Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Dro: festeggiato il vigile del fuoco Manuel Matteotti

domenica, 11 ottobre 2020

Dro – Il vigile del fuoco del Corpo di Dro (Trento) Manuel Matteotti va in pensione, ma non scende dal camion. E’ suonata l’ultima chiamata d’emergenza per Manuel Matteotti che, dopo 40 anni da vigile del fuoco in servizio attivo per la comunità (ha ricoperto anche le mansioni di cassiere, capo plotone e capo squadra ndr.), con l’imminente compimento del 60esimo anno d’età passa a vigile di complemento.

I colleghi e gli amici del Corpo di Dro, guidati dal comandante Luca Sartorelli, hanno voluto festeggiarlo con una selettiva a sorpresa durante la sua ultima settimana di reperibilità di squadra, prima di raggiungere il traguardo. All’arrivo in pieno stile pompieristico, scarpe slacciate e pochi minuti per raggiungere la caserma, Manuel ha trovato i compagni implotonati, mezzi spiegati e sirene accese, tutti pronti ad accoglierlo sull’attenti.

Vigili del fuoco Dro 01Tanta commozione sui visi nascosti dalle mascherine e anche qualche lacrima che ha bagnato gli occhi di molti vigili presenti, affiancati dal nuovo sindaco Claudio Mimiola (ex assessore alla Protezione civile e vigile del fuoco per 30 anni, dapprima allievo fino ad oggi come Membro Onorario del Corpo), l’ex sindaco Vittorio Fravezzi, i membri onorari e il presidente della Federazione Tullio Ioppi.

Manuel Matteotti vigili fuoco DroDurante la serata i Vigili del Fuoco hanno omaggiato Manuel Matteotti con una statuetta di Santa Barbara, a lui sempre molto cara e la sua preghiera, il nuovo sindaco ha reso omaggio con il testo di Romano Turrini “Dro e Ceniga” e l’ex sindaco Vittorio Fravezzi, che con Manuel ha vissuto 20 anni di storia di servizio antincendio a Dro, ha consegnato lo stemma ufficiale del Comune.

Vigili del fuoco Dro - selettiva

Cosa cambierà ora? Manuel non se la sente di mollare e promette di non ammainare le bandiere, restando ancora attivo all’interno del Corpo di Dro, per dare consigli ed esempio ai più giovani, supportare i graduati nella conduzione del Corpo e per rispondere ancora alle chiamate di soccorso, facendo qualche passo indietro, non in prima linea quindi, ma il camion non lo molla. E da parte di tutti i presenti “è arrivato il doppio ringraziamento, per i 40 anni donati al Corpo e alla comunità di Dro e per gli anni di presenza che ancora donerà”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136