Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


Standout Woman Award International: il 6 novembre la cerimonia di premiazione

giovedì, 31 ottobre 2019

Brescia – Standout Woman Award International, la V^ edizione si svolgerà il 6 novembre – alle 15 – a Roma in Sala della Regina a Montecitorio. L’organizzazione in capo alla segreteria dell’onorevole Cristina Rossello e all’Associazione PromAzioni360 di Darfo Boario Terme (Brescia) è riuscita anche quest’anno a far emergere figure femminili di alto profilo per capacità, competenze, determinazione e sensibilità nel raggiungimento degli obiettivi della loro vita. La V^ edizione è stata sostenuta da numerosi enti pubblici tra cui l’Alto patrocinio del Parlamento Europeo, l’Anci, Unioncamere nazionale, l’Ufficio della Consigliera di parità nazionale e associazioni femminili.

STANDOUT WOMAN AWARD 1La Commissione di valutazione, composta da: Francesca Cipriani (Consigliera Nazionale di Parità), Mariolina Coppola (presidente Soroptimist International), Daniela Carlà (coordinatrice di NoiReteDonne), Daniela Bandera (presidente EWMD), Tina Leonzi (presidente Moica), ha avuto l’arduo compito di selezionare le figure femminili che si sono contraddistinte nei settori dell’arte, cultura, spettacolo, professioni, imprenditoria, ricerca, coraggio.

Dopo l’apertura della cerimonia, affidata all’onorevole Rossello, seguirà l’intervento della Consigliera di Parità nazionale Francesca Cipriani e Beau Toskich illustrerà le ragioni per le quali una società non può rinunciare a valorizzare i talenti femminili. La giornalista Anna Maria Gandolfi coordinerà i lavori. Christiana Ruggeri, giornalista Tg2, leggerà le motivazioni dei 21 premi e l’assegnazione del premio Standout Man Award a due uomini che in diversi modi sostengono le donne.

I PREMIATI - Il dottor Enrico Cassano, direttore della Divisione di Radiologia Senologica dell’Istituto Europeo di Oncologia di Milano. Ha fornito il know how e formazione professionale ai medici locali in Haiti permettendo così alla Fondazione Francesca Rava NPH Italia di realizzare il primo centro per la diagnosi, la cura e la prevenzione del cancro al seno presso l’ospedale Saint Luc.

L’altro premio andrà al vice allenatore della Juventus femminile Matteo Scarpa: astigiano ed appassionato di calcio, ha saputo valorizzare la squadra femminile di calcio dimostrando che le donne possono raggiungere obiettivi elevati anche in questo sport e che li possono raggiungere attraverso una squadra. La Juventus femminile ha già vinto due scudetti e una coppa Italia ed è stata promossa in serie A.

Tra le premiate spicca il nome di MARISA CINCIARI RODANO che riceverà una menzione speciale al Merito Standout Woman Award. Donna delle Istituzioni, 98 anni, una vita dedicata a raggiungere la parità di genere e caratterizzata da una profonda cultura e sensibilità, oltre alla passione civile nel segno dei valori di libertà e giustizia sociale. È stata la prima donna nella storia italiana eletta alla carica di vicepresidente della Camera dei Deputati (1963-1968). Come parlamentare europea (1979-1989) è stata componente della Commissione ad hoc sulla condizione della donne del Parlamento Europeo (1979-1981), presidente e relatrice generale della Commissione d’inchiesta del Parlamento Europeo sulla “Situazione della donna in Europa”(1981-1984) e vicepresidente della Commissione dei diritti delle donne del Parlamento Europeo (1984-1989). È stata cofondatrice dell’UDI. Ha saputo fare squadra con altre donne e trasmettere loro i reali valori sui quali poggia la vera democrazia paritaria.

ASTA MARGHERITA. Figlia di Barbara Rizzo deceduta con i due figli gemelli nella strage di Pizzolungo, quando un’autobomba avrebbe dovuto uccidere il magistrato Carlo Palermo che invece è sopravvissuto. Impegnata nella ricerca della verità e contro ogni forma di violenza attraverso l’associazione LIBERA.

BACCO OLIVIA. Manager di talento per la multinazionale Eli Lilly & co. attualmente ricopre un ruolo Corporate basato in Italia, proprio a Sesto Fiorentino ha creato un centro di eccellenza diventato un riferimento tecnologico a livello mondiale per la produzione di insulina nei mercati europei ed extraeuropei.

