Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Aldeno, ordinazione a nuovo diacono permanente di Fabrizio Peterlini

sabato, 15 febbraio 2020

Aldeno - Un nuovo diacono permanente per la Chiesa di Trento. Si tratta di Fabrizio Peterlini, 51 anni, di Aldeno, nella cui chiesa parrocchiale sarà ordinato dall’arcivescovo Lauro domani domenica 16 febbraio, nella s. Messa comunitaria delle 10. Foto @Zotta.

FABRIZIO PETERLINI

Fabrizio_Peterlini_diaconoFabrizio, celibe, elettricista di formazione, da 31 anni lavora come usciere all’ospedale San Camillo di Trento. Il diaconato permanente è l’approdo di un lungo cammino di fede e di vita comunitaria, derivante dalla volontà di “mettersi in gioco per gli altri e con gli altri”, spiega il futuro diacono nell’intervista esclusiva pubblicata sull’ultimo numero del settimanale Vita Trentina.

Nel suo racconto-testimonianza, il futuro diacono sottolinea il ruolo cruciale della vita in parrocchia, nella quale è già ministro della comunione e attivo con la Caritas e la pastorale giovanile. “Negli anni – precisa – ho accompagnato tanti giovani alle Giornate Mondiali della Gioventù, ho collaborato in armonia con vari parroci, provando sempre a spendermi per gli altri”. A cominciare dai genitori, per seguire i quali Fabrizio ammette di aver rinunciato al sacerdozio. Ci saranno anche loro in chiesa, domenica, a gioire per la sua ordinazione diaconale, che giunge dopo aver frequentato per tre anni la Scuola diocesana di Formazione Teologica, sempre sostenuto dal parroco di Aldeno don Renato Tamanini e dal responsabile diocesano per i diaconi permanenti monsignor Giulio Viviani.

Quanto al lavoro quotidiano al San Camillo, non cambierà nulla. Semmai sarà accentuato lo spirito di servizio con il quale Fabrizio vivrà le sue giornate. Al settimanale diocesano lo sintetizza così: “Come Papa Francesco, penso che come diaconi sia necessario mettersi una croce di legno al collo e andare verso tutti”.

Fabrizio Peterlini sarà il 39° diacono permanente nella storia dell’Arcidiocesi di Trento. Con lui saliranno a 29 quelli attualmente in servizio sul territorio.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136