Ad

w

Ad
Ad


Ciclismo, il Giro di Sicilia: battesimo di fuoco per la Zalf Euromobil Désirée Fior

martedì, 28 settembre 2021

Quando:
28 settembre 2021@23:00–29 settembre 2021@23:45 Europe/Rome Fuso orario
2021-09-28T23:00:00+02:00
2021-09-29T23:45:00+02:00

E’ stato un battesimo del fuoco quello che il Giro di Sicilia ha riservato alla Zalf Euromobil Désirée Fior. Nella prima, calda, giornata di gara, infatti, la formazione dei patron Gaspare Lucchetta ed Egidio Fior, impegnata al cospetto di alcune delle più forti formazioni del mondo professionistico, è stata subito grande protagonista grazie alla strepitosa azione di Matteo Zurlo.
Il 24enne vicentino di Tezze sul Brenta è andato all’attacco subito dopo il via in compagnia di Charles-Etienne Chretien (Rally Cycling) e di Jacopo Cortese (Mg.K Vis VPM). Questo terzetto ha guadagnato un vantaggio massimo di oltre otto minuti sul gruppo e ha permesso a Zurlo di transitare in seconda posizione sull’unico GPM di giornata e di aggiudicarsi il traguardo intermedio posto a Gela conquistando anche tre preziosi secondi di abbuono. Nel finale di tappa Zurlo ha coraggiosamente allungato in solitaria venendo riassorbito dal gruppo a soli 14 chilometri dal traguardo.
La frazione che si è conclusa con lo sprint vincente del colombiano Molano (UAE Team Emirates) ha visto Matteo Zurlo salire in quarta posizione provvisoria in classifica generale a soli sette secondi dalla maglia di leader.
“E’ stata una giornata intensa e caratterizzata dal forte vento ma i nostri ragazzi sono stati bravi a correre con attenzione evitando cadute e senza perdere terreno dai migliori” ha osservato il ds Gianni Faresin. “Una menzione speciale la merita Matteo Zurlo che con la sua azione si è messo in grande evidenza e, nel finale di gara, ci ha fatto sognare anche in un risultato che sarebbe stato clamoroso. Ci attendono altre tre tappe molto esigenti ma il nostro modo di correre sarà ancora questo: siamo qui per fare esperienza e per mostrare il valore dei nostri giovani atleti, con il massimo rispetto per i big presenti in gruppo ma senza alcun timore reverenziale”.
Oggi si è corsa a Terranuova Bracciolini (Ar) anche l’internazionale Ruota d’Oro che ha visto grandi protagonisti Davide Cattelan, Gabriele Benedetti ed Edoardo Zambanini. Il primo si è inserito nella fuga che ha preso il largo nella fase iniziale di gara mentre gli ultimi due sono rimasti con i migliori nelle battute conclusive raccogliendo un buon sesto posto grazie all’ottima prova di Edoardo Zambanini.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136