Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Sternbachmoos, sfalcio del canneto per tutelare la biodiversità

mercoledì, 18 novembre 2020

Quando:
26 novembre 2020@14:50–15:50 Europe/Rome Fuso orario
2020-11-26T14:50:00+01:00
2020-11-26T15:50:00+01:00

Lo sfalcio del canneto nel biotopo Sternbachmoos a Brunico conclude il progetto pluriennale di tutela dell’area protetta e della biodiversità.

Gli addetti dell’Ispettorato forestale di Brunico in questi giorni sono impegnati in operazioni di sfalcio di parti del canneto al biotopo Sternbachmoos che si estende lungo la passeggiata nel boschetto Sternwaldele ad est di Brunico. Una striscia di canneto viene mantenuta a protezione dell’area umida. I lavori avvengono in accordo con i proprietari dei terreni. “Si tratta di interventi imprescindibili per preservare il canneto dal prosciugamento e per evitare la crescita di arbusti, mantenendone così le peculiarità”, fa presente Margareth Pallhuber dell’Ufficio natura. “Altrimenti perderebbero il loro ambiente vitale varie specie di uccelli come la cannaiola verdognola o altre specie di animali e di piante”, aggiunge il collega Markus Kantioler. “È di assoluta importanza mantenere intatti i particolari habitat dei biotopi che favoriscono la biodiversità, soprattutto a ridosso di aree insediative”, sottolinea l’assessora provinciale allo sviluppo del territorio e paesaggio Maria Hochgruber Kuenzer.

Terminato progetto pluriennale di tutela

Con lo sfalcio del canneto viene ultimato il progetto pluriennale di tutela avviato nel 2018. Dopo il taglio di arbusti nel 2018, nella primavera 2019 sono stati ripristinati piccoli specchi d’acqua per dar vita ad habitat adatti agli anfibi e ai rettili. Lo stagno una volta esistente si era infatti prosciugato per la sospensione dello sfalcio regolare del canneto e della paglia.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136