BARTOLINI TIZIANA. Giornalista professionista, laureata in Storia e Filosofia, esperta in comunicazione di genere e del Terzo Settore. Dal 2000 è direttora dello storico periodico NOIDONNE, che ha saputo mantenere vivo anche diffondendolo attraverso i canali web e multimediali. Dal 2015 collabora al progetto di digitalizzazione dell’Archivio Storico di NOIDONNE. Ha ideato e realizzato l’Agenda NOIDONNE Cult, giunta alla V edizione.

BELLOMIA VALERIA. Dal 1979 funzionaria del Ministero del Lavoro, si è occupata della disciplina giuridica dei rapporti di lavoro degli istituti a tutela della maternità, della paternità e dei disabili, nonché di parità uomo-donna nel lavoro. Ha collaborato alla stesura delle leggi in materia giuslavoristica degli ultimi anni, molto attiva nelle politiche femminili ma con una sensibilità ed attenzione che andavano ben oltre i suoi doveri istituzionali.

CIRIMBILLI LUISA. Era una bimba disabile alla quale si consigliava di ripassare l’italiano anziché studiare il latino, secondo qualche insegnante avrebbe dovuto fermarsi alla terza media; invece si fermerà…forse alla terza laurea che ha già conseguito, a riprova della sua forza di volontà. È sposata e mamma di un bimbo di 11 mesi.

COLELLA MARIA VINCENZA. Il suo talento l’ha condotta prima ad acquisire una grande competenza in materia di system engineering presso la multinazionale IBM, poi ad allargare il proprio orizzonte al campo commerciale, in anni in cui la presenza delle donne nel settore era praticamente assente. È docente presso la Facoltà di Diritto Canonico della Pontificia Università Gregoriana.

D’AMBROSIO MARIA. Sociologa presso l’Università Federico II di Napoli, dove ha attivato i ‘Laboratori Metropolitani’ e lo sportello Pari Opportunità; dottoressa di ricerca in Scienza della Comunicazione e post doctoral researcher (Centro di Ricerca sulle Istituzioni Europee – Napoli) è professoressa associata di Pedagogia generale e sociale presso l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli.

FERRI MARIARITA. Passione e fede l’hanno portata ad accettare il ruolo di responsabile del Servizio S. Jean Baptiste del Santuario di Lourdes, prima donna nella storia. Attenta al prendersi cura delle persone fragili che a lei si rivolgono sostenendole nei loro pellegrinaggi.

FOTI PINA. Dal 1985 è Amministratrice Unica di International Language School- Accademia Studio Italia, Presidente dell’Associazione di Lingua e Cultura Italiana “Italian in Italy”. Impegnata nel sociale, ha organizzato convegni, con il supporto del Parlamento Europeo, sull’educazione interculturale, sui bisogni fondamentali e le strategie d’integrazione, come vicepresidente della UWE – University Women of Europec sostiene le donne nelle professioni STEM.

DANIELA LUCANGELI. Docente di Psicologia dello sviluppo presso il Dipartimento di Psicologia dello sviluppo e dei processi di socializzazione (DPSS) dell’Università degli Studi di Padova. Esperta di psicologia dell’apprendimento e autrice di numerosi contributi di ricerca nell’ambito dell’apprendimento matematico. È componente di associazioni scientifiche nazionali e internazionali nell’ambito della psicologia dello sviluppo e dell’apprendimento ed è presidente nazionale CNIS.

AGATHE NANGA. Dal Camerun Presidente fondatrice di Women Health Peace and Development FESAPADEV, promuove attività di supporto alle giovani donne per renderle consapevoli dei loro diritti e dell’importanza dello studio. Promuove campagne sanitarie gratuite con distribuzione di farmaci presso le comunità rurali, progetti di istruzione, di sviluppo culturale, di accompagnamento persone deboli, orfani, ragazze in difficoltà, vedove.

PARENTE SILVIA. Dirigente di azienda nel settore Automotive con personale tutto femminile. Promuove e sostiene la squadra femminile di Volley della Assitec che ha ottenuto sette promozioni, approdando in serie A. È ispiratrice del progetto Art Bonus Lazio che si occupa di attività di restauro. Sostiene attività nel sociale, in particolare a supporto della Comunità Exodus.

PATRONE ROSA. È tra le prime tre donne generali dei Carabinieri, ex dirigenti superiori del Corpo Forestale dello Stato che, dopo l’accorpamento avvenuto lo scorso 1° gennaio, è entrata a far parte dell’Arma dei Carabinieri. Dopo essere stata alla guida del comando forestale di Molise e Lazio ora è capoufficio del personale, settore nel quale ha lavorato 18 anni. É lei che gestisce i 7.000 forestali che sono transitati nel corpo dei Carabinieri.

