Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


Centri abitati, strade e ciclabili: i finanziamenti della Giunta trentina dal Garda alla Val di Sole

sabato, 9 novembre 2019

Mezzana – Infrastrutture stradali, statali e provinciali, e ciclopedonali di interesse provinciale: dal recente aggiornamento del “Documento di programmazione settoriale 2019 – 2021” sono derivate novità anche per la zona dell’Alto Garda e Ledro.

Per le opere già programmate della “Ciclovia del Garda” si prevede un ulteriore investimento di circa 31,7 milioni di euro, di cui 15 a carico del bilancio provinciale e 16 investiti dallo Stato, da dividere però con le altre regioni interessate dal progetto.

“Si tratta – sottolinea il presidente Maurizio Fugatti – di interventi notevoli sia sotto il profilo dell’attrattività del territorio che della sua accessibilità. Verranno realizzati attraverso il confronto costante con le comunità e le amministrazioni interessate. Il Garda trentino e la zona di Ledro sono un’eccellenza nel ricco panorama del Trentino, che sarà ulteriormente valorizzata da queste importanti opere pubbliche”.

Per la “Ciclovia del Garda”, nei tre progetti in corso di competenza trentina (Riva – Strada Ponale, Strada Ponale – Galleria Orione e Galleria Orione – Confine Lombardia), sono inoltre già stati finanziati lavori per 9 milioni di euro.

Tra i nuovi interventi inseriti nel “Documento di programmazione settoriale” ci sono la realizzazione e sistemazione definitiva della rotatoria all’intersezione della statale 249 con la statale 240 (a Linfano di Arco), per un investimento complessivo di 850.000 euro; e inoltre la sistemazione dell’intersezione lungo la statale 421 in località Lago di Tenno, per un investimento di 400.000 euro.

Oltre alla realizzazione del collegamento stradale Passo San Giovanni – Località Cretaccio, per un investimento complessivo di circa 135.000.000 di euro (6,5 milioni – S.Isidoro; 107,5 milioni – Galleria; 12,0 milioni circa Maza-Cretaccio; 7,0 milioni – viabilità S. Giorgio; 2,0 milioni circa opere propedeutiche bonifica discarica) che ne fa una delle più importanti investimenti sul territorio provinciale e i cui lavori sono in fase di svolgimento, il documento comprende anche la realizzazione dell’accesso alla zona artigianale a Tiarno di Sotto sulla statale 240, per un investimento di 1.100.000 euro; la sistemazione e messa in sicurezza nell’abitato di Cologna di Tenno, per un investimento di circa 945.000 euro; la realizzazione di un nuovo marciapiede e sistemazione degli incroci sulla statale 240 di Loppio e Val di Ledro a Tiarno di Sopra e, sempre a Tiarno di Sopra, la messa in sicurezza degli incroci sulla statale 240, la cui realizzazione, per entrambi, è in delega al Comune di Ledro per un investimento complessivo di 750.000 euro.

Accesso ai centri abitati: oltre 2,6 milioni di euro per progetti di recupero e riqualificazione

Promuovere il recupero, la valorizzazione e lo sviluppo degli insediamenti storici, la conservazione e la tutela del paesaggio. Questo l’obiettivo dell’apposito “Fondo”, previsto dalla legge provinciale per il governo del territorio varata nel 2015, che interviene anche per sostenere progetti di recupero di ambiti significativi dei principali assi viari di accesso ai centri abitati. Al riguardo, su proposta del vicepresidente, Mario Tonina, la Giunta provinciale ha individuato le aree d’intervento da finanziare entro la fine del 2019, per una spesa complessiva pari a 2.678.888, rimettendo all’esercizio finanziario 2020 l’individuazione di ulteriori iniziative.

Ecco nel dettaglio le iniziative ammissibili a finanziamento, con una compartecipazione da parte della Provincia pari al 75% della stima presentata dai Comuni:

Comune Oggetto intervento Costo Contributo
Castelnuovo Riqualificazione urbana sottopasso e adeguamento funzionale magazzino in loc. S. Margherita CC Castelnuovo 557.300,00 417.975,00
Porte di Rendena Simbolo di benvenuto all’ambito turistico “Madonna di Campiglio – Pinzolo – Val Rendena” a Porte di Rendena 150.000,00 112.500,00
Castello-Molina di Fiemme Arredo aree verdi all’ingresso dei centri abitati di Castello e Molina di Fiemme 60.000,00 45.000,00
Imer Riqualificazione paesaggistica dell’asse di accesso al centro urbano di Imer 444.537,50 333.403,13
Mezzana Riqualificazione asse viario di Mezzana 560.000,00 420.000,00
Predazzo riqualificazione marciapiede in via fiamme Gialle – Predazzo 534.000,00 400.500,00
San Michele all’Adige Nuova piazza d’accesso a San Michele all’Adige 385.000,00 288.750,00
Grigno Riqualificazione paesaggistica ingresso a Grigno 96.014,00 72.010,50
Terragnolo Riqualificazione e messa in sicurezza delle aree di sosta nella valle di Terragnolo 510.000,00 382.500,00
Rabbi Riqualificazione asse di ingresso in località Fonti di Rabbi 275.000,00 206.250,00
totali 3.571.851,50 2.678.888,63

Le amministrazioni comunali dovranno produrre al Servizio urbanistica e tutela del paesaggio della Provincia gli elaborati tecnici necessari per realizzare gli interventi. Al finanziamento di ogni iniziativa si provvederà con la deliberazione della Giunta provinciale di approvazione dei progetti presentati. Pertanto, entro il 22 novembre 2019 il Comune dovrà presentare il progetto preliminare che indichi le linee per perseguire la riqualificazione dell’asse urbano individuato e il recupero paesaggistico del suo contesto.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136