QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad
Ad

L’agenda delle Valli

Tutti gli appuntamenti giorno per giorno nelle zone montane. Sport, spettacoli ed eventi di ogni genere tra Valtellina, Valle Camonica, Val di Sole per arrivare in Trentino. L’Agenda delle Valli contiene eventi, manifestazioni, iniziative delle zone bresciane e trentine di cui si occupa il portale. Valli che spesso ospitano campionati nazionali e internazionali di diverse discipline e personaggi di fama internazionale. Esibizioni di cori, manifestazioni ciclistiche, raduni degli Alpini. Giorno per giorno tutti gli eventi tra Breno, Edolo, Passo Tonale, Vermiglio, Malè, Cles, Trento passando per Ponte di Legno, Temù, Vezza d’Oglio, Incudine, Malonno, Sonico, Cedegolo, Aprica, Cortenedolo, Caldes, Stavel, Velon.

 

mar
24
ven
2017
Bolzano: presentazione legge su territorio e paesaggio
mar 24@09:00–10:00

Trento –  L’assessore provinciale Richard Theiner presenta venerdì 24 marzo la nuova bozza della legge su territorio e paesaggio. Dopo una prima bozza a settembre, numerose presentazioni e 250 osservazioni pervenute da istituzioni e organizzazioni, è pronta la proposta aggiornata della legge provinciale su territorio e paesaggio. In avvio del percorso istituzionale che dovrà portare all’approvazione finale nel Consiglio provinciale, l’assessore Richard Theiner presenta i principali contenuti del ddl nella conferenza stampa in programma a Bolzano

Venerdì 24 marzo –  alle 10 - nella Sala stampa della Provincia,a Palazzo Widmann, in piazza Magnago 1.

Assieme ad Anton Aschbacher, direttore della Ripartizione natura, paesaggio e sviluppo del territorio, Theiner illustra tra l’altro le ampliate competenze dei Comuni, i nuovi strumenti di pianificazione, le nuove possibilità di utilizzo e gli strumenti per garantire alloggi economicamente accessibili.

 

ATS della Montagna in collaborazione con Confindustria Lecco e Sondrio premia le Aziende che investono in promozione della salute
mar 24@11:10–12:10

Il concetto di Promozione della Salute nei luoghi di lavoro – Workplace Health Promo- tion o WHP – presuppone che un’azienda non solo attui tutte le misure per prevenire infortuni e malattie professionali ma si impegni concretamente anche nell’offrire ai lavoratori opportunità per migliorare la propria salute, riducendo i fattori di rischio generali e in particolare quelli maggiormente implicati nello sviluppo delle malattie croniche.

Dall’incentivare e promuovere l’attività fisica alle iniziative per smettere di fumare, dalla promozione di un’alimentazione sana a misure per migliorare il benessere sul lavoro e ol- tre il lavoro.

A tale proposito l’ATS della Montagna premierà le aziende iscritte alla Rete WHP. Il Direttore Generale dell’ATS, Maria Beatrice Stasi, è lieta, quindi, di invitare la Stampa alla cerimonia di premiazione che si terrà venerdì 24 marzo alle ore 11.00 presso la sala Zuccoli di Confindustria Lecco e Sondrio, in Piazza Cavour a Sondrio.

A conferma dell’importanza del ruolo delle imprese che investono nella promozione della salute dei loro dipendenti, prenderà parte all’evento anche il presidente di Confindustria Lecco e Sondrio, Cristina Galbusera.

Si consegnano gli attestati ai giovani collaboratori del Festival della Famiglia
mar 24@11:30–12:30

Venerdì 24 marzo alle 11, presso l’Istituto Sacro Cuore, l’Agenzia per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili organizza all’istituto del Sacro Cuore di Trento un incontro con gli oltre 80 studenti che all’edizione del Festival della Famiglia dello scorso dicembre hanno partecipato alla realizzazione delle performance artistiche, dei reportage fotografici e video, dell’accoglienza di relatori e pubblico. Alla presenza del dirigente dell’Agenzia, Luciano Malfer, verranno proiettati i materiali prodotti e verranno consegnati gli attestati per certificare le ore di alternanza scuola-lavoro.

Anche la quinta edizione del Festival della Famiglia, tenutosi a Trento lo scorso dicembre, ha coinvolto poco meno di cento studenti impegnati – secondo tradizione – nell’organizzazione degli eventi come operatori per l’accoglienza di relatori e pubblico, protagonisti delle performance artistiche nonché autori dei reportage fotografici e video e del murales dedicato al Festival. Quattro le scuole coinvolte: il liceo artistico Vittoria e il liceo musicale e coreutico Bonporti per gli intermezzi artistici; gli istituti don Milani di Rovereto e, appunto, il Sacro Cuore di Trento per il supporto dell’accoglienza e la cronaca video delle tre giornate della manifestazione. Oltre ottanta i partecipanti attivi tra ballerini dei corpi di ballo per le coreografie, musicisti, fotografi, film-maker, steward e hostess, studenti di arti figurative impegnati nella realizzazione dell’opera “Insostenibile leggerezza”, tela di due metri per sei interpretazione del concetto “denatalità” svelata e presentata al pubblico nella giornata inaugurale del Festival.
Domani, venerdì 24 marzo, nella sede dell’Istituto Sacro Cuore verrà presentato il materiale realizzato dagli studenti delle classi 5A, 5C, 5S e verranno consegnati gli attestati che certificano l’esperienza all’interno del percorso di alternanza scuola-lavoro. Saranno presenti tutti gli studenti che hanno partecipato attivamente alla realizzazione del festival cui verranno consegnati i certificati con valore curricolare e che attestano le ore valide per l’alternanza scuola-lavoro.
L’incontro sarà occasione per proiettare per la prima volta i reportage foto e video che documentano anche la quinta edizione del Festival: si tratta di tre reportage fotografici (uno per ogni giornata), di un video sugli intermezzi artistici e di un altro che documenta la manifestazione nel suo complesso e che – anche questo da tradizione – aprirà la prossima edizione del Festival.

Due classi superiori di Bressanone nei luoghi della memoria di Monte Sole
mar 24@14:10–15:10

Il progetto “Viaggio a Monte Sole, nel cuore bruciato della resistenza”, organizzato dalla Piattaforma delle Resistenze contemporanee in collaborazione con l’Intendenza scolastica italiana della Provincia, vuole essere un percorso nella storia, nella memoria, nella resistenza del nostro paese. 73 anni fa, nel 1944, nei comuni di Marzabotto, Grizzana Morandi e Monzuno più di 700 persone persero la vita. Qui le silenziose colline di Monte Sole (Emilia Romagna), avvolte nella ricca vegetazione dell’altipiano, sono state teatro di violenze e morte ad opera dei nazifascisti.

L’obiettivo che il progetto persegue è quello di generare consapevolezza tra i giovani creando un’occasione di condivisione tra la generazione di oggi e quella del passato che vive nei luoghi e nella storia. L’intento principale è andare oltre al ricordo, è “fare memoria attiva” ossia riflettere sul nostro passato per saper agire nell’oggi, significa creare una proposta di dialogo e un confronto sul presente.

Due classi del liceo Fallmerayer e del liceo Dante Alighieri di Bressanone vivranno un percorso di preparazione per partecipare al viaggio della memoria a Monte Sole. Un’esperienza di due giorni per stimolare gli studenti nella riflessione su quella che fu la resistenza partigiana e sui meccanismi che portarono a quegli accadimenti. I ragazzi porteranno poi la loro testimonianza in occasione del Festival delle Resistenze contemporanee di Bolzano, in programma dal 23 al 25 aprile in piazza Matteotti.

 

Il programma del viaggio a Monte Sole

23 marzo: Partenza da Bressanone, arrivo a Gattatico (RE) e visita al Museo Cervi.

24 marzo: visita al Parco di Monte Sole, seguita da discussione e rielaborazione assieme alla Fondazione Scuola di pace di Monte Sole. Visita al sacrario di Marzabotto.

Metrobus, ok a progetto e costi per tunnel del Pillhof
mar 24@14:55–15:55

Costerà 17,6 milioni di euro il tunnel all’incrocio Pillhof ad Appiano, che migliorerà la viabilità per metrobus e Me-Bo. Oggi l’ok dalla Giunta provinciale. 

Dopo l’ok di massima dello scorso ottobre alla variante al progetto Metrobus che prevedeva la realizzazione di un tunnel per bypassare l’incrocio del Pillhof, sul territorio comunale di Appiano, oggi (14 marzo) la Giunta provinciale ha definitivamente approvato sia le caratteristiche tecniche che i costi dell’opera. Il progetto consiste nell’ampliamento e nella sistemazione della strada statale, in modo tale da garantire un miglior accesso alla galleria, la quale sarà lunga mezzo km. e potrà essere percorsa ad una velocità di 60 km/h. Previste anche misure anti-rumore oltre alla realizzazione delle fermate per i mezzi pubblici e di un parcheggio di scambio. Gli interventi della galleria nel nodo Pillhof, visti congiuntamente al completamento dello svincolo MeBo, fanno parte di un concetto di viabilità unitaria che ha effetti positivi su tutto il sistema viario, ricorda il presidente Arno Kompatscher.

“Grazie a questa soluzione – commenta l’assessore Florian Mussner – garantiamo una miglior scorrevolezza del traffico e la riduzione dei rischi per gli automobilisti lungo uno dei tratti a maggiore rischio di incidenti. I vantaggi, inoltre, saranno evidenti per i residenti della zona, che grazie al tunnel vedranno l’abbattimento dell’inquinamento acustico, e per il paesaggio. La variante in tunnel, infine, riteniamo che possa essere la soluzione più adeguata anche in vista di eventuali futuri progetti di mobilità”.

Gli investimenti aggiuntivi del terzo lotto del metrobus, alla luce della variante di progetto approvata dalla Giunta, si aggireranno attorno ai 9,2 milioni di euro, e comprendono realizzazione del tunnel, adeguamento della strada con relative attrezzature, espropri e acquisizioni delle aree, studi di traffico, pianificazione e analisi geologiche e geotecniche. “Anche se questa variante dovrebbe alungare i tempi di realizzazione del progetto Metrobus – conclude Mussner – riteniamo che sia la soluzione migliore in un’ottica di medio lungo periodo per quanto riguarda non solo la viabilità, ma soprattutto la qualità di vita dei residenti”.

Studenti bolzanini campioni in scacchi
mar 24@14:55–15:55

Ragazzi dell’I.I.S.S. Galilei di Bolzano campioni provinciali ai campionati di scacchi studenteschi. Accedono ora alla fase nazionale.

L’Istituto I.I.S.S. Galilei di Bolzano ha partecipato con una folta rappresentanza ai recenti Campionati provinciali studenteschi di scacchi disputati a Bressanone. La compagine bolzanina  era composta da 21 studentesse e studenti, suddivisi in 4 squadre.
La prima squadra Allievi maschile si è laureata Campione provinciale della propria categoria per il secondo anno consecutivo. La squadra vincente, formata da Arato Francesco (2D), Bagnara Jacopo (3F), Borgese Alessio (2D), Ramos Bryan(3H), Rinaldo Luca (1A), Soto Leonardo (2I), si è qualificata per la fase nazionale.

Alla fase nazionale dei campionati potrà partecipare anche la squadra Allievi femminile, formata da Brescia Ilaria (2F), Papa Martina (2Od), Paparella Nicole (1D), Patton Elena (1B), Varesco Sylvia (1L), che si è classificata al 2° posto.
La squadra Juniores Maschile ha messo in campo Baio Alessandro(3A), Branco Gabriele(4D), Hoxha Erald(4R), Vianini Valerio(4I) e si è classificata al 5° posto.
Anche la seconda squadra Allievi maschile, che ha schierato Ferrari Ivan (1E), Hamam Ibrahim (3C), Pini Maicol (2F), Pippa Emanuele (3R), Voss Gabriel(2I), Zenatti Daniele (1L), ha ben figurato, perdendo una sola gara.
Si sono distinti in particolare i giocatori Arato Francesco, Borgese Alessio e Soto Leonardo sempre vincenti nei rispettivi incontri e Paparella Nicole, imbattuta nell‘intero torneo.

