Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


Viabilità e sicurezza sulle strade, il piano di intervento 2019-2020 in Trentino

martedì, 12 novembre 2019

Passo Tonale – Viabilità e sicurezza sulle strade, il piano di intervento 2019-2020 in Trentino. Garantire la continuità e la sicurezza della viabilità in un territorio montano e con l’inverno, e la neve, in arrivo è un impegno corale. Se ne aveva una prova evidente questa mattina, alla presentazione del piano di intervento 2019-2020, predisposto dalla Provincia autonoma di Trento, nel constatare quante diverse figure professionali fossero coinvolte: dai Vigili del fuoco, permanenti e volontari, al personale della Cur – Nue 112, dai funzionari provinciali – del Dipartimento Infrastrutture e trasporti, del Servizio Gestione strade, del Corpo forestale, di Meteotrentino, del Dipartimento Protezione civile e di quello competente in materia di Turismo – al personale delle Polizie locali, della Polizia stradale e delle altre Forze di polizia, nonché il Commissariato del Governo. E l’importanza della sinergia, della collaborazione e della condivisione delle informazioni è stata ribadita, nel corso della presentazione nel palazzo della Provincia, anche dal presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, dal Commissario del Governo di Trento Sandro Lombardi e dall’assessore provinciale al turismo Roberto Failoni. “Questo piano – questo il commento del presidente Fugatti – è un bell’esempio di collaborazione tra soggetti ed enti diversi a vantaggio della comunità e degli ospiti del Trentino”.

Nato più di dieci anni fa e costantemente aggiornato, il “Piano Neve” per la prossima stagione invernale prevede l’impiego e l’intervento, al bisogno, di 138 mezzi della Provincia e 201 di privati, di 23 frese della Provincia, di 237 dipendenti provinciali e 201 soggetti privati, di 112 webcam, di 40 pannelli a messaggio variabile. La spesa preventivata per l’acquisto di sale è di circa 1,5 milioni di euro in un anno. Quando e dove necessario saranno attivati inoltre i 21 presidi previsti lungo le arterie più delicate sotto il profilo della viabilità, con funzioni informative, di supporto a chi è in strada e anche sanzionatorie, per chi non rispetta le regole. Le Apt collaboreranno per diffondere le informazioni tra turisti e ospiti del Trentino, anche sulle condizioni meteorologiche previste. Da ricordare, consiglio che vale per tutti, che, dal 15 novembre al 15 aprile, si può transitare in Trentino o con pneumatici da neve montati o con le catene a bordo del mezzo. “Chi arriva in Trentino – ha sottolineato Lombardi – deve sapere che deve viaggiare provvisto dell’attrezzatura invernale. Su questo sarà fondamentale l’azione di controllo”. “E’ un ambito, quello della viabilità – ha rilevato l’assessore Failoni – che ha un impatto considerevole nei confronti di uno dei settori più significativi per il Trentino, quello del turismo invernale. Per questo è così importante ben figurare”.

PREVISIONI METEO
E intanto la Protezione civile del Trentino comunica, con un messaggio mirato, che nei prossimi giorni sono previste ulteriori precipitazioni anche a carattere nevoso e che dalla sera di oggi, martedì 12 novembre, fino alle ore centrali di domani sono previsti 30 – 40 millimetri di precipitazione con limite delle nevicate in abbassamento fino a quote medio-basse, venti moderati o forti prevalentemente da nord. Attorno ai 1000 metri di quota sono attesi mediamente 20 – 40 centimetri di neve. Spessori più modesti potrebbero interessare nella mattinata di domani anche territori più bassi. E’ quindi possibile, secondo la previsione, che la neve raggiunga il fondovalle in Valsugana o, con minor probabilità, in Valle dell’Adige. Tra mercoledì pomeriggio e giovedì sera si dovrebbe verificare l’esaurimento delle precipitazioni, con schiarite ad iniziare da ovest. Nella mattinata di giovedì dovrebbero calare le temperature con probabili gelate diffuse. Da giovedì sera e per tutta la giornata di venerdì le precipitazioni dovrebbero essere intense e diffuse, anche nevose. Sabato, comunica il messaggio mirato, è previsto un temporaneo miglioramento e domenica invece potrebbero esserci ulteriori precipitazioni.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136