Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


Trento, sanzioni per 14mila euro nei controlli su mezzi di trasporto internazionale merci

martedì, 5 novembre 2019

Trento – Ieri si sono svolti gli ormai consueti controlli nell’ambito del trasporto nazionale e internazionale di merci su gomma condotti dal Nucleo Autotrasporto della Polizia Locale di Trento unitamente a personale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Nove i veicoli controllati per un totale di dodici sanzioni.

Un’attività con la duplice finalità di migliorare la sicurezza in ambito stradale nell’ambito delle principali arterie del capoluogo e di reprimere la concorrenza sleale di quei vettori che, non rispettando le regole, finiscono con anteporsi agli autotrasportatori in regola della provincia. Un controllo congiunto con Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Hanno operato tre ingegneri della Direzione Compartimentale Nord Est del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti con qualifica di polizia stradale, quattro operatori di Polizia Locale, un agente di Vallarsa in affiancamento; impegnati un ufficio mobile del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, un ufficio mobile Polizia Locale Trento, due pattuglie della Polizia Locale; otto veicoli controllati, di cui due italiani, cinque comunitari, uno extra UE; 16 infrazioni contestate, di cui tre per l’art. 79 del Codice della Strada (caratteristiche o dispositivi alterati o non funzionanti, due per l’art. 78 (emulatore ad blue), quattro per l’art. 174 ( tempi di guida e riposo ), quattro per l’art. 142 (velocità oltre il limite di taratura del limitatore). Tre le sanzioni in merito alle Leggi Speciali in materia di autotrasporto di merci, una relativa all’art. 46 ter Legge 298/1974 (trasporto internazionale di merci con prove documentali non conformi), due relative all’art. 46 Legge 298/1974 (trasporto internazionale di merci irregolare). Quattro sanzioni accessorie contestate, tutte col ritiro di carta di circolazione. Complessivamente, l’importo dei verbali contestati è di oltre 14mila euro.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136