#Scuola Digitale Trentina: a Vezzano il terzo incontro-dibattito
mar 24@15:15–16:15

Proseguono le iniziative messe in campo dal Dipartimento della Conoscenza in collaborazione con IPRASE per accompagnare e condividere il piano di digitalizzazione della scuola trentina. Il terzo incontro dal titolo “Formazione e accompagnamento” si terrà venerdì 24 marzo 2017, dalle 14.30 alle 18.30, presso l’Istituto Comprensivo Valle dei Laghi-Dro. In questo appuntamento gli esperti si confronteranno sui temi della formazione docenti e sull’accompagnamento all’innovazione. Di seguito il programma:

“Formazione e accompagnamento”
Istituto Comprensivo Valle dei Laghi-Dro
Venerdì 24 marzo 2017
ore 14,30- 16,15
Saluti istituzionali
Caffè Digitali per la formazione, Laura Biancato, MIUR
Porte aperte sul Web: una comunità di pratica, Anna Nervo
Epict per la formazione docenti, Angela Sugliano
Competenze di Cittadinanza e creatività digitale nel Programma Operativo Nazionale, Christian di Maggio, MIUR
ore 16,30-18,30 Workshop – Sessioni parallele
1. Organizzare un Caffè Digitale, Laura Biancato
2. Come avvicinare i docenti al digitale? Elisabetta Nanni
3. Le scuole trentine si raccontano
4.Gli attori di Epict si raccontano
5. Il sito scolastico tra istituzione e accessibilità, Anna Nervo
Per chi desidera l’attestato di partecipazione è necessario accreditarsi sul sito di IPRASE: www.iprase.it

Giornata seminariale sull’integrazione scolastica
mar 24@15:35–16:35

Il Dipartimento istruzione e formazione organizza il 24 marzo un seminario sul tema “IntegrAzioni. La scuola delle molte lingue e delle molte culture” 

Dopo circa 25 anni di accoglienza e inserimento nelle classi delle scuole in lingua italiana della provincia di Bolzano di bambine e bambini provenienti da diversi Paesi del mondo, molti dei quali ora attivi nei vari ambiti professionali o di studio, il Dipartimento istruzione e formazione italiana ha ritenuto necessario organizzare uno specifico seminario di confronto e formazione sull’importantissimo ruolo che la scuola ha svolto e svolge nei processi di integrazione sociale.

La giornata seminariale sul tema

“IntegrAzioni. La scuola delle molte lingue
e delle molte culture”

si svolgerà

venerdì 24 marzo, 
dalle ore 9.00 alle 17.30, 
nell’Aula Magna della Libera Università di Bolzano.

Nel corso della mattinata avrà luogo, alla presenza dell’assessore provinciale alla scuola e cultura, Christian Tommasini,  una sessione plenaria con i contributi di chi, durante questi anni, ha vissuto le diverse fasi dell’accoglienza, testimonianze di docenti e studenti e spunti teorici.

Nel pomeriggio si terranno quattro sessioni parallele a carattere interattivo con uno sguardo al territorio, con il quale la scuola sempre più ha necessità di raccordarsi, e dando voce alle scuole che hanno desiderato portare la propria esperienza.

Nel corso della giornata verrà presentata un’agile guida rivolta ai docenti, contenente alcune indicazioni e consigli riguardanti le tematiche relative alle ‘IntegrAzioni’ quotidiane nelle scuole.

Inoltre, grazie a un rapporto di alternanza scuola/lavoro con le classi 5 E e 3 M del Liceo ‘G. Pascoli’ di Bolzano, sarà possibile visitare, dal 21 al 24 marzo, nei corridoi del piano terra dell’Università un’esposizione fotografica, frutto di una selezione di immagini in parte fornite da alcune scuole e in parte realizzate dagli studenti della 5 E, la stessa classe che ha curato anche il layout grafico della guida per i docenti.’

Giornata seminariale sull’integrazione scolastica
mar 24@16:30–17:30

Il Dipartimento istruzione e formazione organizza il 24 marzo un seminario sul tema “IntegrAzioni. La scuola delle molte lingue e delle molte culture” 

Dopo circa 25 anni di accoglienza e inserimento nelle classi delle scuole in lingua italiana della provincia di Bolzano di bambine e bambini provenienti da diversi Paesi del mondo, molti dei quali ora attivi nei vari ambiti professionali o di studio, il Dipartimento istruzione e formazione italiana ha ritenuto necessario organizzare uno specifico seminario di confronto e formazione sull’importantissimo ruolo che la scuola ha svolto e svolge nei processi di integrazione sociale.

La giornata seminariale sul tema

“IntegrAzioni. La scuola delle molte lingue
e delle molte culture”

si svolgerà

venerdì 24 marzo, 
dalle ore 9.00 alle 17.30, 
nell’Aula Magna della Libera Università di Bolzano.

Nel corso della mattinata avrà luogo, alla presenza dell’assessore provinciale alla scuola e cultura, Christian Tommasini,  una sessione plenaria con i contributi di chi, durante questi anni, ha vissuto le diverse fasi dell’accoglienza, testimonianze di docenti e studenti e spunti teorici.

Tra essi segnaliamo la presenza di alcuni personaggi di spicco: Marco Aime, antropologo, docente di ‘Antropologia culturale’ all’Università di Genova e autore di diversi testi, Angelo Loy, regista e fotografo molto apprezzato e Ali Adel Jabbar, sociologo e ricercatore nell’ambito dei processi migratori ed interculturali.

Nel pomeriggio si terranno quattro sessioni parallele a carattere interattivo con uno sguardo al territorio, con il quale la scuola sempre più ha necessità di raccordarsi, e dando voce alle scuole che hanno desiderato portare la propria esperienza.

Nel corso della giornata verrà presentata un’agile guida rivolta ai docenti, contenente alcune indicazioni e consigli riguardanti le tematiche relative alle ‘IntegrAzioni’ quotidiane nelle scuole.

Inoltre, grazie a un rapporto di alternanza scuola/lavoro con le classi 5 E e 3 M del Liceo ‘G. Pascoli’ di Bolzano, sarà possibile visitare, dal 21 al 24 marzo, nei corridoi del piano terra dell’Università un’esposizione fotografica, frutto di una selezione di immagini in parte fornite da alcune scuole e in parte realizzate dagli studenti della 5 E, la stessa classe che ha curato anche il layout grafico della guida per i docenti.’

UniMont Edolo, Corsi Frutteto e Vigneto: gestione e tecniche di potatura. Iscrizioni
mar 24@16:30–17:30

L’Università della Montagna segnala due corsi tecnico pratici organizzati dall’Associazione Val.Te.Mo.

GESTIONE DEL FRUTTETO E TECNICHE DI POTATURA
Giovedì 30 marzo 2017, 20.00 – 22.30: regole di impianto e di potatura dei fruttiferi.
Venerdì 7 aprile 2017, 20.00 – 22.30: potatura piccoli frutti e difesa.
Sabato 8 aprile 2017, 9.00 – 13.00: dimostrazione in campo di potatura e innesto.
Sede: Università della Montagna; orto Val.Te.Mo e meleto nei pressi dell’università.
SCADENZA ISCRIZIONI: venerdì 24 marzo.
Leggi qui!

GESTIONE DEL VIGNETO E TECNICHE DI POTATURA 
Sabato 1 aprile 2017: lezione teorica 9.00 – 12.00; lezione pratica 13.00 – 17.00.
Sede: Università della Montagna; vigneto nei pressi dell’università.
SCADENZA ISCRIZIONI: mercoledì 29 marzo.
Leggi qui!

A Levico Terme la Fiera del lavoro (career day) settore turistico
mar 24@16:35–17:35

Domani, venerdì 24 marzo dalle ore 15 alle ore 18 presso l’Istituto di Formazione Professionale Alberghiero di Levico Terme in Via Ziehl 5 si terrà la seconda edizione della fiera del lavoro (career day) dedicata al settore turistico alberghiero della Valsugana.
L’evento è organizzato dal Centro per l’Impiego di Pergine Valsugana in collaborazione con l’Istituto Alberghiero di Levico Terme, ed è rivolto sia a disoccupati con esperienza nel settore, sia agli studenti del terzo e quarto anno che a breve entreranno nel mondo del lavoro.
Sono presenti 36 aziende in cerca di 81 posizioni lavorative così articolate: 20 cuochi/e e aiuto cuochi/e, 36 camerieri/e di sala e baristi/e, 11 addetti/e al ricevimento e 3 camerieri/e ai piani. Una novità di questa seconda edizione è la presenza di quattro agenzie per il lavoro private che operano nel settore, che possono costituire un ulteriore canale di inserimento lavorativo.

Il vantaggio per chi partecipa è evidente: la possibilità di sostenere anche dieci – quindici colloqui in un solo pomeriggio, direttamente con il datore di lavoro o il responsabile di area (con lo chef, ad esempio). Risultato sempre più difficile al giorno d’oggi, dato che quasi tutti gli annunci prevedono la sola candidatura via e-mail.
La partecipazione è gratuita e riservata ai candidati preselezionati dal Centro per l’impiego di Pergine; sono state selezionate 71 candidature di lavoratori con esperienza, a cui si aggiungono gli studenti delle classi terze e quarte dell’Istituto Alberghiero.
Le figure professionali più difficili da trovare secondo i datori di lavoro sono cuochi con esperienza, camerieri/e con la conoscenza del tedesco, addetti/e al ricevimento con buona conoscenza di tedesco ed inglese.

Corso di preparazione per coppie aspiranti all’adozione
mar 24@16:45–17:45

Si svolgerà in marzo ed aprile presso la Casa della Famiglia di Stella del Renon il corso in lingua italiana di preparazione per coppie aspiranti all’adozione.

Si svolgerà il 24 e 25 marzo ed il 7 ed 8 aprile presso la Casa della Famiglia (Haus der Familie) di Stella del Renon il corso in lingua italiana di preparazione per coppie aspiranti all’adozione.

Il corso ha lo scopo di consentire alle coppie di maturare consapevolezza rispetto all’adozione come scelta personale e della coppia, di riflettere sulla propria motivazione all’adozione: parlando dei bisogni della coppia che si avvicina all’adozione, dei bisogni del bambino adottivo, di maturare conoscenze in merito alla situazione del bambino adottivo ed alla realtà di provenienza, riflettere sul concetto di genitorialità adottiva e di genitorialitá naturale ed infine di dare le informazioni necessarie nei confronti della tematica adozione: iter burocratico, attori coinvolti, compiti e ruoli dei diversi attori.

Relatrici del corso saranno Silvia Vidale, Assistente sociale presso il Servizio adozioni Alto Adige e Giuliana Beghini Franchini, Psicologa e Psicoterapeuta, esperta nell’ambito adozioni. Le iscrizioni devono essere effettuate entro il 17 marzo.

Il Servizio Adozioni Alto Adige offre la possibilità di sostenere colloqui infomativi alle coppie che ne fanno richiesta e che intendono in questo modo affrontare eventuali tematiche in modo più personale. Il colloquio non sostituisce la frequenza del corso.

Informazioni ed iscrizioni: Servizio Adozioni Alto Adige, Via Vittorio-Veneto 5,  Bolzano; Tel. 0471 469 684 / Tel. 0471 401 929, Fax 0471 402 555; adozioni@aziendasociale.bz.it, www.aziendasociale.bz.it.

Il turismo incontra il mondo del lavoro con il Career Day
mar 24@16:45–17:45

Il prossimo 24 marzo a Levico Terme un momento di incontro tra aziende e potenziali candidati  Manca ancora qualche mese alla partenza della stagione turistica estiva, ma è bene non farsi trovare impreparati e così l’Agenzia del lavoro tramite il Centro per l’Impiego di Pergine Valsugana organizza anche quest’anno il Career Day, iniziativa per far incontrare aziende e potenziali candidati dedicata al settore alberghiero e turistico. L’opportunità è quella, per le aziende partecipanti, di programmare le assunzioni in vista della bella stagione e, per i lavoratori, di presentarsi al meglio: in occasione del Career Day, infatti, nell’arco di una sola giornata, chi è in cerca di lavoro ha l’occasione farsi conoscere da tanti imprenditori e di sostenere diversi colloqui di lavoro.  

 

Avere la possibilità di incontrarsi e verificare in prima persona le esigenze e le professionalità permette senza dubbio di accorciare il processo di selezione e di ricerca del personale. “La voglia di apprendere, di mettersi in gioco, le capacità di lavorare in autonomia oppure all’interno di una squadra sono elementi fondamentali per distinguersi – spiega Lorenza Gobber, responsabile del Centro per l’Impiego di Pergine Valsugana – nella scelta finale entra in gioco naturalmente anche l’esperienza pregressa nella mansione”. E’ bene sottolineare però, che le figure professionali che si presentano, così come le aziende che partecipano (hotel, ristoranti, pizzerie, strutture turistiche, campeggi..) sono pre-selezionate dallo stesso Centro per l’Impiego sulla base dei fabbisogni professionali richiesti, così da avere un quadro più dettagliato e offrire una formula di incontro tra domanda e offerta ancora più concreta.I numeri dell’evento, stando anche ai risultati dell’edizione dello scorso anno, dimostrano quanto il settore turistico-alberghiero possa essere un valido sbocco occupazionale: i dati confermano che questo è senza dubbio un settore trainante per l’economia trentina e in particolare valsuganotta e alla prima edizione del career day (marzo 2016) hanno partecipato una trentina di strutture per una settantina di posizioni cercate. I lavoratori erano una cinquantina, il 20% dei quali ha trovato lavoro proprio il giorno dell’evento. Tra i profili professionali più richiesti vi sono i commis e chef di cucina, camerieri in sala e ai piani, ma anche addetti al ricevimento.

