Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


Master Rapid SKF CBL Campione Nazionale CSEN nel Kumite

martedì, 26 novembre 2019

Pian Camuno - Ottima prestazione dei portacolori della Master Rapid SKF CBL al campionato nazionale Csen svoltosi a Fidenza (Parma) lo scorso fine settimana. skUna manifestazione che ha visto sfilare quasi 2000 atleti provenienti da ben 170 club. Il sodalizio dei Maestri Francesco Maffolini, Francesco Landi e Dario Zanotti ha brillato aggiudicandosi un notevole bottino di medaglie, ben 25. In particolare: 5 le medaglie d’oro conquistate grazie a Matteo Landi, Letizia Carè, Luigi Baronchelli, Lara Bresciani, Ghenri Cenusa e dalla squadra Senior di Kata composta da Giulio Sembinelli, Cristina Serra e Riccardo Battioli. 8 le medaglie d’argento raggiunte da Davide Bettoschi, Lorenzo Federici, Ambra Previtali, Sofia Pedersoli, Alessandro Tiraboschi, Oscar Pe, Andrea Pelamatti e Hamza Mahjubi . 12 le medaglie di Bronzo ottenute da Irene Carè, Basma Cherouaqi, Alice Fenaroli, Giorgia Ducoli, Lorenzo Skliyarov, Lorenzo Rifugio, Ludovica Rifugio, Rebecca Bertinelli (doppio), Ludovica Rifugio, Iaroslav Cenusa e Gabriele Marenaci. Il Karate Master Rapid SKF CBL chiude quindi con un eccellente primo posto nella specialità del kumite ed ha potuto quindi alzare la coppa che è stata consegnata dall’organizzazione. Contemporaneamente nel medesimo fine settimana a Cosenza in Calabria si è svolto il Seminario della Nazionale Italiana Giovanile che ha registrato la presenza record di 37 convocati ai quali si deve aggiungere la partecipazione come docente del nostro Maestro Francesco Maffolini nello Staff del CNAG. “La gara nazionale csen – ha commentato il DT Francesco Maffolini – è stata affrontata dal nostro club con una formazione largamente rimaneggiata, considerando che avevamo 37 atleti convocati in Nazionale, il risultato corale che ha generato il dominio nella classifica del kumite è indicatore di una certa qualità didattica. Aldilà dei tanti podi credo che sia stata l’ennesima bella esperienza oltre che importante momento di crescita. Restiamo convinti che in gara non si perde mai, perché ogni gara è motivo di confronto nel quale si impara sempre qualcosa. Il risultato positivo lo accogliamo con favore, ma lo mettiamo subito da parte per ripartire immediatamente. “ I prossimi eventi agonistici saranno l’Open Campania di Eboli (Salerno), l’Open di Madrid tappa di Premier e la Venice Cup inquadrata come gara di Youth League W.K.F., che si svolgerà a Jesolo (Venezia) a metà dicembre, eventi che consentiranno un confronto di respiro mondiale.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136