Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


Interrogazione della consigliera Demagri (PATT) sul depuratore di Cloz

venerdì, 29 novembre 2019

Trento – Durante l’ultimo Consiglio provinciale, grazie ad un quesito della Consigliera Paola Demagri (Partito Autonomista Trentino Tirolese) si è discusso del collettore Castelfondo – Brez – Cloz per collegare i paesi al depuratore di Cloz (Trento), di recente progettazione. La richiesta della Consigliera Demagri e del gruppo PATT al Presidente della Provincia verteva sui tempi di progettazione dell’opera e soprattutto sulla prospettiva di ampliare il progetto ai Comuni vicini.

Consigliera Paola Demagri“Abbiamo accolto positivamente la risposta del Presidente Fugatti - ha affermato la consigliera Paola Demagri (nella foto) - poiché ha assicurato che il progetto del collettore sarà completato entro marzo 2020 e che le risorse per la gara d’appalto sono certe.”

Fa ben sperare anche quanto affermato da Fugatti sulla volontà di ampliare il progetto: “la Giunta garantisce che per il 2022, dopo il completamento del collettore – continua Demagri – sarà stanziato il finanziamento per completare il collegamento per tutto il futuro Comune di Novella (quindi anche per Cagnò al nuovo depuratore di Cloz. Siamo soddisfatti della risposta e resteremo vigili sullo stato di avanzamento dell’opera.”

INTERROGAZIONE 

Ill.mo
Walter Kaswalder
Presidente del
Consiglio provinciale
SEDE
INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA N. 1002
In data 12 agosto 2019 con il comunicato stampa n° 1928, la PAT comunicava che a seguito dell’assestamento di bilancio si erano rese disponibili risorse per investimenti in conto capitale, e che queste erano state destinate ad alcuni nuovi interventi nell’ambito del Piano di risanamento delle acque.
Fra i nuovi interventi è stato finanziato il collettore Castelfondo – Brez – Cloz per collegare i paesi al depuratore di Cloz, di recente realizzazione. E’ certo che questa è un’opera importante per modernizzare e completare il sistema fognario degli abitati lungo il torrente Novella.
Con la presente si chiede alla Giunta provinciale se è stata effettivamente avviata la gara d’appalto e quali sono i tempi di esecuzione dell’opera, e se è intenzione della Giunta provinciale stanziare un ulteriore finanziamento per collegare al depuratore tutto il futuro Comune di Novella, quindi anche gli abitati di Revo’, Romallo e Cagno’.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136