I lavoratori che vogliono dare la loro adesione al Career Day, promosso da Agenzia del lavoro e Centro per l’impiego di Pergine (ma l’iniziativa sarà replicata anche presso altri centri per l’impiego) possono consultare il sito dell’Agenzia del lavoro (www.agenzialavoro.tn.it) o recarsi presso i centri per l’impiego nella bacheca delle opportunità occupazionali, dove sono pubblicati gli avvisi per le diverse figure cercate con i relativi requisiti e modalità per candidarsi. Le adesioni saranno possibili fino alla settimana precedente l’evento. Sarà cura del Centro per l’impiego valutare e pre-selezionare le candidature in base ai requisiti richiesti, procedendo poi ad avvisare i candidati ammessi.La partecipazione è gratuita e rivolta ad aziende e candidati della Valsugana ed avrà come sede Levico Terme.

La primavera porta una fioritura di eventi tra Sondrio e Valmalenco
mar 24@16:55–17:55

Arriva la primavera e il territorio tra Sondrio e Valmalenco fiorisce, come sempre, di eventi da gustare all’interno degli scenari mozzafiato della montagna valtellinese.

Iniziando dal telemark e dalla “Piega Malenca”, il weekend dedicato alla sciata a tallone libero, da venerdì 24 a domenica 26 marzo, nella cornice alpina della Valmalenco, dove, sempre domenica 26, partendo da Lanzada, è tempo di sci alpinismo con la 32ª “Gara del Pizzo Scalino”.

Valmalenco che torna ad essere “mondiale”, dal 30 marzo al 7 aprile, con il Campionato FIS Freestyle Ski Junior. I migliori “rider” del mondo, che hanno dato spettacolo sulle nevi dell’Alpe Palù negli anni passati, tornano in provincia di Sondrio a regalare grandi emozioni sportive: musica e spettacolo, salti ed esibizioni, sciate e divertimento.

Neanche il tempo di rifiatare e, sabato 8 aprile, arriva il Valtellina Vertical Tube Race, la spettacolare salita alla condotta forzata di Montagna in Valtellina: il km più duro al mondo, 400 atleti alla prese con 2700 gradini su un dislivello di 500 metri.

A partire dal 15 aprile la primavera riempirà di colori e cultura l’affascinante borgo di Ponte in Valtellina con la 40ª “Ponte in Fiore”: fino al 21 maggio vi aspettano mostre, concerti, conferenze, teatro, musica, folclore e sport nello splendido paese ricco di arte e storia a 10 km da Sondrio.

Sempre in tema di cultura Sondrio ospita, fino al 15 aprile, presso la splendida cornice di Castello Masegra, una mostra aperta dedicata alle architetture dell’arco alpino italiano.

E con la fine dell’inverno è iniziata la stagione del Valtellina Golf: 18 buche e green sempre perfetti a due passi da Sondrio, in riva al fiume Adda, circondato dalle vigne delle Alpi Retiche e dai verdi boschi delle Orobie.

Ricordiamo che fino al 17 aprile continuano i treni della neve per la Valmalenco. Non solo: dal 30 marzo al 7 aprile, in concomitanza con il Mondiale freestyle, con il treno della neve il menù dello sciatore è gratuito.

 

Sondrio e Valmalenco, nel cuore della Valtellina, è un territorio caratterizzato da una natura selvaggia, ma generosa, incastonato tra le Alpi Orobiche e Retiche, tra cui svetta, con i suoi 4.050 metri, il pizzo Bernina. Regno della neve d’inverno con 50 km di piste da sci, uno snowpark e una sconfinata offerta di attività all’aria aperta, tra montagne bellissime e maestose, sa regalare una scenografia di colori, profumi e sapori che mutano ad ogni stagione. Non mancano bellezze naturali, artistiche, storiche e scenari unici, come i terrazzamenti vitati, sul versante retico dell’Adda, sui quali si producono pregiati vini che ben si accompagnano ai migliori prodotti della tradizione enogastronomica valtellinese  

Per ulteriori informazioni: www.sondrioevalmalenco.it 

 

Al Nest si parla di defibrillatori
mar 24@17:00–18:00

 

A quasi quattro anni dalla sua promulgazione, il Decreto Legge Balduzzi, diventato Legge ordinaria, che impone a società e associazioni sportive dilettantistiche di dotarsi di un defibrillatore, sta per entrare in vigore in ogni sua parte. La data fissata dal legislatore è quella dell’1 luglio 2017: da quel giorno ogni sodalizio impegnato in attività attività sportive che richiedono un significativo impegno cardiocircolatorio dovrà dotarsi di un defibrillatore semiautomatico, un apparecchio che in alcuni casi, se usato in tempi rapidi, può salvare la vita ad una persona vittima di arresto cardiocircolatorio.
Per fornire ai tanti soggetti interessati a questo argomento, soprattutto dirigenti di associazioni sportive e amministratori pubblici, un quadro completo della situazione, Farbis, un’azienda trentina che ha creato una tecnologia in grado di monitorare e mappare i defibrillatori presenti sul territorio, ha organizzato un incontro in programma domanipomeriggio alle ore 18 presso lo Studentato Universitario di Trento (Nest), al quale prenderanno parte, in veste di relatori, il direttore dell’Unità operativa di Trentino Emergenza Oliviero Valoti, l’avvocato Francesco Alberti e l’ingegner Pierluigi Roberti del Dipartimento di Ingegneria e Scienza dell’Informazione dell’Università di Trento. Ciascuno analizzerà le problematiche legate a questo tema da un’angolazione diversa, contribuendo a fornire un quadro esaustivo della situazione e a chiarire molti dubbi.

Settima edizione della fiera ‘Vita in campagna’
mar 24@17:30–18:30

L’assessore regionale all’Agricoltura
Gianni Fava interverra’ domani, venerdi’ 24 marzo,
all’inaugurazione della settima edizione della fiera ‘Vita in
campagna’, in programma al Centro Fiera del Garda a Montichiari
(Bs) fino a domenica 26 marzo.

- ore 9.30, Centro Fiera del Garda (via Brescia 129,
Montichiari/Bs).

Tedesco certificato dal Goethe-Institut: info a Merano
mar 24@17:30–18:30

Pomeriggio informativo alla Mediateca Multilingue su certificazioni linguistiche internazionali per adulti. Prenotazioni per simulazioni esame entro il 20 marzo

Venerdì 24 marzo 2017 l’Ufficio Bilinguismo e Lingue straniere del Dipartimento Cultura Italiana della Provincia organizza a Merano un’occasione per i cittadini per informarsi sugli esami di certificazione internazionale della lingua tedesca tramite il Goethe-Institut per adulti. L’evento, a partecipazione gratuita, si terrà presso la Mediateca Multilingue di Merano, in piazza della Rena 10, dalle 14.00 alle 18.30.

L’Ufficio da anni è partner ufficiale e sede riconosciuta per le certificazioni linguistiche internazionali del Goethe-Institut, l’Ente federale preposto alla diffusione della cultura tedesca all’estero, e cura l’organizzazione degli esami per il rilascio dei diplomi per i diversi livelli di conoscenza linguistica del tedesco. Il livello linguistico certificato con tali esami è descritto nel “Quadro comune europeo di riferimento per le lingue”, stabilito dal Consiglio d’Europa.
Oltre ad un’introduzione generale sulle prove di esame, durante l’evento verranno fornite informazioni sui diversi livelli di competenza e sullo studio autonomo delle lingue. Gli interessati avranno inoltre la possibilità di sostenere una simulazione dell’esame orale nei livelli linguistici: B1, B2 e C1, con relativi esiti. La simulazione e la restituzione ai candidati dei feedback sono aperti al pubblico.
Per le simulazioni d’esame dei vari livelli sono a disposizione complessivamente 16 posti.
Le persone interessate possono prenotarsi per partecipare alle simulazioni di esame; la prenotazione può essere fatta presso il front-office della Mediateca Multilingue, al numero di tel. 0473 252264 o inviando una mail a mediatecamerano@provinz.bz.it , entro il 20 marzo 2017.

Per ulteriori informazioni, anche sull’orario delle simulazioni dei diversi livelli, consultare il sito internet della Mediateca al link

http://www.provinz.bz.it/italienische-kultur/sprachen/sprachenmediathek-meran.asp

Viareggio Cup: programma dei quarti, località, arbitri e diretta tv
mar 24@17:30–18:30

QUARTI DI FINALE

VENERDÌ 24 MARZO

ATALANTA-TORINO (arbitro D’Apice di Arezzo)
La Spezia / Intels training center “Ferdeghini” (ore 16.30) (Sintetico) DIRETTA Rai Sport

INTER-SASSUOLO (arbitro Amabile di Vicenza)
Altopascio (LU) / Stadio Comunale (ore 15) (Sintetico)

EMPOLI-SPAL (arbitro Miele di Torino)
Viareggio (LU) / Stadio “Bresciani” (ore 14) DIRETTA Rai Sport

NAPOLI-BRUGES (arbitro Maggioni di Lecco)
Levanto (SP) / Stadio “Scaramuccia-Raso” (ore 15) (Sintetico)

BPI “C.Augusta” propone conferenza sull’Olocausto
mar 24@18:00–19:00

Domani alle 18 al Centro Culturale Trevi a Bolzano serata sul tema “La distruzione degli ebrei in Europa”.

L’incontro, proposto in collaborazione con Tangram, l’associazione culturale e formativa di Merano, è incentrato sullo storico Raul Hillberg, autore di un’opera basilare per la conoscenza della Shoah e della storia d’Europa.
In sala al Centro Trevi vi sarà Frediano Sessi, docente dell’Università di Brescia, scrittore e traduttore dell’opera di Hillberg in Italia, scomparso un decennio fa. Per ricordare la figura e l’opera di Hillberg, ritenuto uno degli storici mondiali di maggior spessore, il professore Sessi presenterà al pubblico bolzanino la nuova edizione aggiornata del volume “La distruzione degli ebrei in Europa”.

La conferenza si terrà DOMANI, venerdì 24 marzo 2017, alle ore 18, al Centro Culturale Trevi, in via Cappuccini 28 a Bolzano sarà introdotta da Antonella Triburzi.
L’evento è a ingresso libero per tutte le persone interessate.

Conferenza su defibrillatori
mar 24@18:00–19:00

Conferenza informativa
dedicata alle implicazioni dell’entrata in vigore del DL Balduzzi
aperta a dirigenti di società sportive, amministratori pubblici
e a tutte le persone interessate al tema de

LA GESTIONE DEI DEFIBRILLATORI
IN AMBITO SPORTIVO
responsabilità, problematiche, soluzioni

in programma DOMANI

VENERDÌ 24 MARZO ALLE ORE 18.00

presso la Sala Conferenze dello Studentato Universitario NEST
ubicato in Via dei Solteri, 97 a Trento

Interverranno
Oliviero Valoti (direttore dell’Unità operativa di Trentino Emergenza)
Francesco Alberti (avvocato)
 Pierluigi Roberti (Dipartimento di Ingegneria e Scienza dell’Informazione dell’Università di Trento)

Gli allievi della Scuola primaria “Pestalozzi” di Chiavenna in visita al Consiglio regionale
mar 24@19:00–20:00

 Oggi per 31 studenti della scuola primaria “Pestalozzi” di Chiavenna (So) la lezione più seguita è stata la visita a Palazzo Pirelli, sede del Consiglio regionale della Lombardia. Gli alunni, accompagnati dalle insegnanti coordinate dalla professoressa Antonella Pelanconi, sono stati ricevuti in Aula consiliare, dove hanno preso posto tra i banchi dei consiglieri regionali e dove sono stati loro illustrati i compiti e il  funzionamento dell’Assemblea legislativa, per una vera e propria lezione di diritto costituzionale. I ragazzi hanno poi visitato il “Piano della memoria”, al 26esimo piano del Pirellone, dedicato ad Anna Maria Rapetti e ad Alessandra Santonocito – le due donne morte nell’incidente aereo del 2002.

