Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Covid-19: il sindaco di Comano Terme non pubblicherà i dati, Lega delusa

mercoledì, 25 novembre 2020

Quando:
25 novembre 2020@10:45–23:45 Europe/Rome Fuso orario
2020-11-25T10:45:00+01:00
2020-11-25T23:45:00+01:00

Comano – Covid-19, il sindaco di Comano Terme non pubblicherà un bollettino con i dati. Dopo quasi un mese il Sindaco di Comano Terme ha risposto all’interrogazione depositata dall’opposizione, rappresentata dalla Lega, in cui si chiedeva al primo cittadino di comunicare i dati in riferimento all’emergenza Covid-19.

Nella risposta il Sindaco ricorda che l’Apss “è competente per la gestione dei dati dell’emergenza sanitaria in base alle normative sanitarie e di privacy” , e di conseguenza è ad essa che il Comune di Comano Terme si affida in quanto il Comune “non possiede la banca dati”. Aggiunge poi il primo cittadino che le comunicazioni della Provincia “arrivano ad ogni cittadino tramite i canali di comunicazione e tramite il sito costituito appositamente per l’emergenza sanitaria”.

Delusa la capogruppo della Lega, Cinzia Parisi: “Constatiamo che il Sindaco non ha cambiato orientamento sulla comunicazione rispetto alla precedente ondata. Come minoranza chiedevamo semplicemente di prendere spunto da quello che stanno già facendo alcuni Comuni a noi vicini (come Fiavè, Bleggio Superiore e San Lorenzo Dorsino), come anche altri Comuni più lontani (ad esempio Avio), ovvero quello di dimostrare un maggiore contatto con la popolazione pubblicando un bollettino o una comunicazione ufficiale sui dati Covid-19 riguardanti il Comune di Comano Terme. La nostra posizione verrà comunque ribadita al prossimo Consiglio Comunale del 30 novembre 2020”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136