Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
w

Ad
Ad
 
Ad


Temù: inchiesta sulla scomparsa di Laura Ziliani, terzo indagato

giovedì, 1 luglio 2021

Temù – Inchiesta sulla scomparsa di Laura Ziliani, iscritto nel registro degli indagati anche il fidanzato della figlia maggiore. Le indagini sulla scomparsa di Laura Ziliani (nella foto), 55enne, ex vigilessa di Temù (Brescia), di cui non si hanno notizie dallo scorso 8 maggio, proseguono a ritmo serrato: l’abitazione di via Ballardini a Temù è stata posta sotto sequestro e sono stati effettuati sopralluoghi da parte dei consulenti della Procura e di parte. La Procura di Brescia ha iscritto nel registro degli indagati due delle tre figlie e il fidanzato della figlia maggiore. Il fascicolo aperto in Procura è per l’ipotesi di omicidio volontario e occultamento di cadavere.

L’indagine è coordinata dal sostituto procuratore Caty Bressanelli e affidata ai carabinieri della Compagnia di Breno. Ci saranno altri sopralluoghi e approfondimenti degli investigatori, per raccogliere elementi utili alle indagini.

Le ricerche di Laura Ziliani, che hanno visto impegnati mezzi e 250 persone del Soccorso Alpino, vigili del fuoco, carabinieri, Guardia di Finanza e Protezione civile, anche l’utilizzo dell’elicottero, hanno dato esito negativo. Il paese dell’Alta Valle Camonica è colpito dalla vicenda e i residenti attendono sviluppi dall’inchiesta.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136