Laboratorio radiofonico per ragazzi al museo di Brunico
mar 24@19:00–20:00

Dal 24 al 26 marzo al Messner Mountain Museum Ripa di Brunico un laboratorio radiofonico per ragazzi nell’ambito del progetto MuJuK della Ripartizione musei.

Fare un’intervista alla radio, i format e i testi radiofonici, la ricerca di archivio: sono alcuni elementi delle conoscenze di base della tecnica radiofonica che verranno proposti nel laboratorio per bambini dai 10 ai 13 anni in programma dal 24 al 26 marzo al Messner Mountain Museum Ripa ospitato a Castel Brunico. A tenere il workshop saranno due specialiste del settore, la giornalista Angelika König e la moderatrice e attrice Marion Gamper. L’iniziativa si tiene nell’ambito del ciclo MuJuK – musei.giovani.arte, promosso dalla Ripartizione provinciale Musei per avvicinare i giovani alla realtà museale coinvolgendoli in attività creative con artisti.
I piccoli partecipanti potranno cimentarsi nella realizzazione di una vera e propria trasmissione per la radio, con tanto di reportage, dialoghi e commenti: dalla redazione dei testi alle registrazioni audio, alla scelta della musica di contorno. I contenuti prenderanno spunto dalla mostra permanente del Messner Mountain Museum Ripa, ovvero i popoli di montagna e le loro condizioni di vita in Europa, Asia, Africa e Sudamerica. Se alcuni popoli vivono ancora separati, mantenendo intatte cultura e tradizioni di un tempo come la medicina popolare, in altri invece è entrata prepotentemente la modernità, anche a livello di social media, e sono connessi col mondo.
La partecipazione al corso di radio è gratuita. Iscrizioni entro il 16 marzo al MMM Ripa, tel. 0474 410220 o e-mail ripa@messner-mountain-museum.it.
Orari del workshop: venerdì 24 marzo ore 15-18, sabato 25 e domenica 26 marzo ore 10-12.30 e 14-17. I partecipanti possono portarsi il pranzo da casa o servirsi al bistro del museo.

SalamBonjourAltoAdige 2017: incontro preparatorio a controvisita
mar 24@19:55–20:55

Grazie al progetto “HalloCiaoMaroc” giovani altoatesini sono ospiti in Marocco. In estate vi sarà la controvisita dei coetanei marocchini.

Giovani ragazzi provenienti dal Marocco saranno in Alto Adige dal 17 al 27 luglio 2017 per ricambiare la visita che i coetanei altoatesini aveva fatto loro nelle edizioni 2015 e 2016 del progetto di intercultura “HalloCiaoMaroc”, sostenuto dal Servizio Giovani di lingua tedesca della Provincia.
La scosa settimana presso gli uffici della Ripartizione Cultura Tedesca si è tenuto un incontro per fisare la roadmap della controvisita.
I ragazzi marocchini saranno ospiti per tre giorni di famiglie altoatesine e assieme ai ragazzi altoatesini avranno modo di fare la conoscenza della quotidianità locale e di rivedere gli amici.

Corso di ornitologia al Museo di scienze naturali
mar 24@20:00–21:00

Dal 24 marzo per tre venerdì il Museo di scienze naturali dell’Alto Adige ospiterà un corso serale di ornitologia in lingua tedesca. Aperte le iscrizioni.

Quali rapaci vivono sul nostro territorio? Qual è il verso notturno della civetta? A che punto è la tutela dei volatili in Alto Adige? Domande alle quali risponde il corso di ornitologia in lingua tedesca che parte venerdì 24 marzo al Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige a Bolzano. In tre serate e un’escursione di mezza giornata, gli esperti del Gruppo di lavoro per l’ornitologia e la tutela degli uccelli in Alto Adige (AVK) offriranno informazioni su diversi temi dell’ornitologia.

Le lezioni si svolgono il venerdì sera, dalle 19 alle 21: la prima si terrà il 24 marzo su “Il fascino dei rapaci (rapaci diurni). Cacciatori della notte: gufi e civette”, la seconda il 31 marzo dedicata a “Riconoscere i versi e le sagome degli uccelli” e l’ultima il 7 aprile sul tema “Tutela degli uccelli e caccia”. Per chiudere, escursione di mezza giornata a Castelfeder sabato 6 maggio dalle 8 alle 13.

È necessario iscriversi entro il 15 marzo 2017, contattando Leo Unterholzner dell’AVK ai numeri telefonici 0473/568104 o 335/1310385 o via e-mail a leo.unterholzner51@gmail.com.

Studi universitari, Ferrari presenta a Pergine i piani di accumulo
mar 24@20:00–21:00

E’ partito il tour che l’assessora all’università e alle politiche giovanili, Sara Ferrari, dedica alle famiglie trentine e ai piani di accumulo, ovvero i finanziamenti che la Provincia autonoma di Trento mette a disposizione per incentivare l’accesso alle facoltà universitarie e alla formazione post-diploma. Dopo l’esordio di questa sera a Lavarone, domani sarà la volta di Pergine Valsugana. L’appuntamento è per le ore 20 presso l’aula magna dell’Istituto Marie Curie, in via San Pietro 4.  

 

Con l’anno accademico 2017/2018 è stata introdotta la novità dei contributi per i Piani di accumulo. Gli studenti trentini – che si iscriveranno a percorsi di studi presso università, istituti universitari o istituti superiori di grado universitario e dell’Alta formazione professionale in tutto il territorio nazionale o all’estero – potranno beneficiare di un contributo a sostegno delle spese di studio. Il contributo è determinato in base ad un risparmio accumulato dalle famiglie negli anni di frequenza della scuola secondaria di secondo grado dei figli, proporzionato alla condizione economica familiare su base ISEE e al fatto se lo studente è in sede o fuori sede. In sostanza, alla famiglia viene chiesto un risparmio su più anni che, in base ai parametri fissati (reddito e sede università) la Provincia integra fino ad arrivare, nei casi più favorevoli, al raddoppio.
A Pisogne weekend culturale con Matteo Meschiari e Luigi Tenco
mar 24@21:00–22:00

Il fine settimana in arrivo porta a STORiE, libreria e spazio di condivisione culturale nel cuore di Pisogne, due eventi frutto della collaborazione con associazioni e realtà sociali e culturali del territorio della Valle Camonica.

Il primo appuntamento in programma è un evento anticipatore dell’11^ edizione del Festival Abbracciamondo - lo abbiamo voluto definire “antipasto”, perché precede di qualche settimana il ricco calendario in programma per il 2017: venerdì 24 marzo alle 21.00 lo scrittore e antropologo Matteo Meschiari presenterà il volume Artico Nero. La lunga notte del popolo dei ghiacci edito da Exorma.

Sabato 25 marzo alle 18.00, invece, insieme al CCTC – Centro Culturale Teatro Camuno (organizzatore del Festival Dallo Sciamano allo Showman e da sempre in contatto con il Club Tenco di San Remo) sarà la volta dell’evento nazionale e parigino Luigi Tenco, marzo 2017 – In qualche parte del mondo, iniziativa che coinvolge circa 40 realtà unite nel celebrare il compleanno del noto cantautore quando tutti invece celebrano il 50° anniversario della sua prematura scomparsa. Si tratterà di un aperitvo sui generis tra letture e canzoni, un’occasione per inaugurare i nuovi spazi di STORiE.

Chiusura Cineforum a Darfo Boario Terme: “LO AND BEHOLD”
mar 24@21:00–22:00

È affidata “LO AND BEHOLD” di Werner HerzogVenerdì 24 marzo, la chiusura della fortunata rassegna “Cineforum” promossa dall’Amministrazione Comunale di Darfo Boario Terme. La proiezione darà anche il via alla rassegna “Oltre confine”, tredici serate di letteratura e musica sotto la direzione artistica di Stefano Malosso (Sezione Cultura Bresciaoggi) promosse dai comuni di Gianico, Artogne, Pian Camuno e Darfo. Ospite d’eccezione, Giulio Sangiorgio, redattore del settimanale di cinema, musica, televisione e spettacolo “Film Tv”.

“Credo sia significativo che quattro comuni della Bassa Valle promuovano tanti eventi dedicati alla cultura –conclude Giacomo Franzoni- L’armonia di intenti  e la voglia di costruire insieme sono davvero l’espressione di uno sguardo che guarda ben oltre i confini: segnali positivi di un cambiamento che stiamo sostenendo con forza”.

Punky reggae party con The Rebel live & Pipeline Sound System
mar 24@23:00–mar 25@00:00
Venerdi 24 marzo 2017
CARMEN TOWN
Via Fratelli Bandiera (Brescia)
presenta
Punky reggae party
con The Rebel live 
&
Pipeline Sound System
New vibes in da city!!!
 
 
 
Dopo il grande successo della prima serata il Carmen Town è felice di presentare la seconda festa reggae nel cuore del centro, un appuntamento unisce la performance rigorosamente live dei The Rebel e i migliori Sound System della scena reggae-dancehall bresciana.
THE REBEL è un progetto dedicato alla reinterpretazione di una speciale selezione di brani di Bob Marley, arricchiti nel sound da contaminazioni rock, funk e psichedeliche, che si traducono in sperimentazioni strumentali e improvvisazione nel set live. Non è semplicemente una tribute band, è una maniera per divulgare ed elaborare il messaggio musicale e sociale di uno dei compositori più ispirati di sempre.
Dal vivo la band crea un set live ballabile e potente che guida l’audience attraverso un viaggio musicale tra musica nera e bianca. Attualmente la band sta lavorando al repertorio originale per presentare e diffondere il proprio stile in Italia e all’estero.
The Rebel è un trio formato da:
Filippo De Paoli (voce, chitarra, loop station)
Marcello Daniele (basso, cori)
Marco Federici (tromba, flicorno, cori)
Pipeline  Sound System  diffonde vibrazioni positive dal 2007 a Brescia e in tutte le yard coperte dal segnale.
ingresso libero
dalle 22.00
per informazioni 3293987957

Ristrutturazioni e riqualificazioni in edilizia: il nuovo bando
mar 24@23:00–mar 25@00:00

Gli incentivi provinciali per le ristrutturazioni edilizie e le riqualificazioni energetiche delle abitazioni hanno generato nel 2016 interventi per 164 milioni di euro complessivi, “spalmati” su circa 1800 domande ammesse a contributo: una boccata d’ossigeno per un settore che ha attraversato una crisi pesante ma anche un chiaro segnale di come la strada indicata dalla legge urbanistica – recuperare gli edifici esistenti piuttosto che costruire ex-novo – sia quella che il Trentino continuerà a seguire anche in futuro. In aprile sarà approvato il nuovo bando, che darà il via alla presentazione delle domande. Potranno accedere al contributo le persone fisiche residenti in Trentino che effettuano interventi sulle proprie abitazioni per almeno 20.000 euro, destinatarie delle detrazioni di imposta statali. Sarà possibile presentare le spese già fatturate a partire da gennaio 2017. Il punto sulla situazione è stato fatto ieri sera a Trento, presso la sede dell’Associazione Artigiani, dall’assessore provinciale all’edilizia abitativa Carlo Daldoss, nell’ambito dell’assemblea di settore.

La serata si è aperta con l’intervento di Pier Giuseppe Gasperetti, esperto fiscale dell’Associazione artigiani, che ha illustrato il contenuto della Finanziaria nazionale con riferimento al settore edilizio. Ancora per un anno la detrazione ammessa sarà pari al 50% della spesa, su un massimo di 96.000 euro, distribuita su un arco di tempo di 10 anni. La detrazione consente sostanzialmente ai privati (salvo alcune eccezioni di scarso rilievo) di detrarre fiscalmente un certo numero di spese e si applica alla categoria abitazioni (categoria A, comprese le pertinenze e le seconde case). Prorogato nel 2017 anche il bonus per acquisto di mobili fino a un tetto di 10.000 euro.

La norma provinciale presenta, rispetto a quella nazionale, alcune differenze. In particolare è stato fissato come noto un tetto minimo di spesa, pari 20000 euro, valido sia per le ristrutturazioni, che nel 2016 hanno assorbito il 71% degli interventi, quanto per le riqualificazioni energetiche, che hanno assorbito il restante 29%. Sono ammessi interventi su unità immobiliari rientranti nelle categorie catastali ad uso abitativo da A2 a A7, nonchè le pertinenze classificate C2 (cantine, soffitte, magazzini), C6 (autorimesse, rimesse), C7 (tettoie).

