Ad
a
Ad
Ad


Trentino, la qualità dell’aria di luglio

giovedì, 4 agosto 2022

Quando:
6 agosto 2022@21:35–22:35 Europe/Rome Fuso orario
2022-08-06T21:35:00+02:00
2022-08-06T22:35:00+02:00

È stato pubblicato sul sito di Appa, l’Agenzia provinciale per la protezione dell’ambiente, il report mensile di luglio. Buoni i valori per due inquinanti: per polveri sottili le concentrazioni sono molto al di sotto dei limiti previsti, idem per il biossido di azoto, sempre inferiore ai limiti e, anche in leggero calo rispetto ai valori rilevati nello stesso mese negli anni precedenti. L’ozono invece, favorito dalle elevate temperature e dal forte aumento della radiazione solare del mese di luglio, ha visto un sensibile innalzamento dei valori, senza però superare, in nessuna stazione di rilevamento, la soglia di allarme.

Nel dettaglio, per l’inquinante ozono O3 le condizioni di prolungato bel tempo hanno favorito gli episodi di smog fotochimico che contribuiscono alla sua formazione: le concentrazioni non hanno comunque superato la soglia di allarme (240 μg/m3) prevista dal D.Lgs. 155/2010, però in alcune giornate hanno superato la soglia di informazione (180 μg/ m3) in tutte le stazioni della rete provinciale dove viene misurato tale inquinante.

Le concentrazioni dell’inquinante polveri sottili PM10 sono risultate contenute per l’intero mese di luglio, con valori ben al di sotto del limite previsto per la media giornaliera di 50 µg/m3 su tutta la rete provinciale di monitoraggio della qualità dell’aria.

Le concentrazioni medie mensili di biossido di azoto NO2 misurate in luglio sono tendenzialmente in linea o in leggero calo; le concentrazioni medie orarie sono risultate sempre inferiori al limite di 200 µg/m3.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Pierangelo Panzeri - P. IVA 03457250136