Ad
w

Ad
Ad
 
Ad


Dati vaccini Alto Adige

venerdì, 18 giugno 2021

Quando:
19 giugno 2021@21:55–22:55 Europe/Rome Fuso orario
2021-06-19T21:55:00+02:00
2021-06-19T22:55:00+02:00

Ieri sera, 17 giugno 2021, il numero totale di dosi di vaccino somministrate era pari a 392.548, e domani sarà con tutta probabilità superata la soglia dei 400.000 inoculi.

259.038 persone sono state vaccinate con la prima dose. 153.251 persone, ovvero il 28,6% della popolazione altoatesina, sono già considerate completamente immunizzate. Per 19.741 di queste, l’immunizzazione era già attiva dopo una sola vaccinazione perché avevano ricevuto il vaccino della Johnson & Johnson o necessitavano di una sola dose di vaccino dopo essere guarite da un’infezione causata dal coronavirus. Rispetto alla settimana scorsa, altre 20.314 persone possono ora godere di una protezione vaccinale completa. Una settimana fa era immunizzato il 24,8% della popolazione.

In questa fase della pandemia è particolarmente importante che i più giovani si facciano vaccinare. Nel gruppo di età 12-39, il 35,9% è attualmente protetto dall’infezione (dati del 17 giugno), includendo coloro che hanno prenotato un appuntamento e coloro che sono risultati positivi negli ultimi 3 mesi. Inoltre, tutte le persone anziane che non sono ancora state vaccinate sono ancora una volta invitate a prendere un appuntamento.

“La fine della pandemia sarà decisa – oltre che dal mantenimento delle misure di prevenzione già note, come il distanziamento e l’igiene – soprattutto dai progressi nelle vaccinazioni”, ha affermato l’Assessore provinciale Thomas Widmann, che si è dichiarato particolarmente preoccupato per l’emergere di alcuni focolai d’infezioni. In questi cluster sono state rilevate anche singole infezioni causate dalla variante delta che risulta altamente contagiosa. “Più persone riusciamo a vaccinare, più sarà difficile che la variante delta prenda piede. Tutti i vaccini che abbiamo utilizzato fino ad ora, nelle persone completamente vaccinate, hanno dimostrato di essere efficaci contro questa nuova mutazione“.

Il Direttore generale Florian Zerzer sottolinea anche che, nonostante una notevole diminuzione delle infezioni, la vaccinazione contro il Covid è fondamentale per superare la pandemia. L’Azienda sanitaria dell’Alto Adige sta organizzando diverse offerte vaccinali. “Durante delle speciali giornate di vaccinazione, in diversi comuni offriremo la vaccinazione a due passi dal luogo di residenza delle persone, per così dire. Invito tutti gli altoatesini e le altoatesine che non si sono ancora vaccinati ad approfittare di questa offerta di vaccinazione semplice e non burocratica. L’offerta è in particolare rivolta anche ai dipendenti stagionali delle aziende, che grazie al vaccino possono aiutare a prevenire eventuali focolai di infezione”.

Informazioni più dettagliate sull’iniziativa “Vaccinazioni a due passi da casa” si possono trovare sulla homepage https://www.vaccinazioneanticovid.it/it nella sezione “appuntamenti-vaccinali/vaccinazioni-a-due-passi-da-casa” o direttamente sul sito del rispettivo comune.

In base alla circolare del Ministero della Salute, emanata l’11.06.2021, le persone sotto i 60 anni che hanno ricevuto la prima dose di vaccinazione con Vaxzevria, riceveranno la seconda dose con un vaccino mRNA. La data già fissata per la seconda vaccinazione rimarrà valida, l’intervallo tra la prima e la seconda vaccinazione è normalmente di 11 settimane. L’unica cosa che cambierà sarà il tipo di vaccino.

A causa di questo cambiamento, l’Azienda sanitaria ha anche dovuto adattare il sistema informatico e prevedere la possibilità che sul certificato di vaccinazione compaiano due diversi vaccini. Tutte le persone che hanno già ricevuto la seconda dose con un vaccino differente rispetto al primo sono invitate a controllare che i vaccini siano indicati correttamente sul proprio certificato vaccinale. Nel caso in cui vi siano delle inesattezze, il certificato di vaccinazione dovrà essere nuovamente scaricato poiché ora il problema è stato risolto.

