Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Aprica, un successo la “Notte del luppolo”

lunedì, 12 agosto 2019

Aprica – La “Notte del luppolo” è andata… a tutta birra. Già la prima edizione era piaciuta ed aveva riscosso un ottimo successo, ma quest’anno la Notte del luppolo si è superata. Un incremento notevole di presenze e di bicchieri per le degustazioni venduti, tanto che si è detto che la via Europa così affollata non la si era mai vista.

Aprica - Notte del Luppolo 1Dalle 18 alla mezzanotte, si può dire ininterrottamente, i 9 birrifici artigianali presenti hanno proposto a circa un migliaio di curiosi palati i loro 45 diversi prodotti, caratterizzati dalla ricerca di gusti particolari, anche legati al territorio, come la birra alla segale. Allo stesso modo, le varie postazioni di street food sono state prese d’assalto non solo dai degustatori ma anche da tanti altri avventori che, tra uno sciatt ed un gelato con latte di capra (e tutto quanto si possa immaginare stia nel mezzo) hanno trascorso una lunga serata con temperature più che perfette per tirare tardi all’aperto, anche in montagna.

La via Europa, tranquilla semipedonale estiva, si è animata di una ordinata folla “slow” che si è lasciata accompagnare lungo la serata da ottima musica dal vivo (applauditissimi i Los locos Armando’s, che torneranno ad Aprica il 23 agosto) e artisti di strada itineranti, coi bambini a bocca aperta per i trampolieri e lo sputafuoco.

I tre diversi ingressi al percorso hanno prevenuto qualsiasi problema di code per l’acquisto del bicchiere, necessario alle degustazioni. Ad uno di essi, inoltre, in piazza delle sei contrade, i mercatini dell’artigianato hanno fatto da diversivo a chi voleva trascorrere il tempo tra l’aperitivo ed il dopocena.

Soddisfatti i birrifici per l’affluenza ma soprattutto gli avventori per l’ottima qualità delle birre proposte e per la costruzione della serata nel suo complesso che dà la misura della voglia di fare sempre meglio a livello turistico ad Aprica.

E adesso ci si prepara per un’altra festa doppia: Color Emotion il 14 pomeriggio che va a chiudersi con lo schiuma party e a seguire la Sagra a Santa Maria sempre il 14 ed anche il 15 con lo spettacolo pirotecnico.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136