Ad
a
Ad
Ad


Call center dedicato ai cittadini della Valle Camonica

giovedì, 20 gennaio 2022

Breno – E’ stato attivato un call center dedicato ai cittadini della Valle Camonica per ricevere informazioni relative alla gestione dell’emergenza Covid. L’intesa che vede quali partner ATS della Montagna, Comunità Montana e BIM di Valle Camonica e ASST Valcamonica si è resa necessaria in questa delicata fase della pandemia a fronte del costante aumento di chiamate ai centralini di ATS e di ASST.

“Grazie all’immediata disponibilità della Comunità Montana e Consorzio BIM che ha, con assoluta celerità, attivato call center dedicato e di ASST Valcamonica che ha messo a disposizione le linee telefoniche – spiega il Direttore Generale di ATS della Montagna, Raffaello Stradoni (nella foto) – saremo in grado di rispondere ai cittadini spesso confusi a causa della continua evoluzione della situazione. Sono grato alla Comunità Montana e al BIM e al suo presidente, Alessandro Bonomelli, per la fattiva collaborazione che ha portato, nel giro di pochi giorni, alla sottoscrizione di un protocollo di intesa”.

Il presidente della Comunità Montana e BIM Alessandro Bonomelli (nella foto in basso) ha dichiarato: “Ancora una volta gli Enti Sovraccomunali si sono resi sensibili all’emergenza della pandemia e senz’indugio abbiamo dato vita al servizio. Ringrazio personalmente i Direttori e amici di ATS Stradoni e ASST Galavotti per la sinergia profusa per cercare di dare delle risposte ai nostri concittadini in un momento così difficile”.

Nell’ultimo mese vi è stata una crescita esponenziale dei casi e dei relativi contatti. ATS ha preso in carico in Valcamonica, mediamente 300 nuovi soggetti positivi ogni giorno con oltre 2000 nuovi casi settimanali. Il tracciamento dei contatti (mediamente 3 contatti stretti per ciascun positivo) ha portato ad un totale di circa 20.000 soggetti. Attualmente sono 3346 i positivi totali e 643 nuovi casi. Le linee, già occupate dagli operatori che contattano telefonicamente i soggetti più fragili e i casi che richiedono approfondimenti, sono state costantemente intasate. A tale situazione si è aggiunta, con la ripresa delle scuole, la sorveglianza e quarantena delle classi.

Ora i cittadini potranno contattare il numero 0364 324242, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18 e il sabato dalle 8 alle 12.  Potranno essere richieste informazioni relativamente alle modalità e tempistiche di isolamento, richiesta di certificazioni e esecuzione dei tamponi.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Pierangelo Panzeri - P. IVA 03457250136