell’Aeronautica sarà processato per falso. Era malato, ma in quel periodo ha vinto una gara di Mtb a Folgaria

venerdì, 9 maggio 2014

Folgaria – E’ finito nei guai dopo la sua impresa in mountain bike: era ammalato e invece le immagini lo hanno ritratto mentre vinceva una gara lo scorso agosto. Un maresciallo dell’Aeronautica, E. A., 48 anni,  in servizio a Treviso aveva simulato una grave infermità, ottenendo giorni di malattia utilizzati per partecipare e vincere al Mondiale di mountain bike.

Adesso con la medaglia d’oro il maresciallo è stato rinviato a giudizio da parte del Tribunale militare di Verona che ha fissato l’udienza il 29 settembre prossimo.  Secondo il giudice militare che ha analizzato la documentazione “Il sottufficiale aveva presentato all’autorità sanitaria  militare una falsa versione sulle proprie condizioni di salute, simulando un’infermità inesistente o più  grave di quella sofferta”.

In particolare il maresciallo sottoposto il 15 luglio 2013 al controllo medico aveva manifestato dolori agli arti inferiori, in particolare alla gamba destra.  L’indagato aveva affermato di essere in attesa di un intervento chirurgico, poi mai eseguito, e chmtbe di conseguenza non era abile al lavoro. Aveva così ottenuto 15 giorni di convalescenza ma nelle due settimane in cui avrebbe dovuto stare a riposo, sempre secondo i giudici del tribunale militare, avrebbe svolto attività “del tutto incompatibili con la malattia lamentata”. Il maresciallo infatti si era iscritto alla Coppa del Mondo di mountain bike a Folgaria (Trento) conquistando un ottimo risultato: la medaglia d’oro. E per centrare il successo aveva svolto un intenso allenamento.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136