PIVA PEZZATO MARIA LAURA. Ha svolto per dieci anni attività di amministratrice e arredatrice nell’azienda familiare. Dal 1992 è Presidente regionale e componente del Direttivo nazionale del Movimento Italiano Casalinghe MOICA. Ha organizzato numerosissimi convegni su temi sociali, ha presentato la proposta di legge MO.I.CA affinchè il Parlamento Europeo vari un accordo con le Case Automobilistiche per lo studio e la realizzazione di un dispositivo da applicare obbligatoriamente a tutti i veicoli a motore, che blocchi l’accensione del mezzo in caso il conduttore abbia assunto alcol e/ o stupefacenti.

PORCARI SERENA. Consigliera Delegata di Fondazione Dynamo dal 2004 e vicepresidente dell’Associazione Dynamo Camp Onlus, che ospita gratuitamente bambini e ragazzi dai 6 ai 17 anni con patologie gravi e croniche sia in terapia che in fase post ospedalizzazione; dal maggio 2010 è presidente di Dynamo Academy srl Impresa Sociale. Ha ottenuto ottimi risultati nel no profit mettendo in campo le sue capacità imprenditoriali.

STARACE MARINA. Donna dalla grande volontà, affetta da un disturbo particolare, dopo vari ricoveri in diversi centri e cure farmacologiche abbastanza importanti, cinque anni fa, per caso, si è avvicinata al Teatro Patologico ed il lavoro di teatro-terapia per Marina è diventato una fonte di vita e soprattutto ha determinato un sorprendente miglioramento, già dopo pochi mesi, sia a livello fisico che mentale.

TERRONES CASTRO REYNA. Originaria del Perù, venuta in Italia con sua figlia nel 1993. Coraggio volontà e generosità hanno animato le molteplici attività imprenditoriale intraprese , in cui non solo ha promosso i valori fondanti della cooperazione ma si è impegnata in una reale e rara opera di integrazione sociale è stata vicepresidente di Confcooperative, consigliere Nazionale e attualmente consigliere dì Confcooperative Lazio. Vicepresidente del CO. RI. DE. , presidente della Queens Servizi, presidente della Ass. Nuovi Europei.

VELARDI PAOLA. Professoressa ordinaria presso il Dipartimento di Informatica dell’Università La Sapienza di Roma, è docente di Machine Learning, Web and Social Information Extraction, Business Intelligence. La sua ricerca si propone di utilizzare algoritmi per analizzare il linguaggio naturale sui social network e in generale nel linguaggio naturale esistente in qualsiasi documentazione scritta. Studia inoltre algoritmi di Machine Learning applicati a diversi ambiti interdisciplinari, come la medicina, la biologia, le scienze sociali, l’economia.

YUSUF LAILA MOHAMUD. Originaria della Somalia, nata a Mogadiscio e ex-docente della università Nazionale Somala, Laureata Magistrale in Chimica Industriale con specializzazione in “Tecnologia dei materiali”; componente di varie associazioni, con “Women of Mediterranean East and South European Network” – sostenuto dalla Regione Emilia Romagna – promuove associazioni di donne che lottano per far sentire la propria voce sulla emancipazione, partecipazione politica e si impegnano contro la violenza di genere.

SORGATO VALENTINA. Appassionata di tecnologia e digitale, globetrotter per lavoro, Valentina Sorgato, 39 anni, una laurea in Economia e due figli, è il volto femminile di SMAU di cui è amministratrice delegata. È tra le 150 donne che sostengono l’innovazione in Italia (classifica StartupItalia). Dirige da anni lo SMAU che è diventato il Salone dell’innovazione per eccellenza, affiancando Pierantonio Macola, presidente e ideatore del nuovo format

In Expo 2015 presso il Padiglione del Parlamento europeo, PromAzioni360 ha raccolto le sollecitazioni di Beau Toskich, professionista della comunicazione e forte sostenitore dei talenti femminili, di sviluppare in Italia Standout Woman Award: “Le donne hanno grandi capacità e potenzialità e non utilizzarle significa una grande perdita per tutta la società afferma convinto Beau Toskich. Il premio Standout Woman Award è parte del progetto più ampio di PromAzioni360 che vuole sviluppare cultura, territori e valorizzare i talenti femminili, le loro qualità e caratteristiche.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136