Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Termine inverno meteorologico, dati in Alto Adige

venerdì, 26 febbraio 2021

Quando:
28 febbraio 2021@17:10–18:10 Europe/Rome Fuso orario
2021-02-28T17:10:00+01:00
2021-02-28T18:10:00+01:00

L’inverno meteorologico che termina con l’ultimo giorno di febbraio sarà ricordato negli annali meteo come uno dei più ricchi di precipitazioni: in tutto l’Alto Adige è piovuto e nevicato da tre a quattro volte di più rispetto alla media di lungo periodo, riferiscono i meteorologi dell’Ufficio meteorologia e prevenzione valanghe dell’Agenzia della Protezione civile provinciale.

Precipitazioni sopra la media

In tutti e tre i mesi invernali le quantità di precipitazioni hanno fatto registrare valori sopra la media, specialmente a dicembre con un evento meteo di provenienza meridionale all’inizio del mese.

Temperature vicine alla media di lungo periodo

Le temperature in val d’Adige e Bassa Atesina si sono attestate vicine alla media di lungo periodo registrata fra il 1981 e il 2010. Un dicembre lievemente più mite è stato seguito da un gennaio più freddo e un febbraio relativamente meno rigido. Questo per quanto riguarda le vallate, mentre per le zone ad altitudine più elevata i valori registrati sono stati fra 0,5 e 1 grado più rigidi rispetto alla media.

Il valore più basso dell’inverno è stato registrato il 14 febbraio a Dobbiaco con -23 gradi, il più elevato questo venerdì (26 febbraio) a Bolzano con 18 gradi.

Come sarà il tempo?

Domani (27 febbraio) si avrà prevalenza di tempo sereno, con qualche annuvolamento e Föhn proveniente da nord in alcune vallate. Da domenica, ultimo giorno di febbraio, l’alta pressione tornerà a farsi sentire garantendo cielo sereno e soleggiato con temperature nettamente primaverili. Lunedì 1 marzo inizia infatti la primavera meteorologica.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136