Novità anche per quanto riguarda gli appuntamenti per le seconde dosi che saranno fissati d’ora in poi. Ci sarà infatti un intervallo più breve tra la prima e la seconda vaccinazione: 3 settimane per BionTech Pfizer, 4 settimane per Moderna e 8 settimane per il vaccino successivo all’AstraZeneca. Per ragioni organizzative, non tutti i Centri vaccinali saranno in grado di introdurre queste novità nello stesso momento. Tuttavia, questo cambiamento sarà attuato al più tardi entro il 28 giugno.

Gli appuntamenti per la vaccinazione sono aperti a tutti i cittadini e le cittadine dai 12 anni in su. Gli appuntamenti online sono prenotabili 24 ore su 24 tramite https://sanibook.sabes.itwww.sabes.it\prenotare. In alternativa possono essere prenotati per telefono, dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 16, ai numeri 0471 100999 o 0472 973850.

L’attuale rapporto sui vaccini – I dati più importanti in breve
Di seguito sono riportati i dati più importanti (stato: 17.06.2021) relativi alle vaccinazioni già effettuate in Alto Adige.

Totale vaccinazioni (rispetto alla settimana scorsa)
Dosi di vaccino somministrate: 392.548 (+25.605)
Prima dose: 259.038 (+6.876)
Seconda dose: 133.510 (+18.729)
Persone completamente vaccinate: 153.251 (+20.314)

Vaccinazioni per gruppi
Persone over 80
A questo gruppo appartengono 33.732 persone
Prima dose: 27.394
Seconda dose: 25.305

Persone over 70
A questo gruppo appartengono 46.417
persone
Prima dose: 37.070
Seconda dose: 21.501

Persone over 60
A questo gruppo appartengono 58.927 persone
Prima dose: 42.978
Seconda dose: 23.620

Persone over 50
A questo gruppo appartengono 84.804 persone
Prima dose: 54.289
Seconda dose: 31.572

Persone over 40
A questo gruppo appartengono 74.448 persone
Prima dose: 41.864
Seconda dose: 14.879

Persone over 30
A questo gruppo appartengono 63.481 persone
Prima dose: 26.464
Seconda dose: 9.075

Persone over 20
A questo gruppo appartengono 61.285 persone
Prima dose: 22.848
Seconda dose: 6.753

Persone tra 16-19 anni
A questo gruppo appartengono 23.242 persone
Prima dose: 5.732
Seconda dose: 803

Persone tra 16-19 anni
A questo gruppo appartengono 23.121 persone
Prima dose: 399
Seconda dose: 2

Persone ultrafragili e caregiver
A questo gruppo appartengono ca 19.600 persone
Prima dose: 18.229
Seconda dose: 12.735

Persone, già protette da infezione Covid, perchè vaccinate rispettivamente testate positive al Covid negli ultimi 3 mesi: Gruppo Target: 80+: 82,0%; 70+: 80,8%; 60+: 74,2%; 50+: 65,7; 40+: 58,6%; 12-39: 35,9%

Dosi vaccinali per tipologia di vaccino
Pfizer BioNTech
Prima dose: 165.620
Seconda dose: 98.943
Cicli di vaccinazione completati: 59,7%
Moderna
Prima dose: 25.976
Seconda dose: 13.249
Cicli di vaccinazione completati: 51,0%
Vaxzevria (ex AstraZeneca)
Prima dose: 60.338
Seconda dose: 21.318
Cicli di vaccinazione completati: 35,3%
Johnson & Johnson
Prima dose: 7.104
Cicli di vaccinazione completati: 100%

Forniture previste (21.06. – 05.07.2021)
Pfizer BioNTech: 57.330 dosi
Moderna: 12.210 dosi
Vaxzevria (ex AstraZeneca): 4.840 dosi
Johnson & Johnson: 4.100 dosi
totale: 78.480

Informazioni sulla campagna di vaccinazione e prenotazione:www.vaccinazioneanticovid.it/it



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136