Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


Denunce, patenti ritirate e segnalazioni da parte dei carabinieri di Sondrio: il bilancio

martedì, 29 ottobre 2019

Sondrio - Denunce e segnalazioni, l’attività dei carabinieri del Comando Provinciale nel fine settimana: 15 soggetti denunciati, 8 patenti ritirate e 5 segnalati alla Prefettura per assunzione di sostanze stupefacenti.

Prosegue l’azione di controllo del territorio da parte dell’Arma dei Carabinieri di Sondrio. Nel fine settimana sono stati organizzati specifici e mirati servizi per contrastare problematiche emergenti ovvero l’abuso di sostanze alcoliche connesse alla guida e lo spaccio e l’assunzione di sostanze stupefacenti. Alle Compagnie Carabinieri di Chiavenna e Tirano sono stati assegnati, in via principale, compiti di sicurezza stradale mentre i carabinieri della Compagnia di Sondrio si sono occupati di contrasto alle sostanze stupefacenti.

I DATI - 15 sono stati i denunciati in stato di libertà per reati che vanno dalla guida in stato di ebbrezza alla detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti mentre 5 i segnalati quali assuntori di sostanze stupefacenti.

Dal punto di vista della sicurezza stradale, in Valchiavenna 6 sono state le patenti ritirate dai Carabinieri della locale Compagnia – di cui una ad un neo patentato di soli 18 anni – ad altrettanti automobilisti: 5 uomini ed una donna di età compresa tra i 18 e 62 anni con i tassi alcolemici da 0,85 a 1,33 considerando che già 0,50 è considerata guida in stato di ebbrezza. Sempre i carabinieri della Compagnia di Chiavenna hanno fermato a Dubino un’auto con a bordo un uomo di 37 anni, già noto alle forze dell’ordine, trovato il possesso di 16 gr di hashish; per lui è scattata la denuncia in stato di libertà.

Sempre in tema di sicurezza stradale e di contrasto all’abuso di sostanze alcoliche connesso alla guida, i carabinieri della Compagnia di Tirano hanno ritirato le patenti di guida e denunciato due persone sorprese alla guida in Alta Valle in stato di alterazione psicofisica con tassi di alcool nel sangue di 0,92 e 1,12.

ATTIVITA’ ANTIDROGA - In tema di contrasto alla droga, 5 sono stati segnalati alla prefettura perché trovati in possesso di marijuana o hashish: 3 soggetti a Teglio di età compresa tra i 42 ed 19 anni, una 38enne a Sondrio, già nota alle forze dell’ordine, ed un minorenne a Morbegno.

Non sono mancate le denunce in stato di libertà quando la qualità e la quantità delle sostanze stupefacenti rinvenute non sono state ritenute collegabili ad un uso strettamente personale. È stato il caso di un 63enne di Teglio trovato in possesso di 10 gr di cocaina e di due soggetti di Sondrio, rispettivamente di 37 e 30 anni, già noti alle forze dell’ordine, trovati in possesso di quasi 10 gr di cocaina e quasi un grammo di marijuana.

Nel corso delle attività di controllo dei Carabinieri non sono mancati anche rinvenimenti di diversa natura. È stato il caso di un’autovettura controllata in Valgerola: a bordo due uomini di 46 e 58 anni, appassionati di caccia, trovati in possesso di quello che si potrebbe definire un “kit da bracconiere” ovvero una pistola alterata completa di munizioni, un silenziatore artigianale, due potenti torce ed un coltello a serramanico. Diversi i reati contestati tra i quali anche l’esercizio della caccia nella serata di venerdì essendo, insieme al martedì, una giornata di silenzio venatorio.

Sempre nella serata di venerdì, nel cuore di piazza Garibaldi di Sondrio, i Carabinieri di Sondrio sono intervenuti presso un noto esercizio pubblico per un 34enne in stato di alterazione psicofisica dovuta presumibilmente all’assunzione di droghe e/o all’abuso di alcol. L’uomo aveva minacciato e tentato di aggredire i dipendenti dell’esercizio nonché gli stessi militari intervenuti che sono riusciti però a ristabilire l’ordine senza che nessuno riportasse lesioni.

Nelle attività di controllo è stato anche individuato un ragazzo di 25 anni che di notte camminava lungo a statale 38. Gli accertamenti hanno consentito di verificare che si trattava di una persona che si era allontanata da casa nel comasco ed i familiari, preoccupati, ne avevano denunciato la scomparsa presso una caserma dei carabinieri del posto. Venivano quindi avvisati i congiunti più prossimi a cui veniva affidato.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136