Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Nucleo Ispettorato del Lavoro dei Carabinieri di Brescia: il bilancio dell’attività da inizio anno

giovedì, 17 maggio 2018

Brescia – Il Nucleo Ispettorato del Lavoro dei Carabinieri di Brescia, in collaborazione con l’Arma territoriale del Comando Provinciale di Brescia, nel primo quadrimestre dell’anno 2018 ha effettuato 78 ispezioni/accessi in attività imprenditoriali; riscontrando 60 attività irregolari. Sono stati controllati 243 lavoratori di cui 55 sono risultati irregolari o in nero, che, di conseguenza, sono stati assunti dalle rispettive aziende. ispettSono state effettuate 20 sospensioni dell’attività imprenditoriale. Elevate sanzioni amministrative per 55.613 euro e sanzioni per violazione in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro per 18.113 euro. E’ stata eseguita una mirata attività al contrasto del fenomeno del “caporalato” che ha portato all’arresto di un cittadino di nazionalità cinese e tre denunce in stato di libertà. Nel campo dell’edilizia e nel controllo in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, mediante perquisizioni locali autorizzate dall’Autorità Giudiziaria, sono stati sequestrati diversi DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva) falsi, nonché attestati falsi riguardanti “corsi di primo soccorso”, “corsi di addetti alla prevenzione e all’antincendio”, “corsi di preposto alla sicurezza”, nonché registri di presenza ai corsi con firme false.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136