“La nuova delibera è in arrivo – ha detto l’assessore Daldoss – in continuità con quanto previsto per lo scorso anno. Ci auguriamo che questi incentivi facciano da volano ad un settore che ha bisogno di riprendersi, generando quindi lavoro e nuovi investimenti su un bene, la casa, in grado di produrre ricadute positive anche in altri ambiti, dal risparmio energetico alla tutela del paesaggio”. Daldoss ha richiamato l’attenzione sul fatto che si sta parlando degli effetti – positivi – di una norma nazionale, ma che impatta sulle finanze trentine, perché le detrazioni fiscali comportano ovviamente dei sacrifici per le casse dell’Autonomia. I risultati attesi, in ogni modo, valgono lo sforzo.

Con l’occasione Daldoss ha accennato ai prossimi appuntamenti e alle prossime scadenze che interesseranno il settore dell’edilizia. A breve il Consiglio delle Autonomie, e poi la Commissione consiliare, esamineranno il nuovo regolamento unico, che si applicherà in tutti i comuni, e che prevede novità per quanto riguarda gli standard urbanistici e di parcheggio, gli interventi liberi e il piano colore, i contributi di costruzione, interventi di recupero e così via. Le somme movimentate in tutto dalla Provincia, compresi gli avanzi utilizzabili nel 2017, sono pari a 733 milioni.

A giugno, inoltre, il Consiglio dovrà affrontare l’applicazione in sede provinciale dei decreti Madia per la pubblica amministrazione, che comporterà una notevole semplificazione negli adempimenti burocratici, imponendo che tanto i cittadini quanto le imprese abbiano una unica “porta di entrata” dove richiedere tutti i permessi. “Un’occasione per il cittadino – ha sottolineato Daldoss – per sentirsi in sintonia e non in contrapposizione con la pubblica amministrazione”.

In chiusura di serata si sono tenute le elezioni per la categoria dell’edilizia che hanno confermato a larga maggioranza il presidente uscente Aldo Montibeller.

mar
25
sab
2017
Via Crucis da Losine a Cerveno
mar 25 giorno intero

Cerveno – Domani torna la Via Crucis da Losine a Cerveno. Domenica 26 aprile è in programma la Via Crucis da Losine a Cerveno, con partenza dalla chiesa di Losine alle14:30. Dopo un tragitto a piedi, il percorso termina in un luogo simbolico, il santuario della Via Crucis di Cerveno, dove sarà celebrata la Messa. È poi in via di organizzazione anche la Festa delle Capéle nell’ottava di Pasqua, in programma il 23 aprile con un pellegrinaggio che parte da Sellero, Nadro, Niardo, Breno e quest’anno, probabilmente, da Demo e Malegno-Cividate.

“Attraversare il bosco dei segni” a Breno
mar 25@09:00–14:00

Nell’ambito dell’iniziativa Segni di Primavera 2017 del Distretto Culturale di Valle Camonica, sabato 25 marzo – al Palazzo della Cultura a Breno, a partire dalle ore.9.00 – avrà luogo una giornata di confronto sui temi dell’accessibilità al patrimonio Unesco dal titolo “ATTRAVERSARE IL BOSCO DEI SEGNI” (che nasce nell’ambito del progetto-contenitore “A ciascuno il suo passo”).

Pur avendo avuto il riconoscimento dei crediti formativi da parte dell’Ordine degli Architetti, non sarà un incontro per esperti, e sarà molto importante anche la partecipazione degli operatori sociali del territorio, per uno scambio di esperienze e testimonianze.

Ha già garantito la sua presenza anche Fabrizio Marta che gestisce un blog su Vanity Fair proprio sui temi dell’accessibilità (rotellando.it) e si è dimostrato interessato alla nostra iniziativa.

Ecco il PROGRAMMA della giornata:
Sabato 25 marzo – ore 9.00 – Palazzo della Cultura, Via Garibaldi – Breno (Brescia)
ATTRAVERSARE IL BOSCO DEI SEGNI
Percorsi di progettazione partecipata per l’accessibilità del Sito Unesco “Arte Rupstre in Valle Camonica”

ore 9.00 – SALUTI INTRODUTTIVI
Simona Ferrarini (Distretto Culturale Valle Camonica)
Luca Ghirardelli (Forum del Terzo Settore di Vallecamonica)
Angelo Farisoglio (Solco Camunia)
Mario Gallinelli (Associazione Ingegneri Camuni)
Fabio Maffezzoni (ARCA Associazione Architetti Camuni)

ore 9.30 – PRESENTAZIONE DELLE ATTIVITA’ DI PROGETTAZIONE PARTECIPATA DEL SITO UNESCO
Sergio Bonomelli (Presidente GIC Sito Unesco n. 94)
e Monica Abbiati (Regione Lombardia)

ore 10.00 – I PRINCIPE DELLA PROGETTAZIONE PER TUTTI
Luigi Bandini Buti (Associazione Design for All Italia)

ore 10.30 – BUONE PRATICHE DI ACCESSIBILITA’ AL PATRIMONIO CULTURALE
Alberto Arenghi (Università degli Studi di Brescia)

ore 11.00 – ATTRAVERSARE IL BOSCO DEI SEGNI
I Gruppi di lavoro presentano i progetti di accessibilità all’arte rupestre della Valle Camonica:
• Claudia Comella (Gianico-BS) con la Cooperativa Arcobaleno di Breno nel Parco Nazionale delle Incisioni Rupestri – Naquane
• Emma De Michelis (Breno-BS) con la Polisportiva Disabili Valcamonica e l’Anffas di Valle Camonica nel Parco Nazionale dei massi di Cemmo
• Studio BaBau Bureau+EB (Treviso) con la Il Cardo Cooperativa Sociale Onlus di Edolo nella Riserva naturale Incisioni rupestri di Ceto, Cimbergo e Paspardo
• Lorenzo Cellini (Ascoli Piceno) con la Cooperativa Azzurra ONLUS di Darfo nel Parco comunale di Luine
• Giovanni Gherpelli (Reggio Emilia) con la Pia Fondazione Valle Camonica di Malegno nel Parco Archeologico di Seradina-Bedolina

ore 12.15 – DIBATTITO E CONFRONTO DI ESPERIENZE

ore 13.00 – BUFFET “SAPORI DI VALLE CAMONICA”

I Black Saturday powered by American Express raddoppiano lo shopping a Courmayeur
mar 25@11:55–12:55

American Express festeggia il grande successo di Black Saturday, l’appuntamento con la moda e il lifestyle, organizzato in partnership con Courmayeur.

 

Durante il primo dei due fine settimana Black Saturday in programma, svoltosi l’11-12 febbraio, gli acquisti effettuati dai Titolari American Express che hanno approfittato delle promozioni, spinti anche da San Valentino, sono raddoppiati rispetto al weekend precedente e il trend positivo si è confermato anche nella settimana seguente. I Titolari American Express hanno così potuto guadagnare migliaia di punti Membership Reward aggiuntivi.

 

Black Saturday ha rappresentato un evento d’eccezione per tutta la cittadina di Courmayeur e per i negozianti che hanno registrato un forte incremento delle vendite, soprattutto grazie agli acquisti realizzati dai Titolari di Carta American Express, che hanno aderito numerosi e con entusiasmo.

Il programma di festa, intrattenimento e shopping prosegue anche in primavera: American Express e Courmayeur rinnovano infatti l’appuntamento con lo shopping nel weekend del 25-26 marzo, tra iniziative speciali e promozioni, tra le firme e le boutique più prestigiose.

 

I Black Saturday powered by American Express rappresentano una nuova filosofia di vivere la moda e il lifestyle italiano: Courmayeur apre le porte agli amanti dello shopping, del gusto, e della moda, invitandoli a lasciarsi conquistare dalle iniziative proposte degli esclusivi negozi del centro, con offerte ancora più speciali e dedicateper i Titolari di Carta American Express, partner della località.

 

Titolari di Carta American Express, infatti, avranno accesso a ulteriori vantaggi: durante il fine settimana Black Saturday per ogni euro speso nei negozi, negli alberghi, nei ristoranti e nelle funivie aderenti all’iniziativa, accumuleranno 9 punti Membership Rewards o 9 miglia in più rispetto alla modalità standard di accumulo punti della tipologia di Carta American Express utilizzata. I titolari di Carta PAYBACK American Express accumuleranno invece 9 punti PAYBACK aggiuntivi ogni 2 euro spesi.

Alpe Lusia/San Pellegrino: Campionati Italiani Assoluti di Sci Alpino
mar 25@12:55–13:55

Ancora una volta la FISI ha scelto la ski area Alpe Lusia/San Pellegrino, a cavallo tra Veneto e Trentino in Val di Fassa, per le gare dei Campionati Italiani Assoluti di Sci Alpino: una gradita dimostrazione di stima e riconoscenza verso un comprensorio sciistico che punta molto sulla qualità delle pistesempre perfettamente innevate e apprezzate dagli sciatori di qualsiasi età e livello di preparazione.

C’è grande attesa tra gli appassionati di sci perché oltre a rappresentare un importante evento sportivo che chiama a raccolta tanti campioni, quest’anno I Campionati Italiani Assoluti di Sci Alpino saranno l’occasione per festeggiare una stagione agonistica da record che ha regalato all’Italia straordinari successi internazionali con ben 43 podi.

Da Peter Fill a Dominik Paris e Manfred Moelgg, passando per Sofia Goggia e Federica Brignone, i grandi protagonisti dello sci azzurro daranno spettacolo sulle piste dell’Alpe Lusia e del Passo San Pellegrino contendendosi i titoli di campioni assoluti nelle varie discipline.

Si comincerà nel weekend di sabato 25 e domenica 26 marzo sulla pista Mediolanum dell’Alpe Lusia, con ilgigante maschile e femminile, più il recupero del gigante del Campionato italiano Giovani non disputato nelle settimane scorse a causa del maltempo. Le discipline veloci si svolgeranno invece sulle piste Nuova Cima Uomo e Le Coste al Passo San Pellegrino con il seguente programma: lunedì 27 marzo combinata alpina (supergigante e slalom) maschile e femminile, mentre martedì 28 marzo supergigante maschile e femminile. L’organizzazione è a cura dello Sci club 2000 di Mason Vicentino in collaborazione con le società impianti a fune.

Al termine della manifestazione, martedì 28 marzo verso le ore 15.00, presso lo Chalet Cima Uomo, avrà luogo la conferenza stampa di bilancio del progetto Piste Azzurre 2016-2017 che vede la Val di Fassa centro di allenamento della Nazionale di sci alpino in accordo con la Federazione Italiana Sport Invernali, nel corso della quale verranno celebrati i vincitori in Coppa del Mondo 2016/17 Federica Brignone, Peter Fill, Sofia Goggia, Manfred Moelgg e Dominik Paris, la neocampionessa del Mondo Junior di Slalom Gigante Laura Pirovano e tutti i Testimonials Val di Fassa dello sci alpino, nordico, snowboard e freestyle Chiara Costazza, Cristian Deville, Stefano Gross, Federico Liberatore, Caterina Ganz, Sebastiano Pellegrin, Caterina Carpano, Mirko Felicetti, Emil Zulian e Giovanni Battista Zulian.

19° Fis Police Ski 2017
mar 25@13:30–14:30

Le Fis Police Ski 2017, che si terranno a Sestriere il 25 e 26 marzo 2017, sono giunte alla loro 19° edizione, confermandosi negli anni come un appuntamento sportivo di forte richiamo, una manifestazione a carattere internazionale aperta alla partecipazione dei migliori giovani atleti dei Corpi di Polizia e degli Sci Club di tutto il mondo.

L’organizzazione, curata dallo Sci Club Teamitalia e dal Comune di Sestriere, con il supporto tecnico di Vialattea e dell’ufficio stampa di Teamitalia, ha ottenuto in questi anni riconoscimenti da parte delle principali autorità federali ed istituzionali, che ogni anno confermano la loro preziosa collaborazione a sostegno di questa grande iniziativa sportiva.

Il consolidamento di questa manifestazione a Sestriere, che dal 2006 è diventata la location di questa attesa competizione, testimonia la vincente sinergia che si è creata tra il Comitato Organizzatore e le istituzioni locali, con l’intento e la convinzione di voler mantenere queste gare in questa splendida località.

 

Il carattere internazionale della competizione rende l’evento un appuntamento sportivo di prestigio e forte richiamo. La Manifestazione prevede anche la promozione sulle riviste dei Corpi di Polizia e di settore a diffusione nazionale.

 

Oltre ai gruppi italiani, che gareggiano per il Titolo Nazionale, partecipano all’evento sciistico anche la Polizia Bulgara, Rumena, Canadese, Slovacca, Austriaca, Spagnola, Francese, Tedesca, Svizzera, Argentina ed Australiana, per una partecipazione complessiva alle gare di oltre 300 atleti.

