Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Malonno, a giudizio il 20 settembre l’ex sindaco Gelmi e 14 imputati

mercoledì, 16 maggio 2018

Malonno – A processo l’ex sindaco di Malonno (Brescia), Stefano Gelmi, e 14 imputati: sono accusati di turbativa d’asta e corruzione aggravata. Il prossimo 20 settembre saranno processati davanti al giudice monocratico del tribunale di Brescia l’ex sindaco di Malonno, funzionari pubblici e imprenditori, in particolare Stefano Gelmi, Gianpaolo Albertoni, Morena Piloni, Andrea Cattaneo, Remo Fona, Rocco Mastaglia, Silvano Andreoli, Alberto Avanzini, Bruno Cioccarelli, Alessandro Gelmi, Pier Domenico Mora, Albertoni, Nicola Taddei, Michele Coatti, Alfio Panighetti, Daniele Carnazzola e Giuseppina Lanzetti. L’inchiesta, scattata dopo una denuncia, ha portato gli inquirenti dell’Aliquota Radiomobile di Breno, coordinati dal sostituto procuratore Ambrogio Cassiani, a scoprire il “sistema Malonno”.

tribunale Brescia

Secondo l’accusa gli imprenditori, d’accordo con i funzionari della Centrale Unica di Committenza (Gianpaolo Albertoni e Morena Piloni), con la “benedizione” dell’ex sindaco facevano cartello sugli appalti. Si accordavano per fare cartello e impedivano di entrare alla concorrenza.

Gli appalti finiti nel mirino sono relativi a riqualificazione della municipio di Malonno, con un costo di 420 mila euro, interventi della viabilità comunale, per un valore di 242mila euro, e  ristrutturazione della biblioteca, per 450 mila euro. I 15 imputati avranno dal 20 settembre, quando si aprirà il processo, la possibilità di difendersi dalle accuse.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136