Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Basket, EuroCup: l’Aquila Trento batte il Bursaspor 89-80

mercoledì, 4 novembre 2020

Trento – Cinque su cinque: non rallenta la corsa a tutta velocità della Dolomiti Energia Trentino in 7DAYS EuroCup. I bianconeri vincono in casa 89-80 contro il Frutti Extra Bursaspor e rafforzano il primato nel girone con la quinta vittoria in altrettanti match di coppa.

Un primo quarto di entusiasmo e attacco ispirato, poi 30′ di sostanza resistendo ai tentativi di rimonta degli ambiziosi biancoverdi di Bursa: prestazione di alto livello per i ragazzi di coach Nicola Brienza, con un super Kelvin Martin (22 punti e cinque rimbalzi) ben supportato da JaCorey Williams (18 punti e sette rimbalzi) e Jeremy Morgan (16 punti e tre triple a referto). Ora la qualificazione alle Top 16 è più vicina, ma dovrà passare anche per le lunghe trasferte di Patrasso e Gran Canaria.

Poco prima della palla a due è arrivata anche l’ufficialità della data del recupero del Round 5: i bianconeri saranno di scena a Las Palmas contro Gran Canaria venerdì 13 novembre alle 21.00, con la trasferta inserita a cavallo delle trasferte di Patrasso in EuroCup (mercoledì 11) e Brescia in campionato (domenica 15).

La cronaca | Per la prima volta in stagione dopo 16 partite ufficiali nel quintetto iniziale di coach Nicola Brienza non c’è Gary Browne, non al meglio della condizione, ma anche con Toto Forray in cabina di regia e in una BLM Group Arena a porte chiuse tristemente vuota l’Aquila parte alla grande. Sette punti rapidi di Martin lanciano il primo allungo dei padroni di casa (11-2), poi sono i canestri di uno scatenato Williams e di Morgan a far volare Trento sul +20, massimo vantaggio di serata. Bursa però reagisce con un 8-0 di break che contribuisce a farle chiudere il primo quarto sul 30-17.

Il parziale in favore degli ospiti si allarga ad un eloquente 1-18 che riporta il punteggio in equilibrio dopo 14’ di gioco (30-27): Bursa continua a macinare gioco in attacco e a forzare tanti errori ad una Dolomiti Energia che però ha il merito nel suo momento di massima difficoltà di trovare in Maye, Morgan e Browne il talento e la qualità per piazzare una zampata in chiusura di tempo: dei 20 punti di Trento nel secondo quarto 15 arrivano dalle triple dei suoi tre tiratori principali, con Gary protagonista di tre “bombe” consecutive per mandare le squadre al riposo sul 50-37.

Nel terzo quarto la partita scorre sui binari dell’equilibrio: le difese cominciano ad avere la meglio sugli attacchi, la Dolomiti Energia resta davanti con otto punti consecutivi di Forray che tengono lontani il Frutti Extra, ma è solo una tripla di Sanders a dare il +7 con cui Trento si presenta in vantaggio prima degli ultimi 10’ di gioco (66-59).

Il Bursaspor non cede di un millimetro e si riporta a un possesso di distanza, ma quando il pallone comincia a scottare i bianconeri infilano buone esecuzioni offensive e fermano l’attacco dei turchi: Sanders e Williams tengono lontani i biancoverdi, negli ultimi minuti il palcoscenico lo riprende uno straripante Martin che firma il season high con 22 punti a referto. Il finale è 89-80.

Dolomiti Energia Trentino 89

Frutti Extra Bursaspor 80

(30-17, 50-37; 66-59)

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: Martin 22 (7/14, 2/3), Conti, Browne 9 (0/1, 3/7), Forray 8 (1/3, 2/4), Sanders 8 (2/4, 1/4), Morgan 16 (1/2, 3/5), Williams 18 (6/11), Ladurner, Lechthaler ne, Maye 8 (1/2, 1/6). Coach Brienza.

FRUTTI EXTRA BURSASPOR: Ilyasoglu, Akdamar, Munford 5, Jones, Batuk 15, Arslan 7, Newman 6, Savas 21, Mutaf 3, Kadji 9, Turen 14. Coach Acik.

Le parole di coach Nicola Brienza | «Sapevamo che non sarebbe stata una partita facile, perché nelle ultime settimane il Bursaspor anche nel proprio campionato nazionale ha giocato ottime partite ed è una squadra in crescita. Noi negli ultimi dieci giorni non ci siamo allenati di squadra, era una partita particolare ma che siamo stati bravi a interpretare quindi per questo ringrazio i miei ragazzi. Sono contento del buon impatto che abbiamo avuto in un primo quarto giocato con grande efficacia offensiva e con un’ottima difesa; entrando nelle rotazioni ci siamo un po’ persi smarrendo il ritmo in attacco e l’energia in difesa, ma la reazione e la qualità della nostra pallacanestro sono tornate molto alte quando la partita è tornata equilibrata nel punteggio, quasi punto a punto. Abbiamo eseguito bene in attacco e abbiamo fatto stop difensivi nei momenti giusti della gara, mostrando buona solidità mentale in una partita che proprio dal punto di vista mentale poteva metterci in difficoltà. Ora prepariamo nel miglior modo possibile la difficilissima partita contro Sassari ricaricando le batterie e ritrovando un po’ di continuità nel lavoro quotidiano della squadra in palestra».

La prossima |  I bianconeri ospiteranno il Banco di Sardegna Sassari sabato 7 novembre (ore 20.00) nel sesto turno di campionato di Serie A UnipolSai: anche questa partita si giocherà a porte chiuse.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136