 

Image

 

PROGRAMMA GARE 2017
SABATO 25 MARZO – SLALOM GIGANTE FIS MASCHILE
DOMENICA 26 MARZO – SLALOM SPECIALE FIS MASCHILE

A bordo pista dalle 8.00 alle 15.00 grande animazione in tutte le giornate di gara: verrà allestito un villaggio Expo con le ultime novità tecniche, gadget e sorprese per offrire a tutti, atleti e spettatori, una calda accoglienza durante lo svolgimento delle gare.

Image
Image
Sci alpino: Campionati Italiani Assoluti sulle Dolomiti tra Trentino e Veneto
mar 25@15:00–16:00

Quattro giorni di gara all’Alpe Lusia e a San Pellegrino – Falcade. Si comincia sabato 25 marzo con il gigante femminile per chiudere martedì 28. Programma modificato rispetto all’originale: discesa rinviata a data da destinarsi. Organizzazione a cura dello Sci club 2000 di Mason Vicentino.

È il fine settimana dei Campionati italiani assoluti di sci alpino. Gli “scudetti” verranno  assegnati  sulle  Dolomiti, tra Veneto e Trentino. Sede delle prove saranno infatti le piste del Lusia e di San Pellegrino – Falcade. L’organizzazione è a cura dello Sci club 2000 di Mason Vicentino, sodalizio da sempre impegnato in ambito organizzativo.

I Tricolori, che hanno  avuto un “prologo” a dicembre a Pozza di Fassa (Trento) con l’assegnazione dei titoli dello slalom (successi di Tommaso Sala e Irene Curtoni), saranno articolati su quattro giornate di gare.

Si comincerà sabato 25 marzo, sulla pista Mediolanum dell’Alpe Lusia, con il gigante donne. Si proseguirà domenica 26 marzo con il gigante maschile, sempre sulla Mediolanum del Lusia. Sempre domenica si disputerà il recupero del gigante del Campionato italiano Giovani, non disputato nelle settimane scorse a causa del maltempo.

Modificato invece, a causa delle temperature elevate, il programma delle discipline veloci, in programma sulla pista “Cima Uomo” del San Pellegrino. Lunedì 27 marzo si svolgeranno la combinata alpina (supergigante e slalom) maschile e femminile, mentre martedì 28 marzo toccherà al supergigante maschile e femminile. 

«La decisione si variare il programma originario si è resa necessaria a causa delle alte temperature che, un po’ ovunque  sull’ arco alpino, stanno imperversando, rendendo così difficile il compito degli organizzatori» commenta Damiano Guidolin, presidente dello Sci club 2000. «Dopo il sopralluogo di questa mattina abbiamo confermato combinata e superG mentre la discesa al momento è rinviata a data da destinarsi».  

«In ogni caso, questa quattro giorni di gare concluderà una stagione 2016-2017 che per lo sci alpino italiano è stata fantastica» dice ancora Guidolin che, a San Pellegrino Falcade, aveva proposto lo scorso inverno il Criterium Mondiale Cittadini e in questa i Tricolori Cittadini. «Avremo al via diversi protagonisti della Coppa del Mondo e per noi sarà un onore. Per il pubblico sarà uno spettacolo unico, in una cornice di assoluta suggestione come quella delle Dolomiti». «Ringrazio fin d’ora sponsor, istituzioni, corpi militari e volontariato» dice ancora il presidente dello Sci club 2000. «In particolare i giudici di gara del Veneto e soci e dirigenti dello sci club che si sono messi a disposizione. In zona Falcade San Pellegrino organizzo da anni e in cantiere ci sono eventi anche per l’inverno 2017-2018: i Campionati italiani delle categorie Ragazzi e Allievi».

Workshop per bambini sulle farfalle al Museo di Scienze
mar 25@15:30–16:30

Sabato 25 marzo il Museo di Scienze propone un laboratorio per bambini per scoprire il fantastico mondo delle farfalle. Su prenotazione.

Esseri pelosi con ali colorate, migliaia di occhi, una proboscide arrotolata e un fiuto sviluppatissimo fanno delle farfalle degli insetti straordinari.

Il loro affascinante mondo è ora al centro di un workshop per bambini dai 7 ai 10 anni in programma al Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige sabato 25 marzo, dalle ore 15 alle 16.30.

I piccoli partecipanti potranno scoprire giocando le particolarità delle farfalle e come siano in grado di adattarsi perfettamente all’ambiente. L’appuntamento si tiene nell’ambito della mostra temporanea “bye bye butterfly” in corso al museo, dedicata alle farfalle.

Per partecipare al laboratorio “Sulle ali di una farfalla” è richiesta la prenotazione chiamando il museo allo 0471/412964 (mar-dom ore 10-18). In lingua italiana. Costo 5 euro.

Info: Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige, via Bottai 1, Bolzano, tel. 0471/412964, web www.museonatura.it

A Sestriere le 19° Fis Police Ski 2017: programma gare ed eventi
mar 25@15:55–16:55

Le Fis Police Ski 2017, che si terranno a Sestriere il 25 e 26 marzo 2017, sono giunte alla loro 19° edizione, confermandosi negli anni come un appuntamento sportivo di forte richiamo, una manifestazione a carattere internazionale aperta alla partecipazione dei migliori giovani atleti dei Corpi di Polizia e degli Sci Club di tutto il mondo.

DOVE: Sestriere (TO)

QUANDO: 25 e 26 marzo 2017

 

PROGRAMMA GARE 2017/ Competition Schedule 2017
SABATO 25 MARZO – SLALOM GIGANTE FIS MASCHILE / Saturday 25th March – GS M
DOMENICA 26 MARZO – SLALOM SPECIALE FIS MASCHILE /Sunday 26th March – SL M

A bordo pista dalle 8.00 alle 15.00 grande animazione in tutte le giornate di gara: verrà allestito un villaggio Expo by Rossignol con le ultime novità tecniche, gadget e sorprese per offrire a tutti, atleti e spettatori, una calda accoglienza durante lo svolgimento delle gare.

Iscrizioni gare / Competitions submission

Secretary Sci Club Teamitalia +39 035237323 teamitalia@teamitalia.com

Secretary Competitions Via Lattea +39 0122799430 ufficio.sportivo@vialattea.it

La convivenza con il lupo in montagna: Giornata nazionale di studio del Club alpino italiano
mar 25@16:30–17:30

Un convegno che vedrà l’intervento di esperti, ricercatori e allevatori per parlare dell‘attuale presenza del lupo sulle montagne italiane, delle sempre più evidenti problematiche legate alla scorretta gestione dei cani (ibridazioni), ma anche delle buone pratiche che permettono di ridurre l’impatto negativo di questo animale sulle attività agricole e zootecniche.

Saranno questi i temi della seconda edizione della Giornata di studio nazionale “La convivenza con il lupo”, che il Club alpino italiano (attraverso il Gruppo Grandi Carnivori) ha programmato per sabato 25 marzo a Bologna, presso il Centro Sociale A. Montanari (via Del Saliceto 3/21, inizio lavori ore 9). Parteciperanno oltre 100 Soci provenienti da 50 Sezioni di 11 regioni italiane.

Il Consiglio centrale del Sodalizio ha recentemente approvato un documento, illustrato dal Vicepresidente generale Erminio Quartiani e proposto da Gruppo grandi carnivori, Comitato scientifico centrale e Commissione centrale tutela ambiente montano, che “valuta con favore il ritorno dei grandi carnivori sulle montagne italiane e, considerando possibile la loro convivenza con l’uomo, auspica il loro stabile insediamento e la ricostituzione di popolazioni vitali e socialmente accettate, nel rispetto delle attività agro – silvo – pastorali tradizionali”.

Secondo il Presidente generale del CAI Vincenzo Torti, per raggiungere questi obiettivi “sono fondamentali l’educazione, l’informazione e la conoscenza, sia scientifica sia pratica, dell‘evoluzione della presenza di questo grande carnivoro nelle montagne italiane. E’ necessario evitare luoghi comuni e rendere possibile la convivenza con il lupopromuovendo attivamente la prevenzione, soprattutto in ambito agro pastorale, da sostenere con risorse provenienti dagli Enti pubblici e dai Parchi. Infine occorre affidarsi con maggiore disponibilità agli esperti che pianificano la presenza del lupo nei diversi aerali e coordinarsi con i volontari che si prestano allo studio e alla ricerca sul campo”.

Il Gruppo Grandi Carnivori organizza la giornata nazionale di Bologna dopo la positiva prima edizione dello scorso anno a Bergamo e i tanti appuntamenti locali che si sono tenuti fino ad ora grazie alla collaborazione delle Sezioni. Ampio spazio avranno le migliori attività di prevenzione, che possono essere diffuse come buone pratiche. “Vogliamo contribuire al raggiungimento di una coesistenza pacifica tra uomo e grandi predatori, basata sul rispetto e sull’equilibrio, non ideologica né urlata, ma aperta al confronto costruttivo soprattutto con chi subisce i danni dovuti alla presenza di questi animali nel territorio montano”, afferma il coordinatore del Gruppo Davide Berton.

L’organizzazione è curata da Milena Merlo Pich (referente del GGC per gli Appennini), con la collaborazione del CAI Emilia Romagna, della Sezione di Bologna “Mario Fantin”, del Comitato Scientifico e dalla Commissione TAM regionali. Per i titolati ONC e TAM del Sodalizio la giornata sarà ritenuta valida anche come aggiornamento.
Info: www.caiemiliaromagna.orgwww.caicsvfg.it.

Atletica paralimpica: Legnante, Caironi e Contrafatto agli Assoluti Indoor e Invernali Lanci di Ancona
mar 25@17:10–18:10

Ad Ancona è tutto pronto per ospitare il prossimo fine settimana (25-26 marzo) i Campionati Italiani Paralimpici Indoor ed Invernali Lanci di Atletica leggera. L’appuntamento FISPES, organizzato congiuntamente con l’Anthropos Civitanova, attrarrà nella cittadina marchigiana 115 atleti che, in rappresentanza di 27 società, si contenderanno i titoli assoluti della stagione invernale 2017 per le varie categorie di disabilità.
L’evento segna il debutto in una gara nazionale per tre dei protagonisti che hanno dato lustro alla maglia azzurra durante i Giochi Paralimpici di Rio 2016.
Al PalaIndoor è tempo di primi test per la campionessa paralimpica Martina Caironi (Fiamme Gialle) che ad Ancona si cimenterà nei 60 e nel salto in lungo T42. La sprinter bergamasca ritroverà ai blocchi di partenza della gara più veloceMonica Contrafatto (Paralimpico Difesa), bronzo dei 100 metri brasiliani che hanno fatto la storia dell’Atletica paralimpica italiana.
Sarà invece Assunta Legnante (Anthopos Civitanova) la stella dei lanci dello Stadio Italico Conti. L’oro di Rio e primatista mondiale si concentrerà sulla sua specialità preferita, il getto del peso F11, mentre i suoi colleghi lanciatori si sfideranno nelle altre competizioni di disco, giavellotto, peso e clava per vincere il tricolore individuale e portare punti al loro club per la prima prova della Coppa Italia Lanci 2017 .
L’ovale di Ancona darà spazio ad Arjola Dedaj (Fiamme Azzurre), in coppia con la nuova guida Daniela Reina nei 60 ed iscritta anche al lungo T11 di cui detiene il record nazionale indoor con 4,45. Il compagno di squadra Emanuele Di Marinoed Andrea Lanfri (Atletica Virtus Cassa di Risparmio di Lucca), due dei componenti della staffetta 4×100 T42-47 che hanno vinto il bronzo agli Europei di Grosseto 2016, parteciperanno ai 60, 200 e 400 T44.

Feste a Minerva al Museo Archeologico della Valle Camonica
mar 25@17:50–18:50

Feste in onore di Minerva, che nel calendario romano ricorrevano dal 19 al 23 marzo: serie di iniziative in programma per sabato 25 e domenica 26 al Museo Nazionale Archeologico della Valle Camonica di Cividate Camuno e al Parco Archeologico del Santuario di Minerva in località Spinera di Breno. fUn’occasione per approfondire il tema del culto a Minerva in Valle e nel bresciano a oltre 30 anni dalla scoperta dello straordinario contesto archeologico di Breno. Clicca sull’immagine per ingrandire la locandina.

