Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


Le eccellenze del Trentino ad Artigiano in Fiera

martedì, 3 dicembre 2019

Quando:
4 dicembre 2019@13:55–14:55 Europe/Rome Fuso orario
2019-12-04T13:55:00+01:00
2019-12-04T14:55:00+01:00

Sono 34 le aziende del Trentino che partecipano in questi giorni ad Artigiano in Fiera, una presenza importante e di pregio all’interno di una fiera dalla tradizione prestigiosa. Oggi a Milano, a visitare gli spazi espositivi, c’erano il presidente Maurizio Fugatti e l’assessore all’artigianato, commercio, promozione, sport e turismo, Roberto Failoni. Con loro anche Maurizio Rossini ceo di Trentino Marketing, Marco Segatta presidente degli Artigiani del Trentino, Andrea Merz direttore di Trentingrana e Marco Fontanari presidente Associazione Ristoratori del Trentino, nonché Antonio Intiglietta presidente GEFI.
“Qui si esprimono le eccellenze del nostro territorio, dal punto di vista artigianale, ma anche enogastronomico e turistico dobbiamo essere orgogliosi dei nostri prodotti e della nostra qualità”, sono state le parole del presidente Fugatti che ha evidenziato ancora una volta l’importanza di promuovere e di consumare i prodotti del Trentino, vero e proprio “volano turistico del territorio”.
Sulla stessa linea l’assessore Failoni: “Qui in fiera, accanto alle proposte dell’artigianato e della ristorazione, si può conoscere l’offerta turistica invernale del Trentino – ha commentato l’assessore provinciale -. Di anno in anno la presenza del Trentino cresce e l’asticella si alza, grazie all’impegno di tutte le componenti”.

“Questa è una vetrina del Trentino, dove possiamo presentare il meglio di quello che sappiamo fare”, ha aggiunto il presidente degli Artigiani Segatta, mentre il direttore di Trentingrana Merz ha evidenziato l’importanza del marchio Qualità Trentino “un paniere che si sta progressivamente arricchendo di nuovi prodotti”; quindi il presidente dell’Associazione Ristoratori Fontanari ha parlato di “economia sensoriale”, riferendosi alla capacità di fare sintesi fra creatività e lavoro artigiano propria dei ristoratori.
Ad Intiglietta, presidente GEFI il compito di illustrare alcuni dati sulla fiera di Milano, che ogni anno racchiude 3000 artigiani per 100 paesi del mondo e vede oltre un milione di visitatori: “Il nostro obiettivo è promuovere le culture e i prodotti del territorio, con la loro identità, storia e caratteristiche – ha spiegato Intiglietta -. Il Trentino è stato fin dalla prima manifestazione uno dei partner che ha interpretato questa sfida, siamo grati e orgogliosi della vostra presenza”.
Infine Rossini, ceo di Trentino Marketing è entrato nel dettaglio degli espositori trentini. Lo stand del Trentino è uno spazio di 1.300 mq nel Padiglione 1, all’ingresso della Porta Est della fiera; 34 le aziende artigiane e piccole imprese, nonché uno spazio istituzionale per la promozione turistica del territorio che vede, oltre la presenza della Trentino Marketing, due desk dedicati: uno allo Skirama Dolomiti Adamello-Brenta, con le proposte turistiche di tutti i suoi ambiti, e un secondo riservato agli ambiti dolomitici, Val di Fiemme, Val di Fassa, San Martino di Castrozza, Primiero e Passo Rolle.
Presenti inoltre i principali consorzi dell’agroalimentare con i prodotti più rappresentativi del territorio e in particolare quelli del “Marchio Qualità Trentino”: le trote e i salmerini di Astro e del Consorzio di tutela delle trote del Trentino I.G.P., i formaggi del Gruppo Formaggi del Trentino come il Trentingrana, il Puzzone di Moena e il Casolét della Val di Sole, il comparto melicolo e frutticolo con i prodotti Melinda e La Trentina. E non manca il mondo della distillazione rappresentato dall’Istituto Tutela Grappa del Trentino. Il ristorante e l’annessa caffetteria, sono gestiti dal Ristorante Prime Rose di Levico Terme con ricette di forte richiamo alla tradizione gastronomica trentina.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136