Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Legambiente: no alla casa-museo per Christo, sì a centro bonifica sul Sebino

martedì, 11 agosto 2020

Montisola – Grandi progetti per il Sebino, ma Legambiente dice no a casa-museo per Christo, sì a centro ricerca per bonifica del lago.

“Il finanziamento del Governo della ristrutturazione di “Ca’ del Dutùr” a Montisola per farne un centro espositivo dedicato in particolare a The Floating Piers, la passerella galleggiante che nel 2016 ha collegato Montisola a Sulzano, non sembra essere un buon modo di spendere le risorse pubbliche che ci presta la Banca Centrale Europea. Il recupero della struttura quattrocentesca potrebbe invece essere adibito ad un centro di ricerca per la bonifica del lago d’Iseo.

the floating piers

E’ questa la priorità del lago d’Iseo se si pensa che l’inverno scorso i Carabinieri hanno rinvenuto nel solo specchio d’acqua tra Predore e Tavernola un migliaio di ordigni bellici inesplosi e un’enorme torre, dalla base di circa 15 metri formata da migliaia di guarnizioni di plastica con amianto che, negli anni, hanno rilasciato sostanze inquinanti nell’acqua del Sebino, in particolare metalli pesanti.

Ciò anche per non dimenticare l’appello del colonnello Paolo Storoni, che aveva condotto le ricerche sul Sebino e che prima di congedarsi da Bergamo, aveva ribadito l’importanza di un intervento mirato e di una presa di posizione netta da parte delle amministrazioni della zona sul tema ambientale”, dichiara il presidente del circolo legambiente del basso Sebino, Dario Balotta.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136