Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Coronavirus: in provincia di Trento si monitora il focolaio scoperto nella comunità kossovara

venerdì, 3 luglio 2020

Trento – Il rapporto quotidiano dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari oggi parla di sei nuovi casi positivi al Covid 19. Ma cinque di questi hanno un unico filo conduttore. Appartengono cioè ad un gruppo di kossovari sui quali sta effettuando uno stretto monitoraggio l’Apss a seguito di un caso i cui dettagli sono stati illustrati oggi nella conferenza stampa post giunta con l’assessore Stefania Segnana e il dottor Antonio Ferro.

tamponi coronavirus mediciSi tratta di una vicenda iniziata il 17 giugno scorso quando un operaio è rientrato in Trentino dopo un soggiorno nel suo paese d’origine. È la stessa azienda sanitaria che sta verificando se tale rientro è avvenuto nel rispetto dell’obbligo di comunicazione e successivo isolamento per 14 giorni. “Una misura fondamentale quest’ultima – ha spiegato Ferro – perché chi non la segue, ritenendo di non essere ammalato, espone incautamente a rischio tutte le persone con cui viene a contatto. Cosa che a quanto pare deve essere avvenuta perché il soggetto in questione si è sentito male il 21 giugno, è risultato positivo al tampone, come pure due suoi contatti stretti nel frattempo sottoposti ad accertamenti dalle autorità sanitarie”. L’indagine epidemiologica è in corso ed oggi infatti sono stati riscontrati altri cinque positivi, tutti presenti ad un ritrovo di questa comunità organizzato la sera del 21 giugno scorso. Uno dei kossovari si trova ricoverato in ospedale, pertanto oggi il numero di ricoveri Covid sale a due.

Sul versante tamponi, ieri ne sono stati analizzati 1342 di cui 477 da Apss, 621 dal Cibio e 244 dalla Fem. Quanto ai controlli delle forze dell’ordine, questi i dati forniti dal Governo: controlli su 951 persone e 195 esercizi commerciali, nessuna sanzione.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136