Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Manifestazione animalista al Casteller

domenica, 18 ottobre 2020

Trento – In Trentino centinaia di animalisti hanno manifestato in un corteo ai cancelli del Centro Faunistico del Casteller. Il recinto è presidiato da forze di Polizia.

“Il rispetto delle idee di tutti è sacro, ma non è tollerabile che per affermare le proprie si danneggi la proprietà pubblica”. E’ il pensiero dell’assessore provinciale all’agricoltura e foreste Giulia Zanotelli al termine della manifestazione di protesta che si è svolta oggi al Centro forestale del Casteller.

“Desidero ringraziare a nome della Giunta – aggiunge l’assessore – le forze dell’ordine, i vigili del fuoco ed i forestali che hanno contribuito a mantenere sotto controllo la situazione evitando che la tensione arrivasse a livelli preoccupanti. Resta il fatto che alcuni individui, che ci auguriamo vengano identificati affinché rispondano delle loro azioni, hanno danneggiato la recinzione esterna al centro, azione ovviamente del tutto censurabile ed in merito alla quale ci auguriamo sia corale la presa di distanza da parte di tutti i livelli istituzionali. È noto che le divergenze di opinioni esistono e sono piuttosto marcate, ma è nelle sedi opportune che devono continuare a confrontarsi. Al clamore come quello inscenato oggi – conclude l’assessore – noi preferiamo il continuo impegno a sostegno degli allevatori e degli agricoltori che i problemi della montagna li vivono ogni giorno, non solo nei fine settimana in cui si organizzano raduni che sembrano richiamare più supporter che reali conoscitori del nostro territorio e dei suoi reali problemi. Un impegno che si declina nel piano di azione già reso pubblico e che si rende necessario per garantire la sicurezza pubblica di cittadini e chi in genere frequenta il nostro territorio”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136