Super weekend a STORiE, con Matteo Meschiari e Luigi Tenco
mar 25@18:00–19:00

La primavera è iniziata anche a STORiE ed è già tutto un fiorire di iniziative: il fine settimana in arrivo, infatti, ci porta subito due eventi frutto della collaborazione con associazioni e realtà sociali e culturali del territorio della Valle Camonica.

pIl primo in programma è un appuntamento anticipatore dell’11^ edizione del Festival Abbracciamondo - lo abbiamo voluto definire “antipasto”, perché precede di qualche settimana il ricco calendario in programma per il 2017: venerdì 24 marzo alle 21.00 lo scrittore e antropologo Matteo Meschiari presenterà il volume Artico Nero. La lunga notte del popolo dei ghiacci edito da Exorma.

Sabato 25 marzo alle 18.00, invece, insieme al CCTC – Centro Culturale Teatro Camuno (organizzatore del Festival Dallo Sciamano allo Showman e da sempre in contatto con il Club Tenco di San Remo) sarà la volta dell’evento nazionale e parigino Luigi Tenco, marzo 2017 – In qualche parte del mondo, iniziativa che coinvolge circa 40 realtà unite nel celebrare il compleanno del noto cantautore quando tutti invece celebrano il 50° anniversario della sua prematura scomparsa. Si tratterà di un aperitvo sui generis tra letture e canzoni, un’occasione per inaugurare i nuovi spazi di STORiE.

L’ape e la cena con Moon in June
mar 25@20:00–21:00
Sabato 25 marzo 2017
Bar La torre
via San Faustino, 97
Brescia
presenta
L’ape e la cena
con
Moon in June
acoustic set
In Other Words We Are Three” è il titolo dell’album d’ esordio dei Moon In June , band formata da tre musicisti che hanno alle spalle più di un decennio di collaborazioni nell’ambiente indipendente bresciano e centinaia di concerti sia in Italia che all’estero: Giorgio Marcelli (basso e voce) con Annie Hall, Claudia Is On The Sofa, Kaufman, Jet set Roger, Le Man Avec Les lunettes. Massimiliano “Budo” Tonolini (batteria) con Annie Hall, Claudia Is On The Sofa, Il Sindaco. Cristian Barbieri (chitarra e voce) con Hyper Evel, Jesus Etc…
dalle 20.00
ingresso libero
Possibilità di cena
infoline 3383417165
Lega Nord, Alta Valle Camonica: festa del tesseramento
mar 25@20:00–21:00

FESTA DEL TESSERAMENTO – LEGA NORD CIRCOSCRIZIONE ALTA VALLE CAMONICA

Sabato 25 marzo 2017
Vezza d’Oglio
dalle ore 20
ristorante Fontanacce, in via Valeriana 49

Interverranno l’onorevole Giancarlo Giorgetti, vicesegretario federale Lega Nord e Presidente Lega Lombarda, l’onorevole Davide Caparini, segretario di Presidenza della Camera dei Deputati, Ugo Parolo, Consigliere Regione Lombardia e Sottosegretario ai rapporti con il Consiglio Regionale, EUSALP e 4 motori Europa – “Giunta Regionale”, Donatella Martinazzoli. Consigliere Regione Lombardia. Nel corso della serata verranno premiati tutti i soci con almeno 20 anni di militanza. Costo della cena 25 euro a persona – info e prenotazioni 036476171

Breno: Kabaret Vertigo chiude in bellezza il “circomeraviglia” del Teatro delle Ali
mar 25@20:30–21:30

Al Teatro delle Ali di Breno si torna a sognare (e divertirsi) con gli appuntamenti di circomeraviglia, il ciclo dedicato al Circo Contemporaneo, nuova arte dello spettacolo dal vivo che riunisce umorismo e stupore, magia e virtuosismo e pone al centro del suo lavoro l’uomo-artista, in un mix di acrobazie, clownerie, giocoleria, arti aeree, musica dal vivo e illusionismo.

Lo spettacolo che avrà luogo sabato 25 marzo alle 20.30 ha un sapore speciale perché è l’ultimo nel calendario di circo contemporaneo del Teatro delle Ali: in scena i torinesi della Compagnia Cirko Vertigo, con Kabaret Vertigo, spettacolo allo stato puro tra poesia, arte e creatività.

Un cabaret circense e popolare innovativo, che raccoglie l’energia di giovani artisti con la scrittura e la direzione di esperti professionisti dell’arte scenica nazionale ed internazionale. Ma anche ironia, fascino, stupore dell’artista che non smette di meravigliarsi e di meravigliare un pubblico senza età e alla ricerca di novità e situazioni entusiasmanti.

Bambini come adulti non cesseranno di fantasticare e viaggiare verso mondi lontani ammirando la danza aerea dei tessuti, clave e corpi leggeri che non temono di contrastare e smentire le stesse leggi di gravità. Dopotutto cos’è l’aria, se non un mondo magico, leggero ed infinito in cui far vibrare le corde dell’anima? È il luogo ideale in cui mettere in scena spettacoli di luci, ombre e talenti in erba. E cos’è la terra, se non il palcoscenico di una vita che non conosce certezza ma infinite possibilità di interpretazioni e visioni? Circo e intrattenimento si intrecciano sul filo di una comicità eccentrica, di uno humour che sfiora l’assurdo in cui viene meno il confine tra artista e spettatore, tra finzione, maga e realtà.

Biglietti
Platea e galleria: intero 14 € – ridotto 10 €
Questi biglietti sono acquistabili anche online su VivaTicket

CIRKO VERTIGO è un centro internazionale di creazione e produzione di spettacoli ed eventi, polo di formazione professionale e ludica nell’ambito delle arti circensi e residenza per giovani artisti.
Cirko Vertigo – di cui la lettera «k» del nome richiama la parola greca Kinéma che esprime il movimento – è un progetto nato nel 2002 (inizialmente come Scuola di Nuovo Cirko) da un’idea di Paolo Stratta e sostenuto dalla Città di Grugliasco, dalla Regione Piemonte e dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Cirko Vertigo ha oggi sede nel Parco Culturale Le Serre di Grugliasco (Torino) all’interno della Casa del circo contemporaneo, una struttura composta da tre edifici con grandi vetrate che hanno saputo mantenere il concetto di serra creativa, un piccolo chapiteau circolare, utilizzato sia come spazio formativo, sia per ospitare spettacoli e il Teatro Le Serre che ospita per undici mesi all’anno una programmazione multidisciplinare seguita da oltre ventimila spettatori.

In questi primi quattordici anni di attività numerosi sono i contesti artistici presso i quali la Cirko Vertigo ha avuto il piacere e il privilegio di operare, mettendo di volta in volta al servizio di professionisti dell’arte scenica internazionale la propria competenza, i propri valori e i propri artisti, da enti lirici e teatrali, a compagnie di circo tradizionale e contemporaneo, prestando figure professionali al mondo della televisione della pubblicità e dello spettacolo dal vivo. Sia nel 2004 che nel 2006 Cirko Vertigo è stato coinvolto nelle serate inaugurali dei debutti milanesi del Cirque du Soleil. I principali enti lirici italiani, quali il Teatro Regio di Torino, l’Arena di Verona, il Teatro Regio di Torino e il Teatro Regio di Parma hanno scelto gli artisti di Cirko Vertigo per inserirli all’interno delle loro produzioni dirette da registi del calibro di Hugo De Ana, William Friedkin, Luca Ronconi. Anche Maurizio Scaparro ha scelto due artisti di Cirko Vertigo per le sue “Memorie di Adriano” che hanno visto in scena i due allievi al fianco di un mostro sacro quale Giorgio Albertazzi. Anche le compagnie di danza contemporaneo di Alain Platel e Avi Kaiser hanno inserito nelle loro produzioni artisti della scuderia Vertigo.

La Casa del circo contemporaneo di Grugliasco è uno dei cinque centri di residenza artistica selezionati dalla Regione Piemonte in base all’accordo di programma triennale siglato con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

Cirko Vertigo è una delle realtà del territorio che si sono sempre occupate di spettacolarizzare grandi eventi istituzionali (quali il Summit Mondiale dell’Editoria, il Torino Film Festival, la Settimana di Protagonismo della Regione Piemonte a EXPO 2015, Assemblea annuale dell’UPA, avvio del Giro d’Italia, etc).

Nel mese di luglio 2015 Cirko Vertigo è stato riconosciuto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali come compagnia stabile di circo contemporaneo ed è una delle uniche due ammesse a questo riconoscimento nel nostro paese.

Dal 2006 inoltre cura la Direzione Artistica e organizzativa del Festival Internazionale Sul Filo del Circo. Dal maggio a ottobre inoltre organizza Living Circus festival diffuso di arte performativa contemporanea: oltre 60 eventi di teatro-danza, circo contemporaneo e teatro di strada nelle piazze e nelle sale teatrali di Piemonte, Liguria, Lombardia, Emilia Romagna, Valle d’Aosta e Francia.

Oggi, dopo tanti anni in cui Cirko Vertigo ha proposto i propri titoli in ogni contesto di spettacolo dal vivo, iniziano ad esistere dei circuiti teatrali che programmano spettacoli di circo contemporaneo nei propri cartelloni. Grazie a questo lavoro di diffusione la compagnia ha presentato gli spettacoli diretti dalla coreografa e regista Caterina Mochi Sismondi al Festival Asti Teatro, al Teatro Sociale di Bergamo, al Piccolo Teatro di Milano e al Teatro della Tosse di Genova.

Dal 2017 grazie al supporto di Hangar Piemonte e con l’accompagnamento dei suoi principali sostenitori quali la Città di Grugliasco, la Città di Torino, la Regione Piemonte, il Mibact, Fondazione CRT e Compagnia di San Paolo, The Place Luxury Outlet il progetto prevede la trasformazione della sua realtà nella Fondazione Cirko Vertigo attraverso la quale salvaguardare un patrimonio artistico di valori, saperi e luoghi per la diffusione del circo contemporaneo.

Livigno aderisce a “Earth Hour – L’Ora della Terra”
mar 25@20:30–21:30

Livigno aderirà all’evento “Earth Hour – L’Ora della Terra”, la grande mobilitazione globale del WWF che, partendo dal gesto di spegnere le luci per un’ora, unisce cittadini, istituzioni e imprese in una comune volontà di dare al mondo un futuro sostenibile e vincere la sfida del cambiamento climatico.

 

Dalle ore 20.30 alle 21.30, le luci dei monumenti delle principali città del mondo verranno spente per dare un segnale simbolico, ma importante.

Il Comune di Livigno spegnerà le luci della piazza della Chiesa e del Comune e invita i residenti, i commercianti e i turisti a fare qualcosa che possa andare in questa direzione come spegnere le insegne e luci nelle vetrine, proporre cene a lume di candela, rendere le luci soffuse, spegnere la musica esterna, limitare l’uso delle auto.

 

Info: http://www.oradellaterra.org/ora-della-terra-wwf/

https://www.facebook.com/events/1093809867408702/

Volley, Serie A1 femminile: Club Italia CRAI-Saugella Team Monza al Centro Pavesi
mar 25@20:30–21:30
Location speciale per la sfida dell’ultima giornata di Samsung Gear Volley Cup tra Club Italia CRAI femminile e Saugella Team Monza: per garantire la contemporaneità di tutte le gare dell’ultimo turno di regular season, la Lega Pallavolo Serie A Femminile ha infatti approvato il cambiamento di sede del match, che si disputerà sabato 25 marzo alle 20.30 al Palazzetto dello Sport del Centro Pavesi FIPAV di Milano, in via De Lemene 3. La squadra della Federazione Italiana Pallavolo tornerà quindi a giocare un incontro ufficiale nella sua “casa” milanese, dove le giocatrici azzurre risiedono e si allenano quotidianamente, a quasi due anni dall’ultima partita casalinga dei playoff di A2 del 2015.
I biglietti per assistere alla gara sono già in prevendita online su BookingShow (http://bookingshow.it/Club-Italia-CRAI-Saugella-Team-Monza-Biglietti/96342) e nei punti vendita del circuito al prezzo unico di 15 euro (esclusa prevendita), con riduzione a 10 euro per bambini da 6 a 10 anni. L’ingresso sarà gratuito per i bambini dai 5 anni in giù.
La biglietteria del Centro Pavesi sarà aperta dalle 18.30 di sabato.
Dacia Maraini: incontri di Vezzano e Storo annullati per motivi di salute
mar 25@20:45–21:45

L’incontro con Dacia Maraini  in programma per il 25 marzo a Vezzano è stato annullato per motivi di salute della scrittrice.
Anche l’incontro in programma il 24 marzo a Storo, presso il Teatro Oratorio, non si terrà per il medesimo motivo.
Non appena possibile, si andrà a riprogrammare con la scrittrice le date dei due incontri.

