Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Lo stato di protezione civile resta Attenzione-Alfa solo per il Covid in Alto Adige

sabato, 23 gennaio 2021

Quando:
24 gennaio 2021@13:55–14:55 Europe/Rome Fuso orario
2021-01-24T13:55:00+01:00
2021-01-24T14:55:00+01:00

Lo Stato di Protezione Civile resta di Attenzione (Alfa) solo in ragione della situazione epidemiologica del Covid, ha spiegato il direttore della Commissione di valutazione del Centro situazioni dell’Agenzia per la Protezione civile Willigis Gallmetzer. Lo stato di allerta è stato revocato oggi (23 gennaio) a seguito della seduta della Commissione di valutazione che ha fatto il punto della situazione del meteo e dei rischi collegati ad esso collegati. Nei prossimi giorni non sono infatti previste precipitazioni meteo rilevanti dal punto di vista dei rischi naturali.

Attenzione nei prossimi giorni d’obbligo

Come sempre si possono verificare locali fenomeni di valanghe di neve e frane, perciò è necessario che il livello d’attenzione resti alto, soprattutto nel soggiornare all’aperto. L’attuale situazione delle valanghe si può consultare sul sito provinciale Valanghe.report. Riuniti in parte in videoconferenza al Centro situazioni della Protezione civile, si sono confrontati sulla situazione i rappresentanti dell’Ufficio Meteorologia e prevenzione valanghe, dell’Ufficio Idrologia e dighe, gli Uffici Bacini montani, la Ripartizione Foreste, la Protezione civile, l’Ufficio Gelogia, il corpo permanente provinciale dei vigili del fuoco, la Centrale viabilità e il Servizio strade.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136