Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Itinerari estivi: viaggio tra le trincee lungo il percorso “La forra del Lupo”

domenica, 19 luglio 2020

Folgaria – L’itinerario proposto per questa terza domenica di luglio è nel comprensorio dell’Alpe Cimbra. Il percorso è denominato “La forra del Lupo“, un sentiero storico che passa vicino a trincee e camminamenti. Lungo il percorso si possono trovare dei pannelli con foto e testimonianze storiche.

Apt folgaria escursionismo 1L’ITINERARIO - Il percorso “Forra del Lupo” o Wolfsschlucht è lungo circa 3 chilometri: si parte da Serrada e si arriva a Forte Dosso delle Somme in un’ora e 40 minuti, quindi si prosegue al rifugio Baita Tonda e il ritorno a Serrada è in un’ora e 20 minuti. Dislivello del percorso: 400 metri.

Partenza da Serrada, zona parcheggio ristorante Cogola, quindi il sentiero si fa subito ripido in mezzo al bosco, dopo circa 20 minuti si arriva all’inizio della Forra del Lupo, per trovare poi una serie di reperti storici tra gallerie e trincee costruiti nella roccia. Successivamente il percorso è in saliscendi e a lato del percorso una serie di fotografie e racconti sono presenti sui pannelli per testimoniare la storia di questo luogo della Grande Guerra. Alla fine della Forra del Lupo si arriva in un ampio pianoro erboso in località caserme, quindi si prosegue per circa 40 minuti fino ad arrivare al forte Dosso delle Somme, anche questo luogo è molto prezioso in chiave storica, proseguendo una decina di minuti si arriva al punto alto dell’escursione con altre trincee.

Durante la discesa verso Serrada si passa dal rifugio Baita Tonda, che si trova dopo circa 20 minuti di cammino, quindi si entra in un bosco e si scende a Serrada.

di Chiara Panzeri



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136