Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


Volley, SuperLega: Trento sconfigge 3-1 Piacenza

mercoledì, 13 novembre 2019

Trento – La marcia dell’Itas Trentino in regular season 2019/20 di SuperLega Credem Banca prosegue spedita e senza battute d’arresto. Superando per 3-1 la Gas Sales Piacenza nel match giocato stasera alla BLM Group Arena, i Campioni del Mondo hanno infatti inanellato la quinta vittoria consecutiva in campionato, restando imbattuti e al terzo posto della classifica con appena un punto di ritardo da Modena e quattro da Civitanova (che però ha giocato un turno in più).

Per avere ragione dello storico avversario, tornato in estate in massima serie, la squadra di Lorenzetti ha messo in mostra una pallavolo efficace e convincente per tre dei quattro set disputati grazie ad un fronte di attacco che Giannelli ha saputo far viaggiare su ottime percentuali (60% di squadra, col picco di Cebulj al 71%), trovando ottime risposte dall’intero trio di palla alta e dal Lisinac al centro della rete. Grande conferma per Vettori, mvp per la seconda volta consecutiva e best scorer gialloblù con 21 punti, il 62% a rete, tre muri e due ace, ma in ottima condizione sono apparsi anche Russell (18) e lo stesso Klemen (16). La crescita costante della squadra si è palesata anche dopo il passaggio a vuoto fatto registrare nel terzo set; a differenza di quattro giorni prima nel derby dell’Adige, stavolta i ragazzi di Lorenzetti sono subito tornati in campo col piglio giusto, chiudendo i conti sul 3-1.

La cronaca del match. L’Itas Trentino si presenta per la terza volta in questa stagione di fronte al proprio pubblico con uno schieramento che prevede Giannelli in regia, Vettori opposto, Cebulj e Russell in posto 4, Candellaro e Codarin al centro, Grebennikov libero. La Gas Sales Piacenza deve fare a meno dell’attesissimo ex di turno Nelli (a riposo per ancora qualche giorno dopo l’infortunio al ginocchio sinistro) e si propone con Cavanna al palleggio, Fei opposto, Kooy e Berger schiacciatori, Krsmanovic e Stankovic centrali, Scanferla libero. L’avvio di match è nel segno dell’equilibrio (3-3, 6-6), tant’è vero che il primo break point arriva solo sul 7-6 (errore in attacco di Kooy). In seguito Vettori firma da solo, con un contrattacco ed un muro su Fei, il primo vero allungo (11-8), che Trento si tiene stretta sino al 15-12, prima di subire la rimonta firmata da Stankovic (block ed ace per il 16-15). Ci pensano Russell (attacco) e Lisinac (stampo su Berger) a spingere nuovamente avanti i gialloblù (20-17); Piacenza si disunisce in ricezione sui servizi di Giannelli (22-17) e l’Itas Trentino chiude il conto già sul 25-20 con un primo tempo di Candellaro.

I padroni di casa rientrano in campo con la stessa determinazione mostrata nell’ultima parte della precedente frazione e, sospinti da un Vettori ancora in palla, scappano via subito (4-2, 7-3, 9-4). Gardini interrompe il gioco ed avvicenda Botto con Berger, ma i gialloblù non abbassano la tensione e con Lisinac difendono il cospicuo vantaggio (13-7, 16-10). Sul 18-13 la Gas Sale ha un sussulto d’orgoglio e si riporta a meno tre (18-15); provvidenziale il time out richiesto da Lorenzetti, che ha il merito di chiarire le idee ai suoi e fargli ripartire (22-18) verso il 2-0, che arriva sul 25-21, dopo che il solito Vettori si è fatto notare ancora fra battute ed ace.

La Gas Sales prova a reagire in avvio di terzo set, sfruttando al massimo la vena di Fei e Berger (2-4, 3-7); Lorenzetti scuote i suoi con un pronto time out ed ottiene la reazione desiderata, che passa per i servizi di Cebulj e gli attacchi di Vettori (8-10). Basta un niente però per riportare Piacenza al +4 (11-15) e stavolta però l’interruzione del gioco del tecnico gialloblù non riesce a cambiare le carte in tavola, anche perché gli emiliani tengono alte le percentuali di ricezione e di conseguenza di cambiopalla (15-20, 18-23). Il 2-1, che riapre il match arriva sul 19-25.

L’Itas Trentino rialza la testa nel quarto periodo, partendo alla riscossa con Russell in battuta (6-1) e poi anche in attacco (9-4). Piacenza fatica a tenere il ritmo avversario e sbanda (da 10-6 a 14-7) quando anche Lisinac fa la voce grossa in posto 3. Non c’è più spazio per alcun calo di attenzione, Trento tira dritto verso la quinta vittoria consecutiva (18-12 e 21-14), permettendo di far vivere a Sosa Sierra l’emozione (ed il primo punto) con la maglia trentina (in campo al posto di Cebulj e autore del 25-14 finale).

Volevamo iniziare il campionato vincendo le prime cinque partite e ci siamo riusciti; dobbiamo quindi essere soddisfatti di quanto sin qui fatto nel nostro cammino anche se ovviamente si può fare sempre meglio e crescere – ha commentato l’allenatore dell’Itas Trentino Angelo Lorenzetti al termine del match - . Stasera per tre set la squadra ha giocato su buoni livelli e, cosa più importante, è tornato a farlo anche dopo aver perso il terzo parziale, tenendo conto anche di quanto fatto vedere nell’arco della gara da una Piacenza comunque volitiva”.

Per l’Itas Trentino un giovedì di riposo prima di tornare ad allenarsi in vista del prossimo impegno di SuperLega Credem Banca, in programma già domenica 17 novembre all’Allianz Cloud di Milano (ore 18 – diretta Radio Dolomiti e Lega Volley Channel).

Di seguito il tabellino della gara della quinta giornata di regular season di SuperLega Credem Banca 2019/20 giocata questa sera alla BLM Group Arena di Trento.

Itas Trentino-Gas Sales Piacenza 3-1
(25-20, 25-21, 19-25, 25-14)
ITAS TRENTINO: Cebulj 16, Candellaro 3, Giannelli 1, Russell 18, Lisinac 11, Vettori 21, Grebennikov (L); Michieletto, Kovacevic, Sosa Sierra 1. N.e. Daldello, De Angelis, Djuric e Codarin. All. Angelo Lorenzetti.
GAS SALES: Berger 10, Stankovic 12, Cavanna 1, Kooy 14, Krsmanovic 8, Fei 10, Scanferla (L); Botto 1, Yudin 3, Paris. N.e. Copelli, Tondo e Fanuli. All. Andrea Gardini.
ARBITRI: Zanussi di Treviso e  Curto di Gorizia.
DURATA SET: 26’, 26’, 27’, 25’; tot 1h e 44’.
NOTE: 2.902 spettatori, per un incasso di 24.992 euro. Itas Trentino: 8 muri, 5 ace, 14 errori in battuta, 6 errori azione, 60% in attacco, 69% (41%) in ricezione. Gas Sales: 5 muri, 4 ace, 17 errori in battuta, 5 errori azione, 50% in attacco, 59% (24%) in ricezione. Mvp Vettori.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136