HOT… tanta con Selezioni Musicali by Roberto Stoppa
mar 25@21:00–22:00
Sabato 25 marzo 2017
Teatro Alberti
Via Santa Maria, 49 Desenzano del Garda, Brescia
presenta
HOT… tanta
con Selezioni Musicali by Roberto Stoppa
Per informazioni e prenotazioni cena
0309121670
3402294389
Ingresso libero

 

iMeat 2017, dall’allevamento al consumo
mar 25@22:55–23:55

132 aziende saranno protagoniste, domenica 26 marzo e lunedi 27 marzo, a ModenaFiere della quinta edizione di iMEAT, unica fiera italiana dedicata al macellaio del futuro ed alla sua attività al dettaglio. Nel corso delle cinque edizioni l’evento, supportato concretamente da Federcarni fin dall’esordio, è diventato un appuntamento per attivare un dialogo ed un confronto tra i vari attori che compongono la filiera della carne, dall’allevamento fino alla tavola.

Oltre alla compagine degli espositori costantemente in crescita, a supportare la consolidata posizione di iMEAT è il numero dei visitatori che si sono pre-iscritti: a pochi giorni dall’apertura le adesioni on-line a dieci giorni dall’evento avevano hanno già superato infatti quota 2800, battendo tutte le performance precedenti. “E’ un numero record – dice Luca Codato, organizzatore di iMEAT – che sta ad indicare il crescente interesse dei macellai italiani ad aggiornare e migliorare le proprie attività adeguandole alle esigenze di un consumo che è diventato sempre più consapevole ed informato. La fiera iMEAT, fin dalla sua nascita, promuove infatti un consumo responsabile della carne: mangiarne in modo equilibrato, privilegiando la qualità, riducendo gli sprechi.”

Altri argomenti di richiamo saranno quelli legati al marketing ed alla promozione di iniziative ed eventi collaterali all’attività classica: l’aperitivo o il pranzo in macelleria, la risto-macelleria, il catering, la collaborazione tra macellaio e ristoratore, le proposte di preparati innovativi, la tracciabilità, la sicurezza alimentare sono solo alcuni dei tanti aspetti che i visitatori della fiera potranno condividere e discutere, nei convegni di Federcarni e nei corsi teorico-dimostrativi organizzati dalla stessa iMEAT.
Tutto senza dimenticare le esigenze pratiche dei professionisti del settore macelleria al dettaglio alle quali darà risposte adeguate l’ampiezza merceologica dell’offerta espositiva: materie prime, ingredienti, tecnologia, attrezzature, insaccati in genere, prosciutti, prodotti finiti come salse e conserve, pasta, vino
A dare un ulteriore contributo di esperienza e conoscenza saranno Edoardo Raspelli e Dario Bressanini.
Edoardo Raspelli, giornalista e critico gastronomico noto al grande pubblico come conduttore, insieme a Ellen Hidding, di Melaverde, su Canale 5, sarà a iMEAT nella giornata di domenica 26 ospite di Ecod (società organizzatrice della fiera) e di Federcarni. Racconterà il mondo della carne visto attraverso la lente particolare di giornalista esperto conoscitore dell’universo alimentare, dal campo alla tavola. Come madrina ci sarà Liubetta Novari, 20 anni, diploma all’alberghiero di Salsomaggiore Terme, miss ”La Più Bella del Mondo” 2014, a suo tempo interprete nel programma televisivo di Fabrizio Berlincioni ”Uno chef chez moi”su TeleLibertà(l’emittente dello storico quotidiano di Piacenza),nonché modella di Valeria Marini.
Dario Bressanini, docente di scienze chimiche ed ambientali nonchè scrittore, è stato invitato da Federcarni a presentare la sua recente fatica letteraria, il volume “La scienza della carne. La chimica della bistecca e dell’arrosto”.

Saranno due giorni di full immersion per i tanti macellai in visita a iMEAT alla ricerca di strumenti aggiornati per poter consolidare il loro posizionamento nel mercato del consumo, diventare sempre più consulenti del cliente, continuare ad essere un presidio irrinunciabile del territorio. Tutto in uno spirito di dialogo e condivisione che ha caratterizzato tutte le edizioni precedenti.

Ed infine la data della sesta edizione: iMEAT avrà luogo a marzo 2019, diventando così biennale. Una scelta adottata per permettere ai macellai-visitatori di approfondire le conoscenze sull’innovazione e mettere a punto nuovi progetti, ai fornitori-espositori di investire più tempo e risorse nella ricerca e nello sviluppo di nuove soluzioni tecniche, di ingredienti e prodotti.

mar
26
dom
2017
Canale 5: Melaverde tra Bergamo, Brescia e Val di Ledro
mar 26@11:45–12:45

In questa “Prima Visione”(puntata 560, anno 19) la Mortadella IGP e le curiosità della Val di Ledro- Prima,alle 11,Le Storie di Melaverde Taleggio e Quartirolo D.O.P. ed il Grana Padano (dalla Perla del Garda , di Lonato,Brescia) – I grandi risultati degli ascolti:nella sovrapposizione Melaverde tallona Linea Verde e nel target commerciale Canale 5 straccia la concorrenza. Una nuova puntata, una nuova “Prima Visione” per Melaverde domenica 26 marzo , come di consueto qualche minuto prima di mezzogiorno, alle 11.50, sempre condotta dai due “poeti del gusto”, Ellen Hidding ed Edoardo Raspelli.

HIDDING – VAL DI LEDRO

Questa settimana Ellen Hidding ci porterà in Trentino dove conosceremo il territorio che si sviluppa attorno al comune di Ledro dove da qualche anno, diversi giovani imprenditori, hanno dato vita a progetti particolari che spaziano tra innovazione, tradizione e rispetto per l’ambiente. Inizieremo incontrando Fabrizio che dopo una laurea in ingegneria è tornato nella sua terra creando un micro birrificio artigianale pieno di idee, birre buonissime e progetti innovativi. Raggiungeremo poi Giuliano e Stefano, due fratelli che hanno seguito la passione del nonno, dando vita ad un allevamento di pecore con vicino il caseificio di trasformazione e poi Patrick e Nicola: uno esperto di bioedilizia e l’altro con l’idea di riqualificare un terreno vicino alla segheria di famiglia. Dal loro incontro è nato così un piccolo Resort eco compatibile dove è possibile lasciarsi coccolare nel rispetto dell’ ambiente, respirando il profumo del legno naturale. Tante storie di giovani promettenti, tutte legate da un unico comun denominatore, il territorio che le accoglie, la Val di Ledro.

RASPELLI – MORTADELLA BOLOGNA IGP

Tutta dedicata alla Mortadella, uno dei salumi in assoluto più golosi e apprezzati da grandi e piccini, la parte di Melaverde condotta da Edoardo Raspelli
La mortadella Bologna IGP è un salume cotto, anzi stufato, realizzato esclusivamente con carne suina. Il consorzio della mortadella è oggi il più importante d’Italia, dopo quello del prosciutto di Parma, nel mondo dei salumi.
La sua storia è antica e fortemente legata a quella della città di Bologna.
Alla fine del 1800, il 20% del PIL bolognese, derivava dalla produzione e dal commercio della mortadella. Oggi insieme ai tortellini, la mortadella rappresenta la voce più importante della produzione alimentare di Bologna, e anche, l’assoluta protagonista delle famose gastronomie storiche nel centro della città.
Si racconterà qual è la ricetta originale dei tortellini, che prevede la mortadella nel ripieno. Poi si vedrà come nasce oggi la Mortadella Bologna IGP e i tanti modi di utilizzarla in cucina.

LE STORIE DI MELAVERDE TRA TALEGGIO E QUARTIROLO
ED ALLA PERLA DEL GARDA (LONATO,BS ) PER IL GRANA PADANO

Come di consueto,prima,dalle 11, andranno in onda Le Storie di Melaverde.

Hidding: tra Taleggio e Quartirolo
Per Le Storie di Melaverde, assieme ad Ellen Hidding rifaremo un viaggio tra passato e presente alla scoperta di alcuni tra i formaggi più interessanti targati DOP. Il Taleggio DOP. Un tempo questo formaggio veniva prodotto per l’esigenza di conservare il latte eccedente il consumo diretto. Con il passare del tempo si dimostrò un grande prodotto, molto richiesto e di ottimo valore, soprattutto nella pratica del baratto con altre merci, per secoli ha caratterizzato l’economia di montagna. Da prodotto esclusivamente di alpeggio, il Taleggio oggi può essere prodotto anche nella Pianura Padana in otto province lombarde, a Novara, Piemonte e a Treviso, in Veneto. Il Quartirolo DOP. Per secoli la sua produzione è stata stagionale, e veniva prodotto con il latte delle vacche che si erano nutrite di erba “quartirola”, ovvero l’erba ricresciuta nei pasoli di montagna dopo il terzo taglio. Da qui il suo nome. Oggi è una DOP prodotta in Lombardia. Il Grana Padano: la DOP più venduta al mondo, un vero simbolo del Made in Italy. Un formaggio a latte crudo con un disciplinare di produzione rigido, dove la lavorazione ripercorre ancora le antiche ricette dei monaci. E poi andremo in una stalla dove viene munto il latte utilizzato per la produzione di questi formaggi. Una stalla dove si alleva la regina del latte: la vacca Frisona.

Raspelli: Perla del Garda
Con Edoardo Raspelli invece, Le Storie di Melaverde vi porteranno a visitare un’azienda modello che produce latte che viene poi utilizzato per la produzione di Grana padano, il formaggio italiano più venduto nel mondo: la Perla del Garda dei fratelli Giovanna ed Ettore Prandini,a Lonato del Garda (Brescia)- Vedremo cosa vuol dire oggi produrre latte al massimo della qualità, ma affronteremo anche le tematiche più importanti che negli ultimi decenni hanno interessato e cambiato il settore lattiero caseario italiano. Non si parlerà solo di latte, ma anche di un altro grande prodotto, il vino che nasce sulle soleggiate colline moreniche del basso Lago di Garda e di tutti gli altri più importanti prodotti targati Lombardia.

MELAVERDE, NELLA SOVRAPPOSIZIONE CON LINEA VERDE DI RAI 1,
VINCE NEL TARGET COMMERCIALE

Nata il 20 settembre 1998 da un’idea dell’agronomo Giacomo Tiraboschi,Melaverde è una delle trasmissioni più longeve e di maggior successo di tutta la televisione italiana.
Bilanci più che lusinghieri quindi per il domenicale di Canale 5,la rete condotta da Giancarlo Scheri: Melaverde ha praticamente quasi raggiunto (e perfino stracciato) la concorrenza di Linea Verde su Rai 1.
Quando,il 20 settembre del 1998, allora su Rete 4, debuttò Melaverde,la trasmissione di agricoltura ambiente e natura che Mediaset aveva affidato all’agronomo Giacomo Tiraboschi, erano in pochi a crederci: lo share iniziale fu modesto;Aldo Grasso stroncò Melaverde sulle colonne del Corriere della Sera.
Poi i risultati sono andati sempre meglio ed ora il boom della trasmissione che conducono Edoardo Raspelli ed Ellen Hidding su Canale 5 .
Melaverde parte verso le 11.50; avrebbe il vantaggio di iniziare mezz’ora prima di Linea Verde su Rai 1(tra l’altro ,con meno persone davanti alla tv,ovviamente) ma Linea Verde è assolutamente favorita per vari motivi. Le Storie di Melaverde che precedono Melaverde vanno più che bene (per esempio spesso è stato fatto il 10 % di share ! ) ma di là, su Rai1,c’è il Papa che regala a Linea Verde,passandole il testimone, uno share iniziale addirittura del 25-30 % … se non di più. In più, Linea Verde è da sola nel momento di massimo ascolto,dalle 13 alle 13.30, perché Melaverde è finita…
Allora bisogna guardare la sovrapposizione ed risultati di Melaverde da sempre sono esaltanti.

Domenica 12 marzo ad esempio, in tutta l’ora di trasmissione, Melaverde ha toccato l’eccellente 15,33 % di share con 1.841.000 spettatori, ha avuto ben 4.420.000 contatti con il 41,65 % di permanenza. Linea Verde l’ha superata in termini assoluti (18,2 % di share, 2.569.000 spettatori)ma nella mezz’ora di sovrapposizione,tra le 12.22 e le 12.56, nel target commerciale, Melaverde come sempre ha battuto il programma di RAI1 : 14,70 % di share contro il 10,15 % (1.065.550 spettatori contro 735.967).
Eccellenti anche i risultati de Le Storie di Melaverde che vanno in onda alle 11: tra l’ 8 e l’11 % di share .

© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136