Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


“Tutti pazzi a Tel Aviv”

giovedì, 5 dicembre 2019

Quando:
10 dicembre 2019@21:00–22:00 Europe/Rome Fuso orario
2019-12-10T21:00:00+01:00
2019-12-10T22:00:00+01:00

Ultimo appuntamento del 2019 con la rassegna Cinemart, il ciclo di proiezioni curato dal Nuovo Cineforum Rovereto in collaborazione con il Centro Servizi Culturali S. Chiara. Martedì 10 dicembre, all’Auditorium Fausto Melotti di Rovereto verrà proiettato “TUTTI PAZZI A TEL AVIV”, un lavoro del regista palestinese Sameh Zoabi. Inizio alle ore 21.00.
Salam è un trentenne che vive a Gerusalemme, ma lavora a Ramallah. È stato assunto da poco da uno zio come stagista sul set di una famosa soap opera palestinese, Tel Aviv on Fire. Ogni giorno, per raggiungere lo studio televisivo, deve passare dal rigido checkpoint israeliano, sorvegliato dalla squadra di militari del comandante Assi. Poiché la moglie di Assi è una grande fan della serie televisiva, e Salam si è spacciato per sceneggiatore, Assi esige di farsi coinvolgere personalmente nella stesura della storia. In un primo tempo, la carriera di Salam ne beneficia, al punto che viene realmente assunto per scrivere il seguito, peccato però che l’ufficiale israeliano e i finanziatori arabi abbiamo vedute diverse sul finale della soap opera.
Commedia brillante e inattesa, Tutti pazzi a Tel Aviv fa ridere e al tempo stesso provoca una riflessione anche più efficace di molte drammatiche riflessioni sull’argomento.
“Tutti pazzi a Tel Aviv” è un film del 2018 con Kais Nashif, Lubna Azabal, Yaniv Biton e Nadim Sawalha.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136