Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Volley femminile, per Trento il sogno è realtà: ripescata Serie A1

giovedì, 30 luglio 2020

Trento – Il presidente Roberto Postal e il consiglio d’amministrazione hanno mantenuto la parola (e la promessa): “Entro il 2020 puntiamo a raggiungere la serie A1″: questa è la frase che in tempi non sospetti, quando la Delta Informatica Trentino si era da poco affacciata al campionato nazionale di serie A2, pronunciarono i vertici di Trentino Rosa nel corso della tradizionale conferenza stampa di inizio stagione. Foto @ Alessio Marchi – Trentino Rosa.

Delta Informatica ©Alessio Marchi - Trentino RosaOggi il sogno si è trasformato in realtà e per la prima volta nella propria storia il Trentino può vantare una sua rappresentante nel massimo campionato nazionale in rosa. La Lega Pallavolo Femminile ha infatti ufficializzato il ripescaggio della Delta Informatica in serie A1, accettando la domanda presentata nelle scorse settimane dal sodalizio gialloblù. A quattro mesi di distanza circa dall’interruzione dei campionati per l’emergenza Covid-19, dunque, la Delta Informatica ha ottenuto ciò che stava meritatamente conquistando sul campo in una stagione fino a quel momento sensazionale (23 vittorie in 24 gare giocate tra campionato e Coppa…) per risultati e numeri, con il primato nella pool promozione, la vittoria del proprio girone di qualificazione e, soprattutto, lo storico successo nella Coppa Italia di serie A2. Un salto di categoria, quindi, quanto mai meritato che certifica e impreziosisce lo straordinario percorso compiuto dalle ragazze di coach Bertini.

“E’ un momento importante per la nostra società e per l’intero movimento pallavolistico trentino – spiega, soddisfatto, il presidente Roberto Postal – Alcuni anni fa affermammo la nostra volontà di provare a salire in serie A1 entro il 2020 e, dopo aver sfiorato la promozione in almeno due circostanze, adesso l’obiettivo è stato finalmente centrato. Credo sia un premio innanzitutto per la squadra e per lo staff tecnico che vengono ripagati con la promozione per lo straordinario cammino compiuto la scorsa stagione, ma anche per la società che ha lavorato sodo dietro le quinte per affinare la propria struttura e per renderla sempre più solida e professionale giorno dopo giorno. Ora ci attende un’avventura nuova, stimolante e gratificante che andremo ad affrontare con serenità e con tanto entusiasmo: gli obiettivi chiaramente cambiano radicalmente rispetto alla serie A2 ma siamo consapevoli che il nostro gruppo, che rimarrà lo stesso allestito per l’A2, sia assolutamente competitivo per raggiungere la salvezza”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136