Ad
Ad
Ad

Madonna di Campiglio: tante novità nel piano biennale dell’Apt

mercoledì, 30 novembre 2022

Madonna di Campiglio (Trento) – L’Apt di Madonna di Campiglio ha presentato il piano 2023-24. Alla vigilia della stagione invernale è un appuntamento fisso e così è stato anche quest’anno: al Palacampiglio si è svolto l’incontro informativo e di aggiornamento tra l’Azienda per il Turismo (Apt) Madonna di Campiglio e gli operatori dell’ambito. Un’importante occasione, quella di ieri, per fare il punto sul presente e, soprattutto, anticipare le azioni operative per il prossimo futuro. Per la prima volta è stato presentato un Piano operativo biennale, riferito ai prossimi due anni: 2023 e 2024 (nelle foto; la prima con da sinistra Matteo Bonapace, Tullio Serafini e Bruno Felicetti, al centro l’assemblea e in basso il sindaco Michele Cereghini, Gianni Badessarri, Tullio Serafini e Matteo Bonapace).

PRESIDENTE APT SERAFINI – Numerosi i progetti e le azioni in campo, come ha ampiamente affermato e presentato il presidente di Azienda per il Turismo Tullio Serafini che ha rimarcato la strada intrapresa verso un turismo delle “quattro stagioni”, annunciando, per l’anno prossimo, l’apertura degli impianti di risalita dal 2 giugno al 15 ottobre 2023 mentre il turismo delle esperienze sarà ulteriormente rafforzato introducendo nuove proposte da vivere in un contesto unico. Teatro d’eccellenza, quest’ultimo, per l’incontro tra uomo e natura (la nuova immagine turistica della destinazione si fonda sulla dialettica “Where mountains meet humans” – “Dove le montagne incontrano le persone”).

DIRETTORE APT BONAPACE – Il direttore di Apt Matteo Bonapace è poi entrato nei dettagli degli obiettivi e delle azioni contenuti nel Piano operativo 2023/24 definiti in coerenza con il Piano Marketing 2022/24 di Trentino Marketing. Tra le priorità c’è la “selezione” del turista creando le giuste aspettative e sviluppando rispetto e consapevolezza del contesto montagna attraverso azioni che implicano scelte e investimenti coerenti e durevoli nel tempo, ma anche azioni volte a migliorare la soddisfazione dell’ospite in riferimento a specifici punti critici dell’esperienza di vacanza, individuati tramite analisi già condotte. Tra i progetti evidenziati da Matteo Bonapace, ci sono “Altagamma” con, tra il resto, la partecipazione a eventi travel del lusso, l’organizzazione di nuove eventi di fascia alta sul territorio e l’ulteriore sviluppo di questo prodotto turistico; la continuazione del percorso di “Coaching” verso gli operatori finalizzato a supportare al meglio, mettendo a disposizione strumenti di sistema utili ad aumentare la redditività, il lavoro degli operatori stessi; la collaborazione con “Garda Trentino”, anche attraverso una comunicazione reciproca sui rispettivi canali; una nuova formula distributiva della “DoloMeet Guest Card” quale supporto commerciale alla redittività degli operatori. E molto altro.

BALDESSARI FUNIVIE PINZOLO – All’incontro hanno partecipato anche il nuovo direttore di Funivie Pinzolo, Gianni Baldessari, che ha illustrato il progetto di riqualificazione dell’area Prà Rodont e Doss del Sabion a partire dalla sostituzione della seggiovia che porta al Doss con una nuova telecabina. I lavori saranno effettuati la prossima estate.

FELICETTI FUNIVIE CAMPIGLIO – Il direttore di Funivie Madonna di Campiglio Bruno Felicetti ha invece posto attenzione sul percorso di digitalizzazione iniziato lo scorso inverno, confermando la strada del prezzo dinamico, il nuovo stagione Starpass (si paga solo quanto si scia e, raggiunta una certa cifra, si scia gratuitamente), lo skipassCinque su sette” che abbina lo sci alle esperienze sul territorio. Innovazioni che migliorano la qualità dell’esperienza sci rispondendo alle esigenze dell’ospite contemporaneo.

OPERE PUBBLICHE – Tra i presenti anche il sindaco di Pinzolo Michele Cereghini che ha portato i saluti iniziali introducendo l’incontro e l’assessore provinciale al turismo Roberto Failoni che ha confermato come, tra bandi in arrivo, offerte già presentate e aggiudicazioni di lavori in corso, si stia procedendo come da programma nella realizzazione di opere pubbliche strategiche, anche dal punto di vista turistico, quali la nuova galleria a Ponte Pià, la piscina a Madonna di Campiglio, la circonvallazione a Pinzolo, il ponte sul Sarca di Nambrone, la rotatoria a Campiglio, in località Colarin, l’ampliamento della strettoia a Breguzzo.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Pierangelo Panzeri - P. IVA 03457250136