Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


Il campionato di Serie A entra nel vivo: il punto sulle romane

giovedì, 14 novembre 2019

Sono ormai state disputate 12 gare della Serie A edizione 2019-2020 ed entrambe le squadre capitoline stanno convincendo sia per la qualità del gioco espresso che per la continuità di risultati trovata. Mentre la Lazio, grazie alla vittoria casalinga per 4-2 contro il Lecce, ricopre la terza posizione della classifica, come ci racconta anche La Gazzetta dello Sport la Roma è reduce dalla pesante battuta d’arresto subita sul campo del Parma ed in queste settimane dovrà lavorare duramente per ritrovare quella condizione psico-fisica che l’ha accompagnata nelle prime uscite stagionali.

La Lazio sta diventando grande

Sebbene, come raccontato anche da Fox Sport, la scorsa stagione della Lazio si fosse conclusa con la vittoria della Coppa Italia, per i biancocelesti il passato campionato è stato tutt’altro che semplice e, dopo un avvio convincente, i ragazzi di mister Inzaghi avevano perso numerosi punti per strada che li avevano costretti a chiudere la stagione all’ottavo posto. Quest’anno, pertanto, c’era grande interesse nello scoprire se la squadra del presidente Lotito avrebbe avuto la forza di rialzarsi e di cambiare marcia e, dopo 12 gare di campionato, pare proprio che il club capitolino sia riuscito nel proprio intento. Con 24 punti conquistati e quattro vittorie consecutive, i laziali si godono il terzo posto solitario in classifica e, in una competizione giocabile anche con le scommesse live da Betfair, sono tra i favoriti assoluti per la conquista della qualificazione alla prossima edizione della Champions League. Trascinata dai goal di Ciro Immobile e dalle giocate dei ritrovati Luis Alberto e Milinković-Savić, la Lazio sta iniziando a convincere anche i più scettici e si candida ad essere una delle possibili rivelazioni di questo campionato.

La Roma inizia a convincere

Con l’eliminazione prematura dalla Champions League, il sesto posto in campionato e l’alternanza sulla panchina tra Di Francesco e Ranieri, quella passata per la Roma è stata una stagione assolutamente da dimenticare. Come se non bastasse, come raccontato anche da Il Tempo, in estate erano giunti gli addii di Totti, prima, e di De Rossi, poi, che avevano lanciato nella più profonda disperazione il popolo giallorosso. Al nuovo allenatore della squadra capitolina, Paulo Fonseca, era stato quindi assegnato l’ingrato compito di ricostruire da zero il progetto della società romanista, il quale pareva essere giunto ad un binario morto. Dopo aver convinto Džeko al rinnovo ed aver deciso di trattenere sia Kolárov che Kluivert, Fonseca, grazie anche alle operazioni in entrata effettuate in sinergia con Nike, è riuscito nell’impresa di rigenerare Pastore e Zaniolo, due calciatori che sul finale della passata stagione sembravano essersi smarriti. La Roma ha così iniziato a macinare gioco ed i risultati non si sono fatti attendere: 22 punti conquistati in 12 gare, frutto di 20 reti realizzate e di 14 subite. Numeri che fanno ben sperare il popolo giallorosso che, nell’attesa del rientro a pieno regime dei vari Pellegrini, Perotti, Cristante, Diawara ed Ünder, si gode una squadra decisamente più brillante e motivata rispetto a quella di soli pochi mesi fa.

Il campionato è appena agli inizi e la stagione ancora lunga ma a Roma è forte la sensazione che entrambi i club capitolini quest’anno possano riuscire a togliersi delle belle soddisfazioni. Da appassionati di questo meraviglioso sport, non ci resta altro da fare che metterci comodi e goderci lo spettacolo che Roma e Lazio si preparano a mettere in scena.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136