Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Vermiglio, recuperato il mulino di Cortina. Domani l’inaugurazione

venerdì, 18 maggio 2018

Vermiglio – Una serata per raccontare la storia del vecchio mulino, illustrare il lavoro di recupero e valorizzare il contesto storico in cui è inserito. Il mulino di Cortina, frazione di Vermiglio (Trento) è la memoria di una comunità: ieri sera lo ha sottolineato Gabriele Bertacchini, responsabile AmBios, nell’evento che si è svolto al teatro di Vermiglio. Sono stati ricostruiti la storia e i lavori di recupero del mulino, che sarà inaugurato domani (sabato 19 maggio), con una grande festa al teatro di Vermiglio.

Vermiglio Mulino Cortina 01

IL MULINO DI CORTINA

I documenti storici fanno risalire il mulino di Cortina a un atto della Camera di Commercio di Rovereto che attesta l’esistenza già nel 1890. E’ rimasto in funzione fino alla seconda metà degli anni ’50, quando anche gli altri mulini del territorio cessarono l’attività. Il mulino, messo in funzione dal rio Cortina, serviva soltanto la frazione, funzionava dalla fine dell’estate alla primavera, o comunque secondo i ritmi delle stagioni, quando c’erano da macinare i cereali. Si portavano a macinare, in ordine di importanza, segale, orzo e frumento. I contadini portavano i cereali al mulino per la macina, e all’epoca non c’erano molti soldi, così il gestore si faceva pagare in natura, trattenendo una parte di farina.

Durante la serata di ieri Gabriele Bertacchini ha raccontato con tanto di testimonianze, video e scritti degli alunni della scuola elementare l’importanza del mulino per la comunità dell’Alta Val di Sole nella prima metà del Novecento, e ciò che rappresenterà  in futuro. L’Amministrazione comunale, con grande impegno del sindaco Anna Panizza e del vice Michele Bertolini, ha puntato sulla valorizzazione del patrimonio storico di Vermiglio e tra questi progetti spicca la ristrutturazione del vecchio mulino di Cortina. L’intervento, sostiene il sindaco Anna Panizza, “valorizzerà ulteriormente il centro storico della frazione e farà conoscere le tradizioni contadine del territorio”. Il mulino sarà infatti inserito nell’itinerario storico-culturale di Vermiglio, all’interno del quale sono segnalati alcuni edifici di particolare interesse artistico e storico, oltre che le chiese presenti sul territorio.

INAUGURAZIONE 

Domani (19 maggio) ci sarà l’inaugurazione del mulino e l’Associazione “Vermiglio Paese Albergo” organizza presso il teatro di Vermiglio, la seconda edizione di “Sapori e Saperi di Vermiglio”. L’evento gastronomico vedrà la presenza del fisarmonicista Nicola Dalla Valle. Il menù costerà 25 euro per gli adulti e 15 